Pianta di basilico

Caratteristiche principali della pianta del basilico

La pianta del basilico appartiene alla famiglia delle Lamiacee ed è un arbusto annuale di piccole dimensioni. E’ originario dell’Asia ma viene coltivato anche nel nostro paese da molti anni. È caratterizzato da steli erbacei che possono raggiungere un’altezza di cinquanta centimetri. Le foglie possono avere dimensioni e colorazioni diverse a seconda delle varietà ma tutte sono caratterizzate da una profumazione intensa. Durante l’estate il basilico dischiude i suoi fiori bianchi disposti in spighe che, se fecondati, daranno vita ai semi. Dopo la fioritura la pianta smette di produrre nuovi fusti e quelli già presenti diventano sempre più duri. Le foglie della pianta vengono adoperate per insaporire insalate o per preparare la nota salsa genovese: il pesto.
Varietà di basilico

Il Kit Erbe Aromatiche di Plant Theatre - 6 diverse erbe aromatiche da coltivare -Regalo per gli amanti del giardinaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Coltivazione

Piantine di basilico La pianta del basilico è particolarmente sensibile alle basse temperature e se il termometro scende al di sotto dei 10°C, inizia a mostrare segni evidenti di sofferenza. Per questa ragione il basilico viene coltivato e raccolto nel periodo compreso fra aprile e fine agosto. Se desiderate piantarlo prima per ottenere una produzione precoce, è meglio che lo seminiate in un semenzaio ricavato all’interno di una serra riscaldata che abbia una temperatura costante prossima ai venti gradi. Con l’arrivo della bella stagione, potete trapiantare il basilico in una zona del vostro giardino o dell’orto. E’ possibile piantare il basilico a dimora senza adoperare il semenzaio ma in questo caso sarà più difficoltoso mantenerlo pulito dalle erbacce infestanti e la crescita sarà più lenta nella fase iniziale.

  • Panoramica piante aromatiche Le piante aromatiche sono specie vegetali annuali, biennali o perenni, che contengono grandi quantità di sostanze volatili e profumate, in alcuni casi veri e propri oli essenziali, che le rendono appu...
  • basilico Il basilico (Ocimum basilicum) appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è una pianta erbacea aromatica e annuale, alta fino a 60 cm. Ha foglie tenere e lucide, color verde o porpora, opposte su fu...
  • basilico Il basilico è una pianta aromatica con un profumo inconfondibile, utilizzata moltissimo in cucina in varie ricette. Scopri quanto conosci le tecniche di coltivazione di questa pianta rispondendo ad al...
  • Il basilico greco Il basilico è una pianta che ha le sue origini nelll’Asia tropicale e si è diffusa in Europa attraverso i paesi del Medio Oriente. Si è diffusa particolarmente in Italia e nella Francia del Sud. Il no...

Click&Grow Starter kit basilico - Pianta di basilico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,43€


Esposizione

Nota varietà di basilico La pianta del basilico può essere coltivata sia a terra che in vaso: l’importante è che venga esposta per la maggior parte della giornata ai raggi diretti del sole. Il terreno più adatto è quello ricco di sostanze nutritive e ben concimato con stallatico maturo. Questa erba aromatica non sopporta la siccità per lunghi periodi ed è necessario eseguire abbondanti innaffiature quotidiane per garantirgli una buona salute. Assicuratevi che il terreno riesca a drenare bene l’acqua in eccesso altrimenti le sue radici potrebbero ammalarsi in maniera irrecuperabile. Per assicurarvi il massimo della produzione da ogni pianta, provvedete sempre a eliminare periodicamente le gemme prima che dischiudano i loro fiori. In questo modo eviterete che il basilico smetta di produrre germogli nuovi.


Pianta di basilico: Raccolta

Le foglie del basilico contengono un olio essenziale volatile. Ha un aroma molto intenso che si disperde nell’aria dopo che le foglie iniziano a seccarsi. Per questa ragione il basilico si adopera quasi sempre fresco raccogliendo la quantità di foglie necessarie al momento dell’utilizzo. Tuttavia, per conservare anche durante la stagione più fredda il basilico, si possono sistemare le foglie in vasetti di vetro a chiusura ermetica e coprirle d’olio extravergine o congelare in sacchetti di plastica per alimenti ben lavate e asciutte. Le foglie del basilico, se pestate assieme a pinoli, aglio e olio possono dar vita alla nota salsa apprezzata in tutto il mondo: il pesto genovese. Il pesto è ottimo per condire pasta o per insaporire altri piatti tipici della cucina ligure.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO