Cicoria selvatica

Quanto annaffiare la cicoria selvatica

La cicoria selvatica è una pianta annuale dalle radici chiare e dai graziosi fiori blu indaco. Questi ultimi restano chiusi quando il clima è umido e nuvoloso, ma si schiudono subito ai primi raggi di sole. La cicoria selvatica non richiede annaffiature continue, ma può avere una modalità differente in relazione alle varie tipologie della pianta. Nella fase della crescita potrebbe essere necessario irrigare abbondantemente se le precipitazioni sono scarse. Quando le piantine sono cresciute a sufficienza e le loro radici si sono sviluppate abbastanza l'annaffiatura non è quasi più necessaria. Tuttavia, almeno tre volte circa a settimana si consiglia di irrigare se le temperature sono molto calde e afose, altrimenti si riduce la frequenza se la zona in cui dimora la cicoria è piuttosto fresca.
Cicoria selvatica

Seme di Cicoria selvatica da campo buste n° (12)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,6€


Come coltivare la cicoria selvatica

Foglie di cicoria selvatica La coltivazione della cicoria selvatica dipende molto dall'impossibilità di trovare in commercio i relativi semi da piantare. Infatti la disponibilità è di solito presente esclusivamente in natura. La cicoria in genere può essere da cespo o viene rappresentata dalla classica catalogna da coltivare sia in vaso che nell'orto. Comunque sia, si preferisce la coltivazione sul terreno, magari in ampi spazi di terra che assicurano un raccolto ricco e abbondante. Il vaso invece che dovrà contenere questa erbacea deve essere largo e adatto per ospitare il numero giusto di piante; deve anche essere abbastanza profondo in quanto la cicoria sviluppa radici importanti. Sul fondo del vaso si posiziona la ghiaia per semplificare la fuoriuscita dell'acqua e poi si versa del terriccio soffice e fertilizzato.

  • Caffé alla cicoria Il caffè alla cicoria si ottiene essiccano le radici della specie selvatica e tostandole. Anche i bar si sono adeguati alle ultime tendenze bio e offrono ai clienti dell'ottimo e sano caffè alla cicor...
  • Cicoria coltivazione La cicoria è una verdura particolare, grazie ad un sapore decisamente caratteristico e peculiare di questa prelibata insalata, in grado di personalizzare tante pietanze, creando suggestivi abbinamenti...
  • zucchine1 La zucchina (Cucurbita pepo) è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, caratterizzata da un cespuglio formato a partire dal fusto strisciante oppure rampicante, comunque fle...
  • porro Il porro (Allium porrum) è una pianta erbacea monocotiledone appartenente alla famiglia delle Liliaceae caratterizzata da falsi fusti simili a bulbi nella loro parte inferiori, formati in realtà da pi...

Semi rari Heirloom UFO Patty Pan di zucchine Bianco Verde banda estate squash, confezione originale, 8 semi / Pack, Zucche ornamentali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Concimare la cicoria selvatica

Campo di cicoria selvatica La concimazione della cicoria selvatica si effettua di norma con del fertilizzante organico che viene interrato arando in profondità. Per la cicoria in vaso è bene utilizzare un terriccio arieggiato e caratterizzato da compost, mentre in giardino e nell'orto la terra dovrà essere smossa per consentire la diffusione omogenea dei concimi. Il terreno dovrà essere anche drenante per evitare fastidiosi ristagni d'acqua. Pur non richiedendo particolari attenzioni per il suo sviluppo, la cicoria ha bisogno di fertilizzanti alcune settimane prima di seminare. Come clima gradisce una temperatura mediterranea preferibilmente umida, ma non si sviluppa in ambienti troppo freddi o troppo caldi. Fortunatamente la cicoria è una pianta rustica che si adatta bene a qualunque terreno e pure alle intemperie.


Cicoria selvatica: Esposizione e malattie della cicoria selvatica

Fiori della cicoria selvatica La manutenzione della cicoria selvatica non è strettamente necessaria, tuttavia la pianta teme la presenza di lumache e afidi che si possono sconfiggere con degli antiparassitari. Per quel che riguarda le radici potrebbe essere attaccata dai grilli. Comunque sia, le operazioni da compiere sono la scerbatura e la sarchiatura durante la coltura per arieggiare la terra e pulirla da erbacce. L'esposizione della cicoria selvatica è di solito in pieno sole tranne che per le piante da imbiancamento. Queste ultime sono ottenute con una modalità particolare, infatti vengono posizionate in ambienti riscaldati e senza luce. Le foglie che si svilupperanno saranno prive di clorofilla e si presenteranno croccanti e lievemente amarognole. Alla fine, per ottenere un buon raccolto può essere utilizzata anche la pacciamatura con film di plastica.



COMMENTI SULL' ARTICOLO