Il concime organico

Perché il terreno ha bisogno di essere nutrito?

A differenza dei prodotti chimici che contaminano sia la terra che l'acqua, i fertilizzanti organici sono facilmente biodegradabili e non causano inquinamento ambientale. Inoltre possono essere sia acquistati che preparati localmente su scala molto più piccola. La quantità e la qualità delle sostanze nutritive variano da terreno a terreno. In natura, le piante nascono spontaneamente e non si ha alcun controllo sulla loro crescita. Tuttavia, dal momento che si vuole far nascere una determinata varietà nel proprio giardino o nella propria azienda agricola, è necessario aggiungere specifici nutrienti in base alle esigenze. Il concime organico è utile per arricchire il terreno qualora ci fossero delle carenze e per creare le condizioni ideali per una maggiore produttività. Un’approfondita analisi del suolo dovrebbe essere condotta preventivamente. Sarebbe necessario scoprire innanzitutto quali siano i nutrienti che mancano, e poi aggiungere i fertilizzanti in base alla carenza. I test effettuati sul terreno determinano il contenuto di minerali (fosforo, magnesio, potassio) e il pH.
Concime organico

CONCIME ORGANICO RICCO DI POTASSIO PHENIX SACCO DA 25 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,9€


Di cosa si compone un concime organico?

Piantina in crescita Il concime organico è un'ottima fonte nutritiva per le piante. Fornisce tutto ciò di cui esse hanno bisogno, aumentando così la loro crescita. Mantiene anche un ambiente sano per il suolo allontanando colonie di insetti, malattie ed erbacce. La materia organica in esso contenuta è ricca di microrganismi. Questo rende il composto concentrato e facile da assorbire. I concimi organici contengono: acqua, cellulosa, materiale vegetale o animale, materiale secco. Le sostanze nutritive più importanti sono: potassio, magnesio, ferro, fosforo, zinco, rame, azoto. I tipi di concime si differenziano in base alla materia di cui sono fatti. Essi possono essere di origine animale o vegetale, e vengono impiegati sia nelle grandi coltivazioni che nel giardinaggio fai da te. Tra i più apprezzati sono da annoverare la farina di ossa, il guano, la pollina, la borlanda, il letame, la farina di sangue, la cornunghia.

  • Albero della canfora L'albero della canfora (Cinnamomum camfora) è un grande albero sempreverde originario dei Paesi asiatici Cina, Taiwan e Giappone, dove la sua crescita è spontanea. Nell'area mediterranea l'albero è pr...
  • Una siepe di ligustro di media altezza Con il nome di ligustro si intendono piante sempreverdi o decidue, appartenenti al genere botanico Ligustrum. Alcune sono molto apprezzate per la realizzazione di siepi. Le sue coriacee foglie, di col...
  • Concime stallatico in pellet Lo stallatico, cioè il letame secco, è uno dei concimi organici più utilizzato sia nel giardinaggio che nell'agricoltura, per la sua grande ricchezza di elementi nutritivi. L'uso intensivo di concimi ...
  • Pianta di Corniolo Il corniolo appartiene alla famiglia delle Cornacee, al genere Corpus ed alla specie mas. È un albero ad accrescimento lento con una forte attitudine pollonifera, in grado di raggiungere un’altezza ...

CONCIME ORGANICO GRANULARE BIOSTARK CONF. DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10€


Vantaggi dei concimi organici

Preparazione del terreno C’è una grande differenza fra i fertilizzanti chimici e quelli organici. Gli agricoltori di tutto il mondo utilizzano in maggioranza i primi, ma molti stanno optando per i secondi di gran lunga più benefici e sicuri. La scelta del prodotto ha un grande impatto sulla crescita e lo sviluppo delle piante. I concimi organici hanno una composizione a base di carbonio che aiuta la pianta ad essere più bella e rigogliosa. I vantaggi rispetto ai fertilizzanti chimici sono numerosi. Innanzitutto si tratta di sostanze non tossiche. Ciò assicura che i prodotti alimentari derivanti dalle coltivazioni siano privi di particelle chimiche nocive. Di conseguenza, i consumatori che mangiano cibi biologici sono meno esposti a malattie come il cancro,l’ ictus e disturbi della pelle, rispetto a coloro che consumano cibi contaminati. Altro vantaggio è che molti fertilizzanti organici possono essere preparati dal privato in maniera autonoma e con costi ridotti. Inoltre, coloro che praticano la coltivazione biologica da molti anni hanno bisogno di meno prodotto, perché il terreno è già ricco di nutrienti essenziali.


Il concime organico: Impiego dei concimi organici

Concime organico fai da te Tra le varietà di concimi, la farina di sangue ricavata appunto dal sangue essiccato degli animali macellati, è ricca di azoto. Questo composto aiuta le piante a crescere più rigogliose e verdi. Inoltre contribuisce ad aumentare il livello di acidità del terreno. Essa, a causa del suo sgradevole odore, è anche usata come deterrente per alcuni animali, come le talpe e gli scoiattoli. La farina di ossa, polvere di origine animale, è invece ricca di fosforo. Si ricorre ad essa soprattutto nel giardinaggio per aiutare le piante ad avere una ricca fioritura. Anche il guano è ampiamente utilizzato per arricchire il terreno e migliorarne il drenaggio e la consistenza. Adatto a piante e prati, può essere aggiunto al suolo anche per la sua efficace azione fungicida e come rimedio ai nematodi. Per avere ottimi risultati nelle coltivazioni di orti e alberi da frutta, gli agricoltori optano per la borlanda. Essa si ottiene dal processo di lavorazione della barbabietola da zucchero. Ricca di potassio, è il perfetto concime organico per preparare il terreno alla semina.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO