Come curare la peonia

vedi anche: Peonia

Come innaffiare la peonia

La peonia è una pianta diffusa in unagrande varietà di ambienti. La pianta è in grado di resistere ai climi più rigidi, ma nonostante questa adattabilità è necessario prestare attenzione alla sua corretta bagnatura. Per quanto riguarda la peonia arbustiva, è necessario procedere con delle innaffiature specialmente in periodo di siccità e nei primi anni di vita. E' importante fornire alla pianta buone quantità di acqua, circa 15-20 litri in media per ogni bagnatura. La peonia erbacea è anch'essa in grado di resistere ai periodi di siccità, essendo questo il suo periodo di riposo. Tuttavia, come per la peonia arbustiva, procedere con ricche bagnature durante i primi anni di vita della pianta può aiutare la pianta nella formazione di un arbusto vigoroso. Queste bagnature saltuarie sono ideali sia per l'estate che per l'inverno.
Peonia da giardino

RAPID ORMON POLVERE ORMONE RADICANTE IN CONF. DA 100 GRAMMI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,6€


Come curare la peonia

Peonia in fioritura Una delle cose fondamentali per quanto riguarda la cura della peonia è la rimozione dei fiori appassiti. Quando i fiori vengono recisi, è bene lasciare una o due foglie alla fine del fusto per non nuocere al ciclo vegetativo della pianta. Rimuovere i fiori appassiti aiuta la peonia a non sprecare delle energie inutilmente nella produzione di semi. Per quanto riguarda la potatura, nel caso di una peonia erbacea questo processo avviene tagliando i fusti e lasciandoli lunghi solo qualche centimetro ed inoltre, distruggendo i residui per evitare lo sviluppo di eventuali malattie. Per la peonia arbustiva invece, non è necessaria una potatura particolare. E' bene tagliare i rami più vigorosi nel caso in cui la pianta si fosse sviluppata troppo in altezza, al fine di garantire lo sviluppo delle gemme che si trovano alla base del fusto.

  • Peonia Nota anche come “Rosa senza spine”, la peonia è una pianta di grande fascino per via dei fiori ampi e colorati. E’ diffusa in Italia ed Europa principalmente in forma erbacea, ma esistono molte varian...
  • Peonia La peonia è un fiore di grande diffusione anche se la sua origine è orientale: i fiori dalle grandi dimensioni, ricchi di petali frastagliati, i colori accesi e gli intensi profumi ne fanno un fiore m...
  • Tipica peonia arbustiva La peonia arbustiva iniziò ad essere conosciuta in Cina, fin dagli anni precedenti alla nascita di Cristo. Da quì, venne poi esportata in Giappone, probabilmente da monaci, che ne favorirono una maggi...
  • Varietà di peonia La peonia è una pianta che fiorisce una volta all'anno per un periodo molto breve. I fiori sono delicati e basta un acquazzone improvviso per rovinarli. Tuttavia all'apice del loro splendore contribui...

YYHKYB® Gocce di bambola ceppo del fiocco di neve palla sfera di cristallo musica che scorre

Prezzo: in offerta su Amazon a: 67€


Come concimare la peonia

Esemplare di peonia lactiflora La concimazione della peonia viene effettuata sia in via preventiva durante la preparazione del terreno sia successivamente sulla pianta stessa. La concimazione del terreno va ripetuta ogni anno. Il tipo di concime utilizzabile può essere un concime liquido a lenta cessione, contenente i tre elementi fondamentali (azoto, fosforo e potassio) che andrà diluito nell'acqua utilizzata durante l'irrigazione. Nel caso in cui venga scelto un concime organico, è consigliato sempre procedere in forma liquida.Un altro tipo di concimazione della peonia è la concimazione a verde. Per questo processo si interrano delle colture specifiche addizionate di sostanze naturali come la cenere o la legna arsa.Le stagioni ideali per procedere con la concimazione della pianta sono l'autunno o la primavera, quando la peonia è a riposo.


Malattie della peonia

Peonia in fiore Una delle malattie che tende a colpire la peonia molto facilmente è la muffa grigia, specialmente se la pianta si trova in condizioni di particolare umidità. Per curare la peonia è bene procedere con l'utilizzo di appositi fungicidi e riducendo l'intensità e la frequenza delle bagnature fino al completo debellamento della muffa. Il fungo bianco è un'altra possibile patologia della pianta. Esso tende ad attaccarsi direttamente alle radici e, se non curato adeguatamente, potrebbe portare alla morte della peonia.La pianta può essere attaccata da organismi come i nematodi. Questi piccoli organismi si attaccano alle radici e portano velocemente al deperimento e alla conseguente morte della peonia. In questo caso è fondamentale estirpare la pianta per evitare la propagazione della malattia ed è bene evitare di piantare per molti anni nello stesso punto.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO