Attrezzi da giardinaggio

La vita dei nostri giorni è molto molto diversa da quella di qualche tempo fa; un tempo l’esistenza era diviso tra il lavoro e la famiglia, mentre oggi molto spesso si vive per lavorare, mentre il tempo che resta è molto lontano dalla famiglia. La causa principale è certamente l’eccessivo stress che la vita di oggi provoca a noi che siamo lavoratori, ma anche a noi che siamo i compagni di vita di un lavoratore stressato. I ritmi sono troppo frenetici, le responsabilità non molte ma comunque pesano discretamente, ed il tempo per recuperare è sempre meno in quanto non si riesce a stare in pace con sé stessi un attimo, quindi non si ha il tempo per recuperare. Le persone che ci sono intorno spesso subiscono le ripercussioni di tutto questo in maniera clamorosa, visto che vedono come stiamo male noi e soprattutto sanno che la tranquillità di un abbraccio o di qualche minuto trascorso insieme non sarà così facile da avere al termine di una giornata resa pesante dallo stress. Ed allora? ed allora per fortuna qualcuno ha inventato gli hobby! Cos’è l’hobby? L’hobby è fondamentalmente un passatempo, ... continua

Articoli su : Attrezzi da giardinaggio


ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
    • Decespugliatore

      decespugliatore Se possedere un giardino e in particolar modo delle siepi, il decespugliatore è un ottimo alleato per la cura del giardino e il suo mantenimento
    • Idropulitrici

      idropulitrice. L'idropulitrice è un valido strumento per mantenere in perfetto stato il giardino o le pareti di casa. Impara ad utilizzare l'idropulitrice e risparmio tempo prezioso che potrai dedicare ai tuoi hobbi
    • Motosega

      motosega nero. Per gli amanti del giardinaggio, questo attrezzo non è sicuramente nuovo. La motosega è uno strumento utilissimo per la cura del proprio giardino! Impara ad utilizzarla al meglio con i nostri suggerim
    • Motozappe

      motozappa Il mondo del giardinaggio è vario ed entusiasmante, ma per una corretta gestione del giardino è bene conoscere anche gli strumenti giusti per mantenerlo. Uno tra questi è la motozappa
    • Spaccalegna

      legna spaccata Lo spaccalegna è un attrezzo da giardinaggio molto utile ma non cosi facile da utilizzare. Ecco qui una guida informativa per utilizzarlo al meglio!
    • Trattorini

      trattorino al lavoro Oggigiorno il lavoro dell'uomo è affiancato a quello delle macchine che ne facilitano notevolmente lo sforzo fisico. I trattorini da giardino sono proprio uno tra questi
    • Aspirafoglie

      aspirafoglie La vita moderna è un continuo tran tran avanti e indietro tra casa, lavoro, banca, posta, scuola, do
    • Generatori di corrente

      generatore da giardino Il giardino di casa è un luogo importantissimo di tutta l’abitazione; già possederne uno rappresenta
    • Motopompe

      motopompa per acqua In un mondo che non ci lascia più un attimo per respirare, in cui viviamo per lavorare, sempre corre
    • Nebulizzatori

      nebulizzatore1_zpsbf09dec3 La nebulizzazione è una tecnica che permette di dissolvere i liquidi in tante piccolissime gocce. Pe
    • Trinciasarmenti

      trinciasarmenti Il giardino è una parte della casa che abitiamo, come ce ne sono altre, in questi ultimi anni però i
    ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
      prosegui ... , un’attività ricreativa che compiamo nel tempo libero, e che spesso ci rigenera più di un massaggio di un centro benessere. Perché? Perché la nostra mente non ha bisogno di riposo, o almeno non è la cosa primaria da fare contro lo stress. A fianco del riposo, deve esserci lo svago. La cura migliore per lo stress infatti è quella di impegnare la mente, di metterla a focalizzarsi su un qualcosa di piacevole, in modo da staccare dalla routine quotidiana che la vede concentrata soltanto sui problemi enormi di vita e lavoro. Pensateci bene e noterete che è così. Alcuni esempi sono per esempi quelli degli sport: una seduta di aerobica in palestra, oppure una grande partita ad un gioco di memoria con gli amici sono molto riposanti? Assolutamente no, ma dopo di essi ci sentiamo più sereni, più tranquilli, più disposti al dialogo e più aperti alla vita, quasi pronti anche a ricominciare a lavorare ed a sopportare tutto quanto c’è da sopportare di questa frenetica vita moderna. Ebbene, ognuno ha il proprio hobby, che per fortuna coincide spesso con le nostre passioni; ci aiuteranno sempre a rigenerarci. Ma qual è uno degli hobby più diffusi del nostro tempo? Bene, tra la tanta tecnologia che ci circonda, noi scegliamo … la terra! Si, il giardinaggio è uno dei passatempi rigenerativi più apprezzati, per tanti motivi che andremo ad esporre ed analizzare in seguito, ma che possono essere condivisi da tantissime persone.Alzi la mano chi non conosce nessuno appassionato di giardinaggio. Bene, se vediamo qualche mano alzata vuol dire che queste persone non si stanno impegnando a ricordare con tutte le loro forze o semplicemente non conoscono così a fondo alcuni dei loro amici, in quanto è praticamente certo che una gran fetta della popolazione mondiale è appassionata di giardinaggio per hobby. Stiamo parlando dell’apprezzato e conosciutissimo “pollice verde”, una locuzione diventata famosa grazie a film cinematografici e spot in tv, e che descrive la mania e la fantasia con cui alcune persone si interessano al mondo verde, della natura, delle piante e dei fiori. In realtà questo è uno degli hobby più diffusi, ma è anche uno dei migliori perché è salutare e naturale, perché ci riavvicina alla natura e perché ci permette di rilassarci impegnandoci e facendoci anche faticare un pochino, in modo da buttar via anche qualche tossina superflua. Dedicarsi ad un hobby del genere vuol dire stare vicini alla natura, ma è così semplice? Diciamo che la risposta dipende dal livello a cui vogliamo essere. Fare giardinaggio infatti vuol dire anche solo curare le piante che possiamo avere sul balcone o su un terrazzino, non c’è bisogno di ettari di terreno fertile. Il giardinaggio è un’arte, è una scuola di pensiero che rilassa, come quasi una disciplina. Comunque, se vogliamo essere ad un livello un po’ più alto allora è necessario ad esempio che ci muniamo di un giardino, o comunque di uno spazio che possiamo coltivare, rigirare, strapazzare e riempire come vogliamo, in totale libertà per non porre freni alla fantasia ed alla voglia di fare in piena unione con la natura. La cosa migliore è assolutamente disporre, quindi, di un giardino di una certa estensione, tanto più che molte persone puntano per il loro futuro ad una casa con le dovute comodità, ma anche con un piccolo giardino per le motivazioni più disparate, tra cui c’è anche quella di dedicarsi al giardinaggio ed alla mania del pollice verde. Ovviamente per il giardinaggio serve altro, ovvero sia qualche conoscenza su piante e clima, e sia qualche piccolo attrezzo. Ogni discorso è sempre da parametrizzare sempre con l’estensione del proprio giardino, perché ovviamente qualche differenza c’è tra le piante in vaso sul balcone ed una bella distesa di terra. Comunque analizzeremo tutto con calma.Fare giardinaggio vuol dire impegnarsi con la mente e con il corpo in un’attività legata alla natura e che ci ricollega alla natura stessa. Ovviamente per tutto ciò abbiamo già parlato dello spazio che serve, sia in termini di spazio per i vasi di piante e sia come estensione del giardinetto che abbiamo fortuna ad avere. Ma non c’è solo questo, perché per il giardinaggio serve qualche piccolo attrezzo. Analizzeremo di seguito qualche esempio, ricordando che poi si devono fare le opportune scale.Una delle cose principali da fare durante il giardinaggio è il movimento della terra, perché ci sono tantissime azioni che possono voler dire spostamento: c’è l’adeguamento del suolo ed il suo livellamento, c’è il cambiamento di idea o una nuova ispirazione e quindi abbiamo bisogno di fare una rivoluzione all’interno del giardino, ci serve scavare una pianta dalla terra o da un piccolo vaso per trasferirla in condizioni migliori; tante altre azioni del genere di possono compiere, e per tutte c’è la pala: essa ha una forma tale da permettere il sollevamento agevole di piccoli cumuli di terra, anche ancora da estrarre dal terreno, ed è fondamentale in ogni punto dove si compie giardinaggio. Ci sono di varie misure, dalla più piccola alla più grande per gente esperta e forte, considerando il peso.La vanga è un altro importantissimo attrezzo che mai deve mancare in un giardino o dove ci sono dei vasi di piante; essa è utilissima per fare dei buchi nella terra, per separare delle file di coltivazioni, per togliere via mucchi di erbaccia, o anche per fare un po’ di pulizia nel giardino o nei dintorni della pianta. Anche qui le dimensioni contano, cioè si devono ragionevolmente adeguare agli spazi ed alle quantità di terra o altro da smuovere.Il rastrello è un oggetto molto caro ai bambini, che da piccoli ci giocano tantissimo soprattutto in spiaggia in quanto amano fargli fare le righine sulla sabbia a metà tra l’asciutto ed il bagnato. In realtà, il rastrello è utile soprattutto per raccogliere un po’ di roba scadente sulla superficie della terra, come per esempio foglie secche, pigne, rametti, erbaccia, o altro. Diciamo che il rastrello è più indicato per una superficie estesa e per lavori più pesanti, in quanto non ha un’utilità generale.Anche l’innaffiatoio è amatissimo dai bambini, soprattutto quando è caratterizzato da colori vivaci e da forme bizzarre poste nel luogo d’uscita dell’acqua. Comunque, la sua funzione principale è quella, come già fa capire abbondantemente il nome, di annaffiare: è in pratica u recipiente, con due particolarità: una è una maniglia laterale che eprmette di afferrarlo e di inclinarlo agevolmente, l’altra è una lunga “proboscide”, inclinata in modo da permettere all’acqua di uscire lentamente e quindi di essere facilmente dosata nell’irrigazione. Serve a caricare un certo quantitativo d’acqua in un luogo tipo vicino ad una pompa, e poi a trasportarla nel luogo da innaffiare, con una certa comodità e sicurezza di non farla cadere e sprecarla. Il materiale con cui viene costruito soprattutto è la plastica; un motivo è certamente l’economicità e la semplicità, poi c’è la leggerezza, ma anche il fatto che il metallo potrebbe arrugginirsi mentre la plastica riesce bene a resistere. Anche in questo caso le dimensioni sono molto variabili, ma soprattutto non possono superare un certo limite proprio per la resistenza del materiale di costruzione, per la maneggevolezza ed anche per la praticità d’impiego.In ogni angolo di casa in cui ci siano delle piante e della terra da curare, non deve mai mancare il recipiente con del concime. Non solo è importante per evidenti motivi legati alla salute delle piante, ma ce ne sono perfino di più importanti; infatti, il concime è quasi totalmente tossico, in ogni sua forma, quindi è decisamente necessario tenerlo lontano dalle possibili contaminazioni di luoghi in cui si mangia o semplicemente tenerlo a distanza dai bambini. Per questo motivo non c’è consiglio migliore che tenere un bel luogo chiuso, protetto e mai troppo in vista dove riporre sotto chiave il concime e tutti gli attrezzi per spargerlo, in modo da evitare ogni contatto con cose o piccole persone pericolose.Essendo delle apparecchiature semplici e con materiali mai troppo pregiati (legno, ferro, plastica), gli attrezzi da giardinaggio non dovrebbero essere molto costosi. In realtà così non è, perché sono specialistici, ed il mercato gioca parecchio su cose di nicchia, elevandone i prezzi. Una soluzione è ricorrere alla grande distribuzione, ovvero a quei negozi di bricolage e fai-da-te che sempre più spesso si trovano all’interno dei grandi centri commerciali; sono luoghi con un’ampia scelta, sia per dimensioni che per prezzi, che possono anche darci altre idee sempre per il giardino.Un avvertimento per tutti coloro che amano il giardinaggio è l’utilizzo dei guanti; i guanti hanno l’importante funzione di proteggerci da tanti pericoli, primo fra tutti le schegge di legno che possono derivare dagli attrezzi e che possono essere molto fastidiose. Non solo, poi c’è la protezione da quei piccoli tagli che possono essere causati dalle cesoie, dai rametti, dalle spine, e che facilmente possono infettarsi a contatto con la terra.