Attrezzi per orto

Attrezzi per orto: i basilari

Non potete pensare di coltivare un orto senza l'ausilio di alcuni attrezzi. I basilari sono: vanga, rastrello, zappa, carriola e annaffiatoio. Questi attrezzi per orto non possono assolutamente mancare. Ce ne sono molti altri, ma li vedremo dopo, per ora basti sapere che un errato utilizzo degli attrezzi vi farà fare più fatica del dovuto. Il lavoro nell'orto dipende da questi pochi attrezzi, da sempre, sono utensili arcaici. Millenni fa, i contadini dell'antica Roma, per solcare la terra usavano la zappa, tanto quanto si fa oggi. Così come utilizzavano vanghe e carriole. La lavorazione della terra ha le stesse origini dell'uomo. Gli attrezzi per orto sono nati allora, nella notte dei tempi. Quando affondiamo la vanga nella terra umida, facciamo gli stessi gesti di uomini e donne che li fecero tremila anni fa. Stessi gesti e stessi attrezzi.
Zappatura nell'orto

Estirpatore manuale di erbe infestanti rimuove erbacce lavoro giardino orto PRMD

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Attrezzi per dissodare e lavorare la terra

Rastrellatura A primavera, prima di seminare o mettere a dimora le piantine che avrete acquistato dal vivaio, per prima cosa, bisognerà dissodare il terreno. Se la superficie è piccola oppure il vostro orto è disposto a prose, l'attrezzo che vi serve è la vanga. Deve avere il manico leggermente incurvato, in modo da fare meno fatica durante le operazioni di vangatura. Terminata questa operazione avrete delle zolle piuttosto grossolane. Vanno rotte, i grumi di terra devono essere sbriciolati. Per fare ciò utilizzerete il rastrello. Passandolo e ripassandolo sulle zolle, il rastrello le sbriciolerà, così facendo otterrete una terra soffice e pronta per la semina. Nel caso in cui, prima della vangatura, siano presenti sul terreno ceppi di erbacce, oppure zone di terra compatta, allora dovrete utilizzare la zappa. Esistono zappe a due funzioni; da una parte la classica parte piatta e larga, dall'altra presenta invece due punte, in genere a forma di ferro di cavallo. Questo attrezzo vi servirà, durante la stagione, per rompere la terra secca intorno alle piantine senza rovinarle.

  • Armadio da giardino Gli appassionati di giardinaggio si ritrovano, presto o tardi, a fare i conti con lo stesso problema: dove riporre tutti gli attrezzi, piccoli e grandi, necessari per effettuare i lavori di manutenzio...
  • attrezzi da giardino Il giardino è uno spazio aperto dedicato non solo al relax, ma anche alla coltivazione di piante, sia a fiori che arboree o erbose. Per la corretta crescita di queste piante occorre un’adeguata e min...
  • Casa in legno All’interno del giardino gli elementi naturali e quelli artificiali devono potersi fondere in maniera armoniosa, per dare vita ad uno spazio elegante e piacevole da vivere e da ammirare. Per questo oc...
  • Casa prefabbricata Sono ricche di fascino, facili da realizzare e pronte in poco tempo: le case di legno sono sempre più una realtà affermata nel mondo e stanno prendendo piede anche in Italia. Qui, solitamente, le stru...

Leborgne 320040 - Zappa Rotogrif a 4 denti, colore verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,6€
(Risparmi 2,5€)


I piccoli attrezzi per orto, carriola e forcone

Annaffiatura con doccia Ci sono dei piccoli attrezzi che sono indispensabili. Il trapiantatoio è uno di questi. È la classica paletta, tanto usata anche nel giardinaggio. La utilizzerete in tantissimi casi, per fare una buchetta e seminare i fagioli, oppure per girare leggermente il terreno alla base dei pomodori, quando il sole avrà seccato e compattato il terreno. Il foraterra vi servirà per creare i buchi per poi trapiantare le piantine. La sua punta a cono e la forma a carota, gli permette, pressato nella terra, di lasciare un vero e proprio foro. Può essere in legno o plastica. L'annaffiatoio lo utilizzerete dopo il trapianto. Oppure per irrorare le piantine più piccole. Vi servirà anche quando darete concimazioni liquide. Si usa con a doccia oppure a cannella diretta. La carriola e il forcone "lavorano" insieme. Per spargere il letame oppure per eliminare le piante estirpate a fine stagione, questi sono altri due attrezzi che non possono mancare.


Gli attrezzi per orto a motore

Piccola motozappaQuando la superficie di coltivazione non poi così piccola, sarà bene utilizzare attrezzi a motore. Il più ricercato è la motozappa. Questo attrezzo a motore velocizza il lavoro e fa risparmiare parecchia fatica. Oltre a dissodare il terreno lo potrete utilizzare per eliminare le erbacce oppure per fresare la terra. In pratica sostituisce la vanga, la zappa e il rastrello. In genere sul manubrio dalla classica forma a V troverete tutti i comandi. L'accensione è a strappo, salvo in alcuni modelli piuttosto costosi dove troverete un pulsante per l'accensone elettrica simile a quella delle motociclette. Un altro attrezzo a motore, ma solo per terreni con dimensioni sopra l'ettaro, è il motocoltivatore. A differenza della motozappa che si guida seguendola a piedi, il motocoltivatore lo si "cavalca". In pratica è una specie di piccolo trattore, al quale si applicano, di volta in volta: seminatrice, aratro o barra falciante.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO