Nespolo comune - Mespilus germanica

Generalità

Il nespolo comune appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pomoidee, al genere Mespilus ed alla specie germanica, comprendente le varietà botaniche gigantea e abortiva, quest’ultima caratterizzata da frutti privi di semi. È un albero di piccola taglia, alto al massimo 5-6 m, avente un tronco tortuoso con corteccia grigia e liscia, un portamento irregolare ed una chioma tondeggiante. Le radici si sviluppano molto in superficie e lateralmente, i rami contorti sono spinescenti nella porzione terminale, questa caratteristica non si riscontra su piante adulte. Le foglie sono caduche, dure, intere ed ovoidali; la pagina superiore è liscia e di color verde scuro, mentre quella inferiore è più chiara e leggermente pelosa. I fiori, solitari e grandi, si trovano all’apice dei germogli dell’anno ed hanno cinque petali bianchi; la fioritura avviene a fine maggio, inizio giugno. È una specie autofertile con una buona allegagione, per cui non necessita di impollinatori; l’impollinazione è entomofila.
Pianta di Nespolo con frutti abbondanti

Axtschlag, Trucioli di legno di noce americano per barbecue, 1 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,49€


Frutti

nespoleI frutti sono pomi tondeggianti, detti anche nocule, con una parte terminale molto schiacciata, circondati dai resti del calice e dal ricettacolo da cui si sono sviluppati (falsi frutti); internamente la nespola è divisa in cinque logge, nelle quali si trovano i semi, legnosi e irregolari. La buccia è color marrone-rossastro, che diventa scuro dopo la fase di post-maturazione o ammezzimento; la polpa è bianca, compatta, molto ricca di tannini, per cui ha un sapore astringente. Le nespole, una volta raccolte (ottobre-inizio novembre), si lasciano ammezzire nella paglia o in altro mezzo finché la polpa diventa scura e di sapore gradevole.


  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Ramo di Ulivo L’olivo appartiene alla famiglia delle Oleaceae comprendente circa 30 generi, tra cui Fraxinus, Jasminum, Phillyrea Syringa, Ligustrum ed Olea. La specie Olea europaea presenta diversi aspetti morfolo...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Piantina di Lampone con frutto Il lampone appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Rubus; le specie più importanti sono: il lampone rosso europeo o comune (Rubus ideaus), il più coltivato, il lampone rosso americano (Rub...

Piante artificiali - Uk-Gardens 6piedi artificiale Ficus Tree (Ficus benjamina) - 1.8m Ficus Benjamina Piangendo fico pianta in un vaso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 77,99€


Clima e terreno

raccolta nespole Il nespolo comune preferisce climi temperati freddi, è molto resistente agli inverni rigidi sopportando temperature fino a 20-25 gradi sotto lo zero, infatti può essere coltivato fino ad un’altitudine di 1000 m. La temperatura ideale per lo sviluppo del nespolo comune si aggira intorno a 18-20 °C, grazie alla fioritura tardiva non teme le eventuali gelate primaverili; la pianta è in grado di produrre frutti di qualità migliore in ambienti semi-soleggiati. In fatto di terreno il nespolo comune è una pianta adattabile, tollera moderatamente il calcare, però vanno evitati suoli troppo umidi, compatti ed aridi. L’albero è originario del Caucaso, attualmente è diffuso più o meno in tutta Europa, nel nostro Paese prevale nelle regioni settentrionali.


Varietà e portainnesti

Le cultivar di nespolo comune si distinguono tra loro specialmente per la dimensione delle nocule, tra quelle a frutto grosso si ricorda la Big Nespolo, caratterizzata da un sapore inferiore rispetto alle varietà a nocule medio-piccole. Tra queste ultime in Italia le più importanti sono Gigante di Castel Rainero, Nespolo d’Olanda e Grosso di Germania. Il nespolo comune si moltiplica per seme e per innesto; le piante ottenute da seme crescono molto lentamente e fruttificano al sesto o al settimo anno di vita e sono disformi. L’innesto anticipa l’entrata in produzione delle piante; i portainnesti utilizzabili sono il biancospino, il cotogno, il pero, il sorbo e l’azzeruolo. Il primo si adatta a diversi tipi di terreno, il cotogno è sensibile al calcare ed alla siccità a causa delle radici superficiali e poco sviluppate, mentre il pero ed il sorbo inducono un maggior vigore nella cultivar desiderata.


Tecniche di coltivazione

Le forme di allevamento più impiegate sono il vaso, la piramide e la forma libera, con sesti d’impianto di 4 X 3-4 m ed una densità compresa tra 600 e 800 piante/ha. In fase di allevamento la potatura consiste nella predisposizione di fusto e branche a seconda del sistema adottato, mentre in produzione si eliminano i rami misti di un anno che hanno già prodotto, stimolando il rinnovo vegetativo. La concimazione viene effettuata somministrando del letame maturo oppure concimi ternari complessi ad inizio primavera. Nel caso di piante giovani o periodi di siccità molto prolungati il nespolo comune necessita di irrigazioni di soccorso. La raccolta si effettua nei mesi di ottobre e novembre prima della completa maturazione, durante l’ammezzimento i tannini si degradano e la polpa da bianca diviene scura morbida e pastosa, con un caratteristico sapore dolce-acido. Le nocule si possono consumare tal quali, come dessert o per la preparazione di marmellate, salse ed anche bevande alcoliche. Il legno, duro e compatto, può essere usato per lavori d’intaglio, mentre dalla corteccia ed dai frutti immaturi si estraggono i tannini da impiegare nell’industria conciaria.


Parassiti

Il nespolo comune è una pianta rustica, per cui è poco sensibile ai parassiti; il più temibile è il colpo di fuoco, causato da un batterio che colpisce molte specie appartenenti alla famiglia delle Rosacee provocando un avvizzimento dei germogli. In provincia di Bolzano è tuttora vietata la messa a dimora sia del nespolo comune che del giapponese per contenere la diffusione del colpo di fuoco su melo, ampiamente coltivato in quell’area. Altri parassiti pericolosi sono le malattie fungine moniliosi ed oidio e l’insetto Lithocolletis blancardella, le cui larve scavano gallerie nelle foglie.


Nespolo comune - Mespilus germanica: Proprietà nespole

nespole I preziosi frutti del nespolo sono conosciuti e apprezzati per il loro sapore delicato e per le loro numerose proprietà. Vediamole insieme. Per prima cosa, le nespole, grazie al loro contenuto di vitamine del gruppo A, B e C sono ci forniscono le sostanze necessarie al nostro organismo per sopravvivere in maniera salutare. Hanno importanti proprietà antinfiammatorie e diuretiche e aiutano cosi l’intestino a funzionare in maniera ottimale. I frutti più maturi sono dei lassativi naturali e al contrario, quelli acerbi sono usati in casi di diarrea. Grazie al loro basso contenuto calorico sono ottime da consumare ai pasti, a merenda e in qualsiasi momento della giornata. Per quanto riguarda la corteccia della piante, in fitoterapia è utilizzata per realizzare decotti utili in caso di infiammazioni del cavo orale o di dolori intestinali.


  • nespole Vengono comunemente chiamate nespole i frutti di due diverse specie di piante, la prima è un fruttifero di origine centr
    visita : nespole
  • nespolo Il nespolo è una pianta, secondo determinati studi, dall'areale caucasico, ma non dobbiamo dimenticare come i primi nucl
    visita : nespolo
  • potatura nespolo Le piante da frutto possono essere colpite da temibili malattie fungine. Queste patologie sono particolarmente dannose p
    visita : potatura nespolo

COMMENTI SULL' ARTICOLO