Come fare la semina pomodori

Quanto annaffiare il pomodoro

Per la pianta di pomodoro, non ci sono regole precise riguardanti l'irrigazione. Nel momento del travasamento è necessario annaffiare regolarmente, dopo questa prima fase somministrare l'acqua saltuariamente. Dopo la radicazione, si ricomincia con le annaffiature regolarmente giungendo alla maturazione dei pomodori. Una volta maturati infatti, non sono più necessarie le irrigazioni frequenti, tranne durante i periodi di caldo torrido. Tenere presente che le piante di pomodoro assorbono l'acqua solo lateralmente, quindi traggono le risorse di cui necessitano solo dal momento che penetra nella terra. Le piantagioni posizionate al coperto non potranno utilizzare la pioggia, quindi è necessario ricordarsi di bagnare in ogni momento che il terreno si presenti disidratato intorno alle piante.
Grappolo di pomodori

SISTEMA DI IRRIGAZIONE OSCILLANTE FACILE DA USARE - Irrigatore per prati e giardini, molto meglio di qualsiasi altro sistema di irrigazione di tipo casalingo - Veloce e adattabile a qualsiasi tubo di gomma, E INOLTRE ti permette di risparmiare acqua - Soddisfazione garantita al 100%

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,41€


Semina e coltivazione dei pomodori

Ramo di pomodoro Le semenze vanno piantate circa sei settimane prima della fine dell’inverno. Vanno posizionati a due centimetri di profondità in vasi di piccole dimensioni. Dopo che sono germogliati hanno bisogno di luce.Il pH del terreno deve risultare leggermente acido.A febbraio si effettua la semina in un germinatoio, è importante che la temperatura sia intorno ai diciassette gradi. I semi vanno distanziati circa un centimetro uno dall'altro.Vanno ricoperti con uno strato di terra e annaffiati moderatamente con uno spruzzino. Posizionati i semi, il terreno dovrà essere sempre umido.Successivamente quando cresceranno, bisogna lasciarne una per vaso, scegliendo quella più robusta.Durante la crescita, è necessario legare le piantine a dei sostegni posizionati verticalmente a distanze regolari.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

3 ripiani, in legno di alta qualità, da parete, motivo erbe aromatiche, per porta serra per coltivazione piante o esporre in cucina o in qualunque angolo della casa, ottima Idea regalo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 46,73€


Come e quando concimare

Piante di pomodori Una volta che le piante arrivano alla fioritura, è necessario aiutare l’allegagione dei frutti. Aspettare mezzogiorno e scuotere delicatamente i sostegni per far cadere il polline. Le piante a cespuglio non hanno bisogno di questo trattamento. La concimazione viene fatta quando i frutti iniziano ad aumentare di dimensione. Utilizzare un fertilizzante liquido indicato oppure del letame maturato da spargere durente il periodo invernale o verso la fine di autunno. Seguire scrupolosamente le indicazioni sulle confezioni. In alcuni casi questa operazione di concimazione non è necessaria, soprattutto se il terriccio risulta ricco naturalmente di nutrienti e precedentemente vangato e arieggiato. Tenere presente che esagerando con la concimazione, si faciliterà la sovrapproduzione di fogliame, diminuendo la fruttificazione delle piante.


Come fare la semina pomodori: Esposizione, malattie e rimedi

Pomodori malattia Le piante di pomodoro hanno bisogno di molta luce solare e calore, quindi è consigliabile esporle nel punto maggiormente assolato possibile. Purtroppo è una pianta che potrebbe essere attaccata da diverse malattie, dalla semina fino alla fruttificazione. Una di queste è definita la ruggine della patata e si presenta con macchie scure sui frutti deteriorandoli. La difesa è raccogliere le foglie e i frutti ai primi sintomi ed utilizzare prodotti funghicidi. Anche la muffa delle foglie risulta pericolosa e se si presentasse, bisogna eliminare subito le foglie infette e garantire una migliore ventilazione alle piante. Innaffiature irregolari possono causare marciume fino ad arrivare alla spaccatura dei frutti. Le lumache aggrediscono le piante e si possono eliminare con delle trappole.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO