Pianta vaniglia

Origine e diffusione della pianta di vaniglia

La pianta di vaniglia, detta 'vanilla planifolia', appartiene alla famiglia delle orchidacee e proviene dal Messico. Si racconta che gli Aztechi già conoscessero questa pianta che veniva usata per addolcire la bevanda tipica del luogo a base di cacao. Con l'arrivo degli spagnoli e di Cortèz si narra che il re Montezuma abbia offerto al conquistatore del cioccolato con vaniglia. Cortèz sarebbe stato quindi il primo europeo ad assaporare il gusto della vaniglia. Intorno al 1520 la pianta fu poi importata in Europa dove la spezia si diffuse soprattutto presso i nobili ma la coltivazione di vaniglia rimase un monopolio del Messico per oltre trecento anni. Infatti non si riusciva a coltivare la pianta al di fuori delle Americhe e solo nel 1840 uno schiavo di Rèunion riuscì ad ideare un metodo di impollinazione artificiale. Oggi i maggiori produttori al mondo di vaniglia sono soprattutto Madagascar e Indonesia.
pianta di vaniglia

Candele di citronella antizanzare diametro cm 11 Pezzi 12

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Composizione della pianta di vaniglia

Fiore di vaniglia La vaniglia si presenta come una pianta ramificata e rampicante, costituita da una liana che si abbarbica su un supporto qualsiasi, soprattutto alberi. Molto flessibile, può crescere anche fino a 20 cm e non fiorirà prima che le ramificazioni abbiano raggiunto almeno i tre metri di lunghezza. Infatti la vaniglia può arrivare fino a dieci metri di estensione. Le sue foglie invece si alternano lungo il gambo e si presentano come piatte, ovali ed appuntite. Sono di un verde brillante ed hanno la grandezza di 10-15 cm. Sia il gambo che le foglie poi contengono un succo incolore che se fuoriesce può causare irritazioni alla pelle. I fiori che sbocciano avranno una colorazione tra il giallo e il verde e la classica forma di orchidea. Una volta impollinati producono dei baccelli verdi che essiccati diventeranno neri e profumati.

  • Alberi da frutta del cachi vaniglia Il cachi vaniglia appartiene a una categoria di alberi da frutta che si adattano bene al clima mediterraneo nonostante la loro provenienza dall'estremo oriente. Gli alberi da frutta del cachi vaniglia...
  • pianta della vaniglia La vaniglia è una pianta della famiglia delle Orchidaceae. Tra le molte specie di vaniglia, le più diffuse sono la "vaniglia fragrans" (conosciuta anche come "vaniglia planifolia"), la "vaniglia pompo...
  • kaki vaiglia su un ramo Il kaki vaniglia è un albero da frutta che ben si adatta alla coltivazione in giardino grazie al suo valore alimentare e alla sua bellezza estetica.Non necessita di particolari attenzioni, adattandosi...
  • Un albero di Diospyros kaki La pianta del caco, il cui nome italiano viene dalla specie cui appartiene che è quella del Diospyros kaki, è un albero della famiglia delle Ebenacee, originario della Cina e del Giappone. In oriente ...

Battle - Semi Aromatici Origano (Semi - 40Cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,55€


Imparare a coltivare la vaniglia

Particolare dei baccelli sulla pianta di vaniglia La coltivazione della vaniglia richiede che la pianta sia interrata in luogo a clima tropicale, possibilmente caldo e umido. Per coltivare la vaniglia si deve quindi scegliere una zona ricca di possibili supporti naturali come piante e alberi a cui la vaniglia può ancorarsi liberamente. Bisogna fare attenzione alla crescita delle ramificazioni che vanno ripiegate per far si che i baccelli spuntino poi ad un'altezza raggiungibile. La fecondazione della pianta avviene di solito a mano fiore per fiore e va praticata di mattina presto poiché i fiori hanno qualche ora di vita. Dal fiore fecondato si ottengono i baccelli verdi che dopo alcuni mesi di maturazione possono essere colti. Per avere il baccello nero che troviamo in commercio è necessaria una lunga lavorazione grazie alla quale verrà essiccato.


Pianta vaniglia: Proprietà e usi della vaniglia

La pianta di vaniglia ha comunque delle ottime proprietà benefiche. Ad esempio è un un buon antisettico ed un calmante naturale che può aiutare ad allontanare lo stress e l'ansia. Si può aggiungere un pizzico di vaniglia al latte o al tè prima di dormire per favorire il sonno. L'aroma della vaniglia è dato poi dalla 'vanillina', una sostanza ricca di antiossidanti, utili per combattere i radicali liberi. Fin dai tempi antichi si racconta che la vaniglia ha anche un leggero effetto afrodisiaco e stimolante. Tra gli usi di questa spezia abbiamo sicuramente la cucina poiché la vaniglia è impiegata soprattutto come aromatizzante in pasticceria per profumare torte, gelati, creme e liquori. Invece i baccelli che troviamo nei supermercati vanno tagliati in lunghezza e grattati all'interno. Infine la vaniglia è utilizzata in cosmetica per produrre saponi, profumi e oli essenziali.


Guarda il Video
  • vaniglia pianta La vaniglia è un'orchidea che ha origine in Messico dai cui frutti, normalmente chiamati baccelli, viene estratta la spe
    visita : vaniglia pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO