Zolfo in agricoltura

Caratteristiche

Lo zolfo è un antiparassitario di origine naturale che viene comunemente indicato con il simbolo chimico "S". Le proprietà dello zolfo sono notissime sin da tempi antichissimi e risalenti all'epoca dei Greci che lo utilizzavano, nel settore agricolo, per debellare il cosiddetto "mal bianco". Lo zolfo, per essere realmente tale, deve obbligatoriamente avere una percentuale di purezza equivalente almeno al 78% e non deve assolutamente contenere selenio, elemento considerato dannosissimo sia per gli uomini che per gli animali. Laddove lo zolfo non fosse puro, si parla di "polisolfuro di calcio", utilizzato prevalentemente come insetticida o semplicemente di "solfato", utilizzato come fertilizzante e indispensabile per salvaguardare le coltivazioni dalle malattie più comuni. Importante dire che questo elemento non viene utilizzato solo in agricoltura ma è riconosciuto anche per il benessere dell'organismo umano, al quale apporta svariati benefici.
Zolfo formulazione

CIFO Zolfo Flow 200 ml per orticole frutticole aromatiche Ornamentali consentito in Agricoltura Biologica a Base di zolfo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,3€


Principali usi

Zolfo polvere Lo zolfo in agricoltura è uno degli elementi assolutamente più utilizzati. L'impiego è ben differenziato e mira essenzialmente a combattere differenti tipologie di problematiche. Innanzitutto è il rimedio principe del "mal bianco" indipendentemente dalla tipologia di fungo che ne è la causa. Lo zolfo in polvere, in particolare, è prevalentemente utilizzato con funzioni preventive. Questo importantissimo elemento naturale, inoltre, frena il ragno rosso ed ha, in generale, effetti di repellenza verso la maggioranza degli insetti esistenti. Lo zolfo non funziona come un anticrittogamico sistemico perché non penetra nel tessuto del vegetale, ma agisce direttamente sul fungo, disidratandolo e bloccandone la respirazione, eliminando l'ossigeno e sostituendosi ad esso. È così che il fungo è condannato alla morte, vincendo con ottimi risultati la lotta contro questi elementi dannosi.

  • concime granulare La concimazione è una pratica importante che richiede conoscenza del terreno utilizzato e delle piante coltivate. Somministrare del concime significa garantire alla pianta gli elementi nutritivi di cu...
  • Vagone pieno di zolfo Nove secoli prima di Cristo, Omero citava lo zolfo che in Grecia era usato come fungicida. Insieme al carbone e al nitrato di potassio era uno dei componenti della polvere da sparo inventata dai cines...
  • Zenzero in polvere Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta erbacea proveniente dall'estremo oriente. Per i suoi usi alimentari è abbastanza diffusa la sua coltivazione nella fascia tropicale e subtropicale del nos...
  • oidio1-1 Le piante possono essere attaccate da insetti, virus, batteri e funghi. Questi ultimi, una delle forme di vita più elementari sulla Terra, hanno un comportamento parassitario, cioè vivono nutrendosi d...

FLORTIS CONCIME ZOLFO RAME E BORO 300g IN PASTA FLUIDA AGRICOLTURA BIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,9€


Formulazioni disponibili

Zolfo organico Lo zolfo è disponibile in moltissime formulazioni: prevalentemente in polvere, in formulazione bagnabile o liquida. Lo zolfo in polvere comprende lo zolfo greggio, lo zolfo raffinato, lo zolfo ventilato e lo zolfo attivato. Il più incisivo tra tutti è sicuramente quest'ultimo tipo. Non a caso, viene utilizzato per i problemi più radicati. Lo zolfo cosiddetto "bagnabile" può essere realizzato sia in polvere che in granuli. Va semplicemente diluito con l'acqua per l'effettuazione di un trattamento liquido vero e proprio. All'interno di questa categoria si trovano lo zolfo bagnabile comune, lo zolfo colloidale, quello micronizzato, quello bentonico. Lo zolfo in formulazione liquida è, in moltissimi casi, concentrato e caratterizzato da una grandissima facilità d'impiego, dal momento che è pronto all'uso.


Zolfo in agricoltura: Avvertenze e consigli

Applicazione agricoltura Lo zolfo in agricoltura è, quindi, utilizzatissimo nelle sue più disparate formulazioni. L'applicazione è possibile su qualsiasi tipologia di pianta, purché essa si trovi collocata all'aria aperta. L'applicazione dello zolfo è altamente sconsigliata negli appartamenti mentre è possibile nelle serre. In qualsiasi caso, comunque, è assolutamente indispensabile stare molto attenti alle dosi indicate sulle confezioni dei vari prodotti. Dosi, tempi e modalità vanno assolutamente rispettati. Lo zolfo in polvere è maggiormente indicato per l'applicazione su piante infestate dal mal bianco ed è abbastanza persistente. Quello bagnabile ha spesso carattere preventivo mentre lo zolfo liquido, per la semplicità di utilizzo, è particolarmente indicato per le piante che si trovano su balconi e terrazzi.



COMMENTI SULL' ARTICOLO