Pianta di menta

Storia e origine della pianta di menta

La menta è una pianta del genere 'mentha' che appartiene alla famiglia delle lamiaceae. Si tratta di una pianta aromatica perenne che cresce prevalentemente in Europa, Africa e Asia. Già nota in tempi antichi presso Romani ed Egizi, era impiegata specialmente come pianta officinale e medicamentosa per il suo effetto rinfrescante, antisettico e diuretico. La menta sembra sia originaria del continente europeo dove cominciò ad essere coltivata a metà del Settecento in Inghilterra. Da qui la coltivazione si è poi diffusa in Asia e nelle Americhe mentre è poco presente nei paesi a clima tropicale. In natura troviamo tantissime varietà di menta ed oggi la pianta è rinomata per la produzione di oli essenziali profumati. Inoltre è impiegata in cucina per preparare sciroppi, caramelle, dolci e per aromatizzare decotti, tisane e unguenti.
Particolare delle foglie di menta piperita

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre - 6 varietà da coltivare - Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Composizione della pianta di menta

Fiori di menta piperita La menta è una pianta erbacea che può raggiungere un'altezza che va da qualche centimetro ad oltre un metro. Il suo fusto legnoso in media raggiunge i 30 cm nella maggior parte di varietà esistenti in natura ed ha una colorazione tra il verde ed il viola chiaro. I rametti della pianta non sono molto lunghi mentre le foglie si presentano semplici e di un bel verde chiaro. Leggermente pelose in superficie, le foglie poi contengono delle piccole ghiandole che producono il caratteristico olio di menta e danno un'ottima profumazione. I fiori invece sono piccoli, a forma di spiga e possono essere di colore viola, bianco o rosa. Sulla pianta di menta poi troviamo disseminati anche dei piccolissimi frutti, ognuno dei quali contiene fino ad un massimo di quattro semi.

  • Frutti di Giuggiolo Il giuggiolo appartiene alla famiglia delle Ramnacee, al genere Zizyphus ed alla specie jujuba. È un piccolo albero, alto mediamente 5 m, con un tronco contorto; ha una crescita lenta, stessa cosa p...
  • Foto di Menta Piperita La menta piperita appartiene alla famiglia delle Labiate, è una specie ottenuta mediante l’incrocio tra Mentha acquatica e Mentha spicata. È una pianta erbacea perenne e stolonifera, coltivata come pi...
  • Foto del Mentastro verde Il mentastro verde, denominato anche menta romana, appartiene alla famiglia delle Labiate, al genere Mentha ed alla specie spicata. È una pianta erbacea perenne e stolonifera, alta 40-100 cm, con un p...
  • ficus Il Ficus comprende un genere di piante usate a scopo ornamentale. Anche se il nome è simile alla famosa pianta da frutto, le piante del genere Ficus comprendono circa ottocento specie tra arbusti, ram...

Lechuza Premium Mini Deltini 13 centimetri alto, Laccato Verde Menta Auto Watering Pianta & Herb Indoor Planter Pot

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,79€


Principali varietà di menta

Esempio di olio essenziale di menta Della menta possiamo trovare almeno trenta specie differenti, più vari ibridi. Generalmente il tipo di menta più diffuso è la menta 'piperita', un ibrido tra due varietà diverse. La pianta ha foglie verdi, un fusto sfumato di viola, fiori violacei e ne possiamo apprezzare anche due varianti: la menta nera, selvatica e dai fiori rossastri e bruni e la menta bianca, riconoscibile dai fiori bianchi. La 'mentha aquatica' è un altro esemplare così chiamato poiché è solito crescere in terreni umidi. Altri importanti generi di menta sono anche la 'arvensis', la 'citrata', la 'rotundifolia' e la 'spicata', quest'ultima conosciuta anche come menta romana. La 'pulegium' invece è una forma nana di menta con fiorellini a forma sferica e in Lazio è spesso chiamata erroneamente 'mentuccia'.


Pianta di menta: Come coltivare la menta

Esemplare di menta arvensis Per coltivare la menta è bene sapere che la pianta si adatta praticamente a qualsiasi clima e a quasi ogni altitudine. In particolare predilige estati asciutte e calde ed inverni non troppo rigidi. Può crescere perfettamente sia in luoghi molto soleggiati che in zone più ombreggiate. Ovviamente una maggiore esposizione al sole favorirà la formazione degli oli essenziali. La menta può essere quindi piantata sia in vaso che in giardino e non richiede terricci specifici. Basterà infatti scegliere un terreno fertile, neutro e ben concimato che andrà cambiato ogni due o tre anni essendo questa una pianta molto longeva. Per evitare i dannosi ristagni d'acqua sarà sufficiente innaffiare regolarmente la menta, soprattutto nel periodo estivo e in assenza di pioggia.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO