Pianta di alloro

vedi anche: Infuso di alloro

Alloro: caratteristiche generali

L'alloro è un sempreverde introdotto nella flora mediterranea dall'Asia in tempi antichissimi. Si tratta di una pianta a carattere arbustivo a foglie lunghe, ovali, acuminate e dure dal sapore amarognolo ma dal profumo balsamico. E' una pianta dioica, ovvero esistono gli esemplari portatori degli organi riproduttivi femminili, e esemplari portatori di quelli maschili. Produce una bacca delle dimensioni di un'oliva, che, una volta matura (solitamente in ottobre) assume un colore abbastanza scuro. Il frutto, come le foglie, contiene un'alta percentuale di olii essenziali grassi e verdastri, molto odorosi, quali: eugenolo, eucalipto, pineme, cineolo ecc. Al genere Laurus appartengono due diverse specie: il Laurus nobilis angustifolia (foglie lunghe e strette) e il Laurus nobilis aurea (foglie tendenti al giallo).
Foglie e fiori di alloro

Alloro Piante di Alloro in Vaso 7x7 - 40 piantine

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,59€


Principali proprietà del Laurus Nobilis

Foglie essiccate di alloro Dell'alloro si adoperano soprattutto foglie e frutti. Le foglie sono principalmente utilizzate nell'economia domestica, come condimento, mentre i frutti (in minor misura anche le foglie) vengono preferiti per usi medicinali, grazie alla loro ricchezza di olii essenziali. Per godere al massimo dei benefici di foglie e frutti, si consiglia di raccoglierli a fine inverno, inizio primavera, verso il mese di Marzo, anche se ne sono ricchi in qualsiasi periodo dell'anno. Le proprietà mediche di questa pianta sono note fin dai tempi dei Greci e Romani. Tra i famosi componenti di questa pianta troviamo eugenolo e limonene, ottime sostanze antiossidanti, digestive e antitumorali. Sono, inoltre, ricchissimi di vitamina C, che rinforza il sistema immunitario e favorisce la guarigione delle ferite, di vitamina A (anticancro) e vitamina B che rinforza il sistema nervoso e attiva il metabolismo.

    UK Gardens - Pianta artificiale di Alloro, forma piramidale in vaso, 0,9 m, decorazione interna per casa e ufficio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,09€


    L'alloro in cucina

    Arrosto aromatizzato all'alloro In cucina si utilizzano, come già accennato, principalmente le foglie di alloro, sia fresche che essiccate. Il loro aroma è talmente intenso che ne basta una o due per profumare una grande quantità di cibo. Sono spesso utilizzate in arrosti di carne, pesce, tisane, zuppe oppure nelle passate di pomodoro, per eliminarne il sapore acidulo. Si può addirittura aggiungere per rendere più "interessanti" le verdure cotte al vapore! Come risulta chiaro, viene utilizzato specialmente nei piatti a lunga cottura, poiché il migliore aroma viene sprigionato con un apporto calorico duraturo e costante. Attenzione però: è buona norma rimuovere sempre le foglie di alloro prima di servire i piatti poiché, sebbene sprigionino un ottimo profumo, se masticate hanno uno sgradevole sapore amarognolo. Altro utilizzo interessante, che combina il piacevole aroma del lauro e tutte le sue proprietà benefiche, è la preparazione di infusi e tisane, da gustare sia freddi, sia caldi. Si può combinare con qualunque altro aroma o frutto che sia di nostro gradimento, come ad esempio limone, anice, camomilla ecc. Vediamo di seguito come fare.


    Pianta di alloro: How to: come preparare infusi di lauro

    Infuso di alloroEsistono moltissime tisane a base di lauro, ognuna con effetti diversi, in base alle varie combinazioni di erbe. Per un ottimo infuso, di qualsiasi genere, occorre far bollire dell'acqua, immergervi il mix di erbe preferito, lasciare in infusione per circa 10-15 minuti, quindi filtrare e dolcificare a piacere (con miele o zucchero di canna). Ecco, dunque, alcune combinazioni e i loro effetti: per un effetto digestivo e calmante in caso di dolori addominali, unire sei foglie essiccate di alloro alla buccia di due limoni; per un effetto depurativo unire a due foglie di alloro fresche, due stelline di anice; contro gli spasmi addominali mestruali, invece, è utile unire 1 grammo di anice a un pizzico di fiori di camomilla. Per concludere una ricetta contro i sintomi da raffreddamento: una foglia di alloro, due o tre foglie di salvia, uno spicchio d'aglio e la scorza di un limone. Provare per credere!


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO