La Fucsia

Come, quando e quanto innaffiare la pianta di fucsia

La fucsia è una pianta appartenente alla famiglia delle Onagracee. Originaria nelle zone del sud America si contano all'incirca cento varietà di quest'arbusto che può essere deciduo o sempreverde. Il genere deciduo di questa pianta richiede irrigazioni frequenti durante il periodo primaverile ed estivo, in corrispondenza del suo periodo vegetativo, mentre in inverno le irrigazioni del terreno vanno effettuate molto di rado, all'incirca ogni paio di settimane, innaffiature che possono essere del tutto sospese nei periodi di pioggia. La fucsia sempreverde invece avrà bisogno di innaffiature costanti sempre. L'importante, prima di effettuare l'irrigazione del terreno della fucsia, è controllare le condizioni del terreno: se questo risulterà umido sotto il nostro dito allora non bisognerà innaffiare la pianta, mentre se questo risulterà asciutto allora dovremo irrigare il terreno della nostra fucsia.
Fiori fucsia

Gazebo Capri 3x3m rosa fucsia - Gazebo pieghevole Tenda Tenda da giardino Protezione solare Pop-up

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,95€


Come prenderci cura della pianta di fucsia

Pianta di fucsia Prendersi cura della pianta di fucsia non è difficile, dato che quest'arbusto non richiede cure particolari. Basteranno piccoli accorgimenti e la nostra pianta crescerà senza problemi. L'ideale è tenere quest'arbusto ad una temperatura tra i 15° ed i 18°. Per coltivarla al meglio dovremo fare molta attenzione a non lasciarla al freddo durante la stagione invernale, in quanto è un arbusto che non tollera temperature al di sotto degli 8°. Se non vogliamo acquistare questa pianta dal fioraio allora dovremo procurarci dei semi di fucsia che andremo a mettere in piccoli vasetti pieni di terreno, poi innaffieremo il terreno e copriremo con pellicola. Allo spuntare dei primi germogli potremo spostare la nostra pianta in un vaso pieno di terreno misto a sabbia, così facendo avremo un terreno soffice e ben drenato. Ogni primavera è importante spostare la nostra fucsia in un vaso di qualche centimetro più grande del precedente così le consentiremo di continuare a crescere.

  • Fiori della pianta di Fucsia Il genere di piante denominato Fucsia, comprende un centinaio di specie arbustive, appartenenti alla famiglia delle Onagraceae. Pianta coltivata a scopo ornamentale, si contraddistingue per la partico...
  • Fuchsia magellanica, la più coltivata Il genere Fuchsia annovera oltre cento specie di piante a portamento arbustivo o arboreo appartenenti alla famiglia Onagraceae. Originarie del Centro e Sud America, la fucsia fu importata in Europa ag...
  • Una pianta di fucsia Il termine fucsia non intende solo il bel fiore di questa pianta, ma in botanica comprende oltre cento specie di piante diverse, arbusti a foglia caduca e arbusti sempreverdi, tutti originari del cent...
  • Ampio cespuglio di Drosanthemum hispidum Il genere Drosanthemum annovera oltre un centinaio di specie succulente originarie del Sud Africa, appartenenti alla famiglia Aizoaceae. La più comune nelle coltivazioni di piante ornamentali è la Dro...

Landhaus Fioriera Cestino, 28X18 cm, Fucsia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Come e quando concimare la pianta di fucsia

Fucsia in vaso da giardino La fase di concimazione per la pianta di fucsia va eseguita durante tutto il periodo primaverile estivo, iniziando nel mese di marzo e terminando nel mese di settembre, aggiungendo del fertilizzante all'acqua d'innaffiatura della pianta ogni due tre settimane circa, in corrispondenza del periodo vegetativo di questo arbusto. Passata l'estate non dovremo più concimare il terreno della nostra pianta in quanto la fucsia entra in una fase di riposo vegetativo, e in questa fase sarà inutile e dannoso fertilizzare il terreno di quest'arbusto. Prima di acquistare il fertilizzante assicuriamoci che questo sia ricco di potassio ed oltre agli elementi principali (quali l'azoto, il fosforo e il potassio) presenti in tutti i tipi di fertilizzante contenga anche tutti i microelementi come il ferro, il rame e lo zinco, in quanto sono tutte sostanze indispensabili per assicurarci una crescita sana della nostra fucsia.


La Fucsia: Malattie e possibili rimedi per la pianta di fucsia

Fiore rosso di fucsia sano La fucsia è una pianta che per crescere sana ha bisogno di essere posta in luoghi soleggiati, evitando di esporla sotto la luce dei raggi diretti del sole. Basterà posizionare il nostro arbusto in veranda o dietro le finestre per farle ricevere un buon grado di luminosità di cui necessita. Le maggiori malattie a cui può andare incontro la nostra fucsia sono quelle relative ad attacco da parte di ragnetti rossi o pidocchi. Se la pianta viene attaccata dai ragnetti rossi noteremo che le foglie ingialliranno e seccheranno. Per rimediare a questo basterà spruzzare acqua sulla pianta e questi acari andranno via. Solo in caso di infestazioni più profonde dovremo trattarla con un prodotto specifico contro gli acari. In caso di attacco da parte dei pidocchi noteremo sulle foglie della nostra fucsia piccoli insetti bianchi. Il rimedio per questo tipo di attacco è quello di trattare la pianta con un prodotto antiparassitario specifico.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO