Piante aromatiche

Cosa sono le piante aromatiche.

Le piante aromatiche hanno questo nome perchè, grazie agli oli essenziali che contengono, riescono a sprigionare aromi e sapori molto piacevoli. Ne esistono di varie specie e si utilizzano per diversi bisogni. Sicuramente il loro utilizzo maggiore lo hanno in cucina per insaporire e personalizzare i piatti, ma anche per la preparazione di liquori, e per la cura del nostro corpo con profumi e cosmetici naturali. Il loro aroma può essere sprigionato anche soltanto da alcune parti della pianta come i bulbi, le foglie, i semi e il legno. Tutto dipende dalla tipologia di pianta aromatica. Tre sono le specie di questa famiglia di piante: le arboree, le erbacee e le arbustive. Come accade sempre in natura, ognuna di queste ha caratteristiche e proprietà diverse e uniche. Basta solo scegliere quella che fa al caso nostro. Da non dimenticare le loro proprietà officinali e, spesso, medicinali.
Lavanda. Pianta aromatica.

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla e Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€
(Risparmi 0,09€)


Perché si usano le piante aromatiche.

Salvia. Altra pianta aromatica Sono molti gli usi che possiamo fare delle piante aromatiche. Sicuramente è bene sapere che non si utilizzano soltanto in cucina per dare un particolare aroma ai nostri piatti. Qualcosa che non tutti ancora sanno è che queste piante spesso sono il principio base di alcuni cosmetici che noi utilizziamo per rendere la nostra pelle luminosa, idratata e bella. Parliamo di creme, maschere idratanti e di pulizia, impacchi rilassanti e molti altri prodotti. Da non dimenticare che alcune sono utilizzate anche per i denti. Quali? Un semplice esempio: la salvia. Molte delle piante aromatiche sono utilizzate nelle cure omeopatiche, quindi hanno valore curativo. Con il timo si possono risolvere i malanni di stagione, con la camomilla lo stress e l'insonnia, con l'eucalipto si aprono le vie respiratorie bloccate da raffreddore e tosse.

    Orto per gli aromi - Kit di coltivazione per piante e erbe aromatiche - kit di semina per l'orto completo con istruzioni online in tempo reale

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,49€


    Conosciamo alcuni tipi di piante aromatiche.

    Lo zafferano. Le piante aromatiche sono numerose e diverse tra loro, spesso restiamo incuriositi dalla loro funzione. Alcuni tipi sono molto noti così come i benefici che portano. Tra questi ci sono senza dubbio la camomilla che utilizziamo per calmare i nervi e per cercare di dormire quando non ci riusciamo bene, la menta per aprire le vie respiratorie se siamo costipati dai mali di stagione, la salvia per sbiancare i denti, il timo per il raffreddore. Ma ne potremmo elencare molti altri. Quelle che, invece, non sempre sono riconosciute come tali sono: l'eucalipto usato per i malanni di stagione, lo zafferano che oltre a essere utilizzato in cucina ha anche proprietà antidolorifiche e sedative, la liquirizia che viene utilizzata da chi ha problemi di pressione bassa. Non basterebbe una pagina intera per elencare tutte le piante aromatiche e i loro benefici oltre a quello (gustoso) che "sfruttiamo" tra i fornelli.


    Piante aromatiche: Come e dove si coltivano le piante aromatiche.

    Foglie di menta. Se vogliamo sfruttare i molti benefici che portano, è anche importante conoscere i metodi per coltivare le piante aromatiche nel modo giusto. La prima cosa da sapere è che possono essere coltivate in casa nel periodo invernale, senza alcun problema. Gli unici punti fermi sono: posizionarle in un luogo esposto alla luce e non umido e utilizzare dei vasetti piccoli che abbiano un diametro che non superi i quindici cm. Così potremo avere anche noi un vero orto tra le mura di casa. Alcune delle varietà che cresceranno all'interno della nostra casa sono: la menta che vivrà perfettamente al caldo visto che non ama il clima freddo, l'erba cipollina, il basilico e il prezzemolo che, però, devono essere piantati in estate e portati al chiuso quando fa freddo. Fondamentale però sistemarle nei vasi durante la primavera o quando fuori c'è un clima caldo, in modo che possano crescere con tutto quello di cui hanno bisogno. Così durante l'inverno potranno godersi il caldo della casa.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO