Concimare l'orto

Concimare l'orto con il letame

Il concime per eccellenza è senz'altro il letame. E' composto da escrementi di animali, erba secca e paglia. Questo composto subisce una fermentazione andando poi a decomporsi. Solo allora sarà pronto per essere usato e sapremo come concimare l'orto. Ci sono vari tipi di letame ed il migliore è quello bovino. Si può adoperare anche letame equino, quello dei polli, dei conigli o dei suini. Il letame in genere deve essere messo in concimaia per almeno 6-8 mesi, periodo che gli servirà per arrivare a maturazione. Il letame bovino, viene utilizzato maggiormente per fertilizzare orti e giardini. Il letame equino, è sicuramente uno dei migliori e contiene il doppio dei principi nutritivi rispetto a quello bovino. Il letame dei polli, ha le stesse caratteristiche di quello equino e va cosparso sul terreno dopo averlo fatto essiccare. Quello suino è anch'esso utilizzato, ma ha meno caratteristiche organolettiche degli altri. Altri tipi di letame vengono ricavati dalle corna, unghie, sangue secco e farina di pesce.
Letame equino

Ultranatura Napoli - Serra per La Coltivazione Dei Pomodori, 170 - 155 X 196 X 80 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,09€
(Risparmi 2,9€)


Come concimare l'orto

Contadino fertilizza l'orto Il periodo migliore per concimare l'orto è l'autunno o l'inizio della primavera. La concimazione serve a preparare il terreno alla semina e renderlo così più fertile. Bisognerà, come prima cosa, vangare il terreno. Questa operazione si può effettuare a mano, servendosi di una vanga o meccanicamente, con l'utilizzo di una motozappa. Si dovrà scendere almeno 40 cm. in profondità nel terreno. Quindi si distribuirà il concime lungo i solchi oppure su tutta l'area, secondo il tipo di coltura che andremo ad effettuare. Eseguita questa operazione, si ricoprirà il terreno con la terra, rompendo le zolle. La terra andrà fatta riposare per qualche tempo, prima di procedere con la semina o prima di interrare le piante. È bene ripetere la concimazione nel corso dell'anno. Basterà diluire un po' di concime nell'acqua che andremo ad utilizzare per irrigare il nostro orto.

  • concimazione2-1 La concimazione è una pratica fondamentale nel giardinaggio e in agricoltura. Consiste nel somministrare, al terreno e alle piante, delle sostanze in grado di migliorare la composizione del suolo e di...
  • concime naturale Le piante sono una delle forme di vita più straordinarie che la Natura possa vantare; tralasciando l’essere umano, che ha subito una fortunata e particolare evoluzione che lo ha portato ad essere il p...
  • oliva Il mondo naturale è già di per sé un fenomeno straordinario, visto che la natura (protagonista e creatrice di questo mondo) è riuscita da sola a creare tutto ciò che vediamo; le piante, che sono una p...
  • agrumeto Uno dei vanti d’Italia sono gli agrumeti che producono frutti grossi e profumati nelle nostra terre; noi non siamo per nessuna distinzione né discriminazione tra nord e sud, però c’è da dire che quest...

Kit Frutto Proibito di Plant Theatre - 5 deliziosi frutti da coltivare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Concimare l'orto: tipi di fertilizzanti

Fertilizzante chimico I tipi di fertilizzanti per concimare l'orto, al di fuori del letame, si differenziano per proprietà e tempi di rilascio dei sali minerali nel terreno. Quelli a breve rilascio, si possono miscelare con l'acqua d'irrigazione. La tipologia a rilascio lungo, ha bisogno di qualche settimana per essere efficace. Deve essere distribuita sul terreno e vicino alle radici della pianta. In commercio troviamo concimi minerali, chimici e misti organici. Tra queste tipologie, possiamo scegliere se utilizzarli sotto forma granulare, in polvere o liquida. Sicuramente, questi tipi di concime, avranno la caratteristica di non emanare odore sgradevole evitando così reclami dai confinanti. Altra soluzione è lo stallatico pellettato. Questo fertilizzante è perfetto per ogni tipo di coltivazione ed è usato anche per giardini e piante in vaso. La sua peculiarità è di riequilibrare il PH del terreno rendendolo meno acido. Adesso sappiamo come concimare l'orto.


Concimare l'orto con il compost

Compostiera Il compostaggio è un' innovativa pratica di riciclaggio dei rifiuti organici. Basta acquistare una compostiera e il gioco è fatto. Tutti gli scarti alimentari umidi e secchi, vengono messi in questo contenitore che, attraverso il processo di decomposizione, forma un ottimo fertilizzante naturale. Questo concime è adatto a tutti i tipi di colture e soprattutto nei cicli di rotazione delle piante. Il compost è ricco di fosforo e potassio e il suo utilizzo, se costante, rende fertile il terreno dell'orto. La quantità, la periodicità e le modalità per concimare l'orto con questo tipo di fertilizzante, sono le stesse che valgono per le altre tipologie di concime in commercio. L'unica differenza da non sottovalutare è che, affrontata la spesa iniziale d'acquisto della compostiera, avremo ottenuto un grosso risparmio e potremo realizzare una coltura biologica dei prodotti del nostro orto.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO