La dalia

Come innaffiare la dalia

La dalia è una pianta maggiormente sensibile al caldo. Dunque, in inverno non va irrigata quasi mai mentre è necessario aumentare notevolmente le sue bagnature durante i periodi più afosi. Specialmente dopo la fioritura, la dalia si mostra molto sensibile ad un'eventuale siccità quindi in questo caso è bene controllare spesso il terreno della pianta. Inoltre, la dalia va irrigata anche dopo la concimazione annuale. Durante la stagione calda, che va da aprile fino ad ottobre, la dalia ha bisogno di molta acqua ed è quindi fondamentale irrigarla in profondità ed anche mantenere il terriccio umido. Durante la bagnatura, se dell'acqua dovesse fuoriuscire dal vaso, va buttata via. Gli eventuali ristagni infatti potrebbero danneggiare i fiori. La dalia è amante di un clima umido quindi è consigliato umidificare la pianta di tanto in tanto.
Dalia gialla

Emsa 514128 - Annaffiatoio "Dalia" da giardino in polistirene, da 1,5 L, colore: Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,07€


Come curare la dalia

Esemplare particolare di dalia Generalmente, la dalia viene posta a dimora a fine inverno. E' preferibile scegliere uno spazio soleggiato o semiombreggiato ed è possibile porre la pianta direttamente nel terreno oppure in un vaso. Al fine di ottenere più arbusti, è consigliabile cimare spesso i nuovi germogli favorendo così le nuove ramificazioni. Quando la dalia viene posta a dimora, è consigliabile allargare bene i tuberi e circondarli con del terriccio fresco. Per conservare i fiori di anno in anno, è bene asportare i tuberi dal terreno non appena la pianta tende ad ingiallire. Queste parti vanno poi lavate accuratamente e lasciate asciugare al sole. Successivamente, i tuberi vanno cosparsi di un buon funghicida e riposti insieme a della segatura all'interno di un luogo buio, fresco ed asciutto. Possono essere messi a dimora nuovamente a fine inverno.

  • fiori dalia Se amate i colori vivaci e i fiori in grado di catturare immediatamente l'attenzione, la dalia è quello che state cercando: i fiori di questa pianta si caratterizzano per una grande varietà di colori,...
  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Il Frutto della actinidia chinensis L’actinidia appartiene alla famiglia delle Actinidiacee ed all’omonimo genere; le specie più importanti sono Actinidia chinensis, quella maggiormente coltivata, e Actinidia arguta, avente frutti picco...

MANIGLIA "DALIA" 8/90 OLV PORCELL.BIANCA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,05€


Come concimare la dalia

Dalia in fiore Per concimare correttamente la dalia occorre procedere ogni 10 o 12 giorni con del concime specifico per bulbose o per piante da fiore. Il concime per le bulbose è ricco di sostanze come fosforo e potassio che aiutano il mantenimento del colore brillante dei fiori e favoriscono la conservazione dei bulbi. Tra i concimi per piante da fiore, è consigliabile l'uso di un concime contenente del guano (sostanza organica naturale) ed è in forma liquida. Il terreno più adatto per la dalia è un terreno morbido e arieggiato, precedentemente concimato anch'esso con dei concimi organici e compost, possibilmente altamente drenante. La preparazione del terreno è una fase molto importante perchè la dalia per crescere rigogliosa ha bisogno di parecchie sostanze nutritive. In commercio si trovano anche dei terreni contenenti un mix di sabbia, terriccio e torba.


La dalia: Malattie della dalia

Esemplare di dalia La dalia può subire facilmente l'attacco degli afidi. E' importante controllare a cadenza settimanale una loro eventuale presenza sulle foglie. Può essere attaccata da lepidotteri di varia natura che tendono ad attaccare i fusti e le piante. Inoltre, è soggetta ad una malattia chiamata mal bianco e spesso viene scelta da alcuni insetti per depositare le larve. Per prevenire le varie malattie è consigliabile distanziare le piantine durante la messa a dimora, questo garantirà una vegetazione meno fitta e dunque anche più luce e più aria. Evitare i ristagni d'acqua che potrebbero attirare i parassiti, amanti delle zone umide. I ristagni inoltre, potrebbero causare la marcitura delle radici. La dalia può anche essere trattata al momento della fioritura con antiparassitari ed agenti che possano contrastare i funghi e le muffe.



COMMENTI SULL' ARTICOLO