Fiore di loto

L'importanza dell'acqua per il fiore di loto

Il fiore di loto è un fiore stupendo solitamente di colore rosa, arancione, giallo o bianco. Il fiore di loto nasce e vive nell'acqua, per questo non richiede di essere annaffiato, anche se il livello dell'acqua deve essere mantenuto costante. Per permettere al fiore di loto di nascere e crescere al meglio si deve assolutamente evitare che l'acqua si congeli, così se viviamo in un posto con inverni lunghi e rigidi è bene piantarlo in un vaso che poi porteremo al riparo, oppure coprire la coltivazione con dell'agritessuto. Se il fiore di loto viene piantato in un vaso che poi non porremo subito nel laghetto di casa, oppure si scegliamo di tenerla in vaso o recipiente sufficientemente grande, si deve tenere a mente che l'acqua deve essere profonda tra i 20 e i 40 centimetri, per permettere al fiore uno sviluppo ottimale.
Fiore di loto in un laghetto

SuperLED-Lampadine a energia solare, motivo: fiore di loto-Power LED light Accent per piscine, stagni da giardino con luce notturna

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,99€


Come coltivare i fiori di loto

Semi del fiore di loto I fiori di loto risultano abbastanza semplici da coltivare, la cosa ideale è avere a disposizione un piccolo laghetto profondo almeno 30 o 40 centimetri. Se non disponiamo di un laghetto possiamo usare un vaso di idroponica molto ampio, oppure in un altro contenitore che si presti allo scopo. il seme legnoso dei fiori di loto va interrato in un vaso grigliato con il germoglio rivolto verso l'alto, ricopriamo tutto il tubero con un composto di terriccio abbastanza compatto, va benissimo il terreno del giardino, così rimarrà perfettamente in posizione una volta posto sul fondo del laghetto. Porre il fiore di loto su un vaso aiuta ad evitare la diffusione incontrollata. Nel caso decidiamo di piantare il fiore di loto in un vaso, il seme legnoso va posto sul fondo del vaso e ricoperto da un ampio strato di terriccio per piante acqutiche sino a riempire i 2/3 del vaso, infine aggiungiamo molta acqua, che andrà mantenuta costante.

  • Filare di Kaki coltivati Il kaki, detto anche diospiro o loto, appartiene alla famiglia delle Ebenacee, al genere Diospyros ed alla specie kaki. Il loto italico è un albero di grande sviluppo vegetativo, avente una chioma den...
  • fioriloto Tra le piante acquatiche, i fior di Loto sono sicuramente quelli che ne rappresentano meglio la bellezza ed il fascino. Considerati dei fiori sacri e dall’innegabile valore ornamentale, oggi questi st...
  • fior di loto Il loto è una delle piante acquatiche più belle ed ammirate e non solo per il suo effetto ornamentale, ma anche per il significato che ricopre in molte culture e religioni orientali. Appartenente al g...
  • Piante-Ossigenanti Il laghetto è l’elemento acquatico ideale per decorare il giardino e per arricchire lo scenario naturale esterno. Il laghetto, detto anche specchio d’acqua, ospita sovente delle piante acquatiche e d...

LOTOS® Massima efficienza del morsetto della clip 5W LED coltiva la luce, collo flessibile 360 gradi Botanica Lampada per idroponica serra da giardino (5 LED: 3 rossi, 2 blu)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,99€
(Risparmi 4€)


Quando e come concimare il fiore di loto

Fiori di loto in vaso Il fiore di loto è una pianta che si rinnova di anno in anno, per questo utilizzare il giusto concime diventa importante. Il fiore di loto rinnova completamente la vegetazione,per questo è bene utilizzare un concime a lenta cessione per piante da fiore, meglio se arricchito di microelementi. Questo tipo di concime consente al fiore di loto di avere tutti i nutrienti necessari per mantenersi sempre sano e bellissimo. Il fiore di loto deve essere concimato due volte l'anno in marzo e in giugno, la concimazione di primavera è molto importante e non deve essere mai evitata per mantenere al meglio il fiore.Se il fiore è già a dimore, ossia nel caso sia stata invasata l'anno precedente, è più facile utilizzare il concime in coni, per la prima concimatura si consiglia di utilizzare un concime terraceo.


Fiore di loto: Caratteristiche fior di loto

fiori di loto rosa Il fiore di loto non presenta particolari malattie, la parte più delicata sono le radici, che vanno trattate con cura nel momento in cui si pianta o viene rinvasata. Il fiore di loto può essere attaccato da afidi o funghi, in questo caso basterà utilizzare un antiparassitario più adatto. Volendo è possibile effettuare un trattamento antiparassitario preventivo a fine inverno, prima che la fioritura abbia inizio. Il fiore di loto ha diverse proprietà curative, alcune diffici da ritrovare in altre piante. I semi del fiore di loto sono ottimi per la milza, ha proprietà calmanti e astingenti, aiutano a prevenire la perdita di liquido al rene. Per calmare la diarrea possiamo mettere i semi in acqua tiepida per un paio d'ore, aggiungere lo zucchero necessario e bere la specie di tè che otteniamo. Il fiore di loto è buonissimo anche come cardiotonico, vasodilatatore, antinfiammatorio e anti-piretico.



COMMENTI SULL' ARTICOLO