Rosmarino in vaso

Il rosmarino in vaso: generalità

Il rosmarino è una pianta rustica, che si coltiva bene non solo in terra piena, ma anche in vaso. È una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, che cresce spontanea nelle zone costiere mediterranee; la sua altezza varia da 50 cm a 3 m, con radici profonde e fusti legnosi marrone chiaro, molto ramificati. Le foglie del rosmarino sono coriacee, lunghe 2-3 cm, lineari e lanceolate, di colore verde scuro sulla pagina superiore e biancastro su quella inferiore. Del rosmarino si utilizzano sia i fiori azzurro-lilla, che andranno raccolti in estate nel periodo di massima fioritura, sia le più note foglie. La coltivazione in vaso di questa pianta aromatica non presenta grandi difficoltà, a patto che il vaso venga collocato all'aria aperta e in luogo soleggiato.
Pianta fiorita di rosmarino

Esschert Design erbe Stampa in acciaio galvanizzato balcone vaso da fiori con gancio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,68€


Il rosmarino in vaso: coltivazione

Rosmarino in vaso Pur adattandosi bene a tutti i tipi di terreno, il rosmarino in vaso predilige un terreno soffice, leggero e alcalino. Teme moltissimo i ristagni idrici, quindi sarà bene porre particolare attenzione al drenaggio, sistemando uno strato di cocci o argilla espansa sul fondo del vaso e innaffiando solamente quando il terreno risulterà asciutto. Relativamente all'esposizione, il vaso andrà collocato all'aperto, in posizione soleggiata, ma riparata da eventuali gelate e venti freddi invernali. Il rosmarino in vaso, inoltre, dovrà essere rinvasato ogni 2-3 anni, per permettere alle radici di svilupparsi e all'arbusto di crescere; attenzione però che il vaso non sia troppo grande, o la pianta disperderà le sue energie per le radici, a discapito dello sviluppo della parte aerea.

  • Panoramica piante aromatiche Le piante aromatiche sono specie vegetali annuali, biennali o perenni, che contengono grandi quantità di sostanze volatili e profumate, in alcuni casi veri e propri oli essenziali, che le rendono appu...
  • Foto del Rosmarino Il rosmarino appartiene alla famiglia delle Labiate, al genere Rosmarinus ed alla specie officinalis.È un arbusto perenne alto generalmente 1 m e largo anche più di 1,5 m, con un portamento cespugli...
  • rosmarino La natura è un mondo molto vasto e di certo molto ricco di possibilità; da quando la razza umana esiste come la conosciamo noi (quindi civilizzata), abbiamo sempre cercato di sfruttare al massimo ciò ...
  • Decotto rosmarino Il rosmarino è una pianta aromatica che non può mai mancare nella cucina italiana: parte della vegetazione tipica della macchia mediterranea, è facile da coltivare anche in balcone o in terrazza ed è ...

Rosmarino Prostrato Pianta di Rosmarino in Vaso 24 cm - 1 Pianta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Il rosmarino in vaso: moltiplicazione

Piantina di rosmarino in vaso Il rosmarino in vaso può essere moltiplicato per talea o per semina. Talea: si prelevano talee di 15-20 cm, scegliendo rami con germogli basali e piantandoli per 2/3 della lunghezza in un vaso con un composto di torba e sabbia. La piantina impiegherà circa 2 mesi a sviluppare le radici e, durante questo periodo, andrà tenuta in un luogo fresco, con una temperatura di circa 10°C.Semina: in primavera, seminare in un contenitore con terriccio fertile e sabbia; lasciarlo all'ombra, a circa 15°C, coprendolo con una plastica trasparente che andrà sollevata spesso per eliminare la condensa. Mantenere il terreno umido spruzzando acqua; dopo un paio di settimane, spunteranno i primi germogli: rimuovere la plastica e spostare il contenitore in un luogo più luminoso. Quando le piantine saranno sufficientemente grandi, trapiantarle nei vasi.


Rosmarino in vaso: Il rosmarino in vaso: utilizzo

Illustrazione scientifica del rosmarino (1884) Nella cucina mediterranea, il rosmarino in vaso trova largo impiego nella preparazione dei secondi a base di pesce o carne, delle salse e di alcune verdure, nonché per aromatizzare oli e liquori. Inoltre, il rosmarino in vaso è ricchissimo di oli essenziali e viene considerato la pianta balsamica per eccellenza. Le sue proprietà sono: stimolante, tonico (per il fegato), antispasmodico, antiossidante, antinfiammatorio e antisettico; il suo olio essenziale possiede una forte carica antibatterica e fungicida e in profumeria rientra nella composizione di lozioni, profumi, saponi e collutori. L'olio che si ricava dal rosmarino in vaso, inoltre, costituisce uno stimolante naturale, che fa aumentare il flusso sanguigno; un infuso di rosmarino e salvia, poi, si rivela un toccasana in caso di mal di gola.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO