Il prezzemolo

Programma di produzione

Il prezzemolo necessita di un terreno fertile e ben drenato e di una posizione soleggiata, oppure in "mezz'ombra".Per il raccolto invernale, la coltivazione del prezzemolo si farà in una zona riparata, rivolta verso mezzogiorno, oppure in una fioriera al chiuso.Nell'inverno che precede l'impianto, preparate il terreno effettuando una concimazione moderata con terriccio, oppure con letame ben decomposto.Quante piantine coltivarne? Giacché il prezzemolo è una pianta erbacea che, una volta  tagliata, getta nuovamente, 5 o 6 piante daranno una produzione adeguata e continua.Sebbene il prezzemolo sia biennale, è meglio coltivarlo come se fosse annuale, giacché nell'anno successivo produce una minore quantità di foglie, che peraltro sono di dimensioni inferiori rispetto a quelle del primo anno.
Una bella aiuola di prezzemolo.

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla e Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€
(Risparmi 1€)


Coltivazione del prezzemolo

Foglie pronte per la raccoltaIn marzo per il raccolto estivo, ed in luglio per quello invernale e primaverile, seminate il prezzemolo in un solchetto direttamente nel luogo di coltura permanente, alla profondità di 5 mm.La germinazione avviene lentamente, pertanto è utile facilitarla irrigando con un beccuccio sottile, in modo che il terreno rimanga umido.Quando le plantule sono abbastanza grandi da poter essere prese in mano, diradatele una prima volta, lasciando tra l'una e l'altra 7-8 cm di distanza. In seguito, quando le piantine si saranno assestate, le diraderete nuovamente per lasciare tra l'una e l'altra spazi di circa 25 cm.Se all'inizio della primavera è ancora freddo, seminate in una cassettina in serra e trapiantate le plantule all'aperto più avanti.In luglio, invece, fornite alle semine ed alle piantine appena trapiantate una parziale ombreggiatura.

    Semi erbe aromatiche assortite basilico erba cipollina maggiorana dolce aneto prezzemolo. Prodotto in UK 2000 semi per scatola erbe giardino cucina

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,8€


    Raccolta e conservazione

    Dettaglio dell'infiorescenza Quando la coltivazione del prezzemolo è ancora nelle sue fasi iniziali, fintantoché le piantine non si saranno irrobustite, raccogliete solamente pochissimi steli da ciascuna pianta.In seguito, invece, tagliate tutti gli steli che stanno andando a fiore, altrimenti la pianta non produrrà più nuovi getti.Dal mese di giugno in poi si possono raccogliere i gambi da conservare. Per la raccolta scegliete un giorno caldo e asciutto, possibilmente di mattina, quando la rugiada sia evaporata, ma prima che il calore abbia inaridito le foglioline.Il prezzemolo si potrebbe essiccare, tuttavia la salatura è più rapida e mantiene il sapore ed il colore più vividi: è sufficiente accomodare le foglie in vasi di terracotta alternate a strati di sale grosso. Risciacquate prima dell'uso.


    Il prezzemolo in cucina

    Un fresco utilizzo del prezzemolo Il prezzemolo è l'erba aromatica maggiormente utilizzata in gastronomia, principalmente per il suo sapore, ma anche come colorita guarnizione.Ingrediente essenziale in molte ricette, si aggiunge tritato a salse di ogni genere, a minestre, ripieni, impasti per polpette, sughi di cottura per carni e pesci, preparazioni a base di uova e verdure, condimenti per insalate.Legato in mazzetti con alloro e timo, forma il famoso "bouquet garnì", che serve ad insaporire brodi, marinate, stufati di carne e di verdura.Sarebbe meglio utilizzare le foglie di prezzemolo appena tritate, in quanto sono più verdi e fresche ed hanno un sapore migliore.Per la decorazione, invece, si utilizzano spesso rametti interi: in questo caso è preferibile il prezzemolo riccio, più ornamentale ma meno saporito.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO