Piante di fragole

Piante di fragole

La fragola è il frutto della Fragaria, una piccola pianta perenne che cresce spontanea nel sottobosco. Ne esistono decine di varietà: quella più diffusa, e che tutti conosciamo, è la cosiddetta Fragaria x ananassa, un incrocio tra due specie originarie dell'America del nord e del Cile, importata in Europa all'inizio del '700. Le diverse varietà di fragole si differenziano per dimensione del frutto, periodo di maturazione, colore e sapore. Sono generalmente classificate in 3 gruppi: le piante unifere, o non rifiorenti, producono i frutti una volta all'anno in primavera, le bifere, o rifiorenti, li producono da primavera ad autunno, le fotoindifferenti possono produrre frutti durante tutto l'arco dell'anno, purchè la temperatura sia costante e mai inferiore ai 10 gradi. Per la coltivazione casalinga possiamo optare per una varietà rifiorente, così da poter disporre dei frutti per un periodo lungo; se invece il nostro interesse è prevalentemente quello di farne marmellate e succhi, la scelta cade sulle non rifiorenti che concentrano tutta la produzione nel periodo primaverile.
Fragole mature

Gardman 09128 Pianta Fragole Rampicanti, Due Sacchi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,39€


Scegliere le piante di fragole

Fragole mature della varietà Camarosa Il primo passo da fare è decidere a quale varietà di piante di fragole siamo interessati. Tra le unifere una varietà affidabile è Camarosa. Adatta anche alla coltivazione in vaso, trova terreno più favorevole alla crescita nel centro-sud Italia. Camarosa ha una produzione tardo primaverile molto abbondante, con frutti rosso scuro molto succosi e dolci. Nelle zone centro settentrionali è più adatta la varietà Alba: ha una delle produzioni primaverili più precoci, con frutti di colore rosso chiaro, di forma regolare e dal buon sapore. Se abbiamo bisogno di avere a disposizione fragole fresche per il periodo più lungo possibile, possiamo piantare la varietà rifiorente Annabelle. Il suo frutto, dal profumo costante per tutto il periodo di fioritura, è di medie dimensioni e di colore rosso-arancione, con la polpa zuccherina. Anche Anais e Mara des Bois sono ottime scelte, in particolare quest'ultima è poco sensibile alle malattie ed adatta agli ambienti di montagna.

    Extragifts Fiori in lattina - Fragola

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,95€


    Indicazioni per la coltivazione

    Fragole con pacciamatura a base di pagliericcio Per avviare la coltivazione casalinga il primo passo è acquistare giovani piante di fragole in vaso, da trapiantare in terreno ben esposto al sole, pulito dalle erbacce ed arricchito di fertilizzante organico. Durante l'estate le piantine vanno disposte in file, a circa 25 cm di distanza l'una dall'altra, con le radici ben coperte dal terriccio ed annaffiate abbondantemente. L'innaffiatura deve essere fatta in maniera regolare, meglio se al mattino presto così da favorire l'evaporazione dell'acqua in eccesso; è importante che non vengano irrorate le foglie ed i frutti ma solo la base delle piante, per allontanare la possibilità che si diffondano patologie fungine. Per proteggere le piante durante i periodi più freddi si ricorre alla pacciamatura, cioè si ricopre il terreno con materiale inerte: si possono usare foglie, pagliericcio oppure teli scuri di plastica a cui vengono praticati fori in corrispondenza delle piantine. Questa tacnica è utile anche per contrastare la crescita di erbacce e conservare il terreno umido. La raccolta si effettua a mano a partire da primavera inoltrata, una o più volte a stagione a seconda della varietà di pianta.


    Mangiare fragole: i benefici per la salute

    mangiare fragole Le fragole sono fatte al 90% di acqua, l'apporto calorico è molto basso, così come la quantità di grassi e proteine. Ciò ne fa un frutto molto appetibile non solo per il gustoso sapore ma anche per gli effettivi benefici che può avere sulla nostra salute. Vediamo meglio quali sono i vantaggi di mangiare fragole. Prima di tutto sono ricche di vitamina C, che è importantissima per rafforzare le difese immunitarie dell'organismo. Contengono sostanze antiossidanti utili nella lotta ai radicali liberi quindi, possiamo dire, rallentano l'invecchiamento della pelle. Gli zuccheri semplici (fruttosio) fanno sì che possano venire mangiate senza problemi dalle persone diabetiche. Sono ancora in fase di studio eventuali proprietà anticancerose: i flavonoidi, composti chimici naturali presenti in gran quantità nelle fragole, potrebbero contrastare il moltiplicarsi delle cellule maligne. Il condizionale è d'obbligo in quanto gli studi sono ancora in corso. Infine sono ricche di xilitolo, il cosiddetto zucchero del legno, dall'importante effetto contro la formazione della placca batterica e del tartaro.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO