Acalifa

Piante in casa

Parlare di quanto le persone amino avere delle piante in casa è talmente comune che quasi pare non esserci più la necessità di parlarne; in realtà è un fenomeno estremamente diffuso che addirittura supera il “non ne parliamo più” per arrivare al doverne parlare per “capire perché”, perché tutto ciò accade. Le motivazioni più superficiali, ma comunque vere e condivisibili, sono che le piante sono belle e contribuiscono ad arredare in maniera originale, creativa e “viva” la nostra casa. Non c’è niente di più vero, ma così come esistono le piante, esistono sia gli oggetti (il design ha fatto passi esagerati in tal senso, siamo a livelli straordinari) che addirittura le piante finte, perché preoccuparsi di piante che hanno bisogno di cure eccetera? Ci deve essere un motivo più profondo, deve esserci per giustificare quanto sia diffuso questo piccolo ma appassionante hobby. Le motivazioni potrebbero essere più radicate a livello sociologico e genetico, in quanto l’essere umano si è formato attraverso un processo evolutivo partito dalle scimmie e che ha attraversato tanti stadi intermedi molto diversi, ma sempre contraddistinti dalla totale immersione nella natura. Ciò vuol dire che la natura è di certo nostra partner e che ne portiamo dentro i geni la voglia di starci a contatto. In ogni modo, anche con una pianta al balcone.
fiori di acalifa

120PCS Giappone rosa + verde Anthurium Sementi Sementi fiore raro piante in vaso Balcone Bonsai per giardino domestico di DIY

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Scelta delle piante

bella acalifaSia che stiamo parlando di un semplice vasetto sul balcone di casa, sia che parliamo del nostro bel giardino da arredare con piante varie, la scelta delle specie vegetali a noi più adatte è una cosa molto importante. Infatti il giardino (ma anche la pianta al balcone, è per fare un discorso generale) ha il compito fondamentale di avvicinarci alla natura ed allo stesso tempo di rallegrarci, di creare le condizioni migliori per il nostro relax e per trascorrere delle ore piacevoli al suo interno. Effettivamente anche per sapere quale pianta scegliere è un problema di gusti, perché delle milioni di specie vegetali esistenti è vero che ne esistono alcune più adatte per condizione climatica disponibile, costo e dimensioni (in un giardino due metri per tre è sconsigliabile mettere un pino marittimo, anche se piccolo, perché in un decennio potrebbe anche buttar a terra la casa per come cresce rapidamente), ma l’ultima scelta – o forse la prima – la fa sempre il gusto: la pianta che abbiamo sempre desiderato di ammirare, quella che fa quei fiori coloratissimi in tinta con le mura di casa, quella che produce il nostro frutto preferito o di cui amiamo il profumo; ci sono tante possibilità per ognuno di noi.

  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Frutti di Asimina L’asimina appartiene alla famiglia delle Annonacee, al genere Asimina ed alla specie triloba. È una pianta originaria degli Stati Uniti, è diffusa in alcuni stati del nord e costituisce fitte boscag...
  • Frutti di Corbezzolo Il corbezzolo appartiene alla famiglia delle Ericacee, al genere Arbutus ed alla specie unedo. È un piccolo albero sempreverde a lenta crescita, alto mediamente 5-7 m, con una forte attitudine pollo...
  • Frutti di Giuggiolo Il giuggiolo appartiene alla famiglia delle Ramnacee, al genere Zizyphus ed alla specie jujuba. È un piccolo albero, alto mediamente 5 m, con un tronco contorto; ha una crescita lenta, stessa cosa p...

Vendita calda! Semi blu Capelvenere fiori in vaso Herb Garden Marigold crisantemo Bonsai Semi 50 Semi / lotto, # I8XTIA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Acalifa

Una pianta davvero molto diffusa per arredare giardini di qualsiasi dimensione è l’acalifa: questa pianta appartiene alla stessa grande famiglia in cui annoveriamo anche la stella di natale ed il ricino (due piante dall’apprezzamento popolare che definire “diverso” potrebbe far sorridere molti…) e si caratterizza per un carattere arbustivo molto vivace, con una crescitaq non indifferente ma anche molto modellabile grazie ad una mirata potatura. Le caratteristiche estetiche distintive della acalifa sono le grandi foglie a forma di cuore, spesso con margine mosso o seghettato, di un colore verde intenso, e i suoi fiori dalla forma particolare: si notano delle infiorescenza lunghe e sottili che contengono centinaia di fiorellini piccoli e profumati dal colore rosso/rosa (anche se si trovano varianti più o meno naturali anche di azzurro, giallo e verde). La forma che assume la acalifa è varia, perché dato il carattere arbustivo e la rapida crescita, se lasciata “libera” cresce come più le garba. La forma più come che le si dà è invece quella a cespuglio rotondo, in quanto esalta la forma e la disposizione delle foglie ed enfatizza la fuoriuscita dei fiori.


Cura dell'acalifa

L’acalifa è una pianta che, non a caso, viene piantata in moltissimi giardini in tutto il mondo; essa infatti ha una dose di manutenzione necessaria molto bassa e quindi è perfetta per arredare il giardino (grazie ai già citati fiori coloratissimi ed alle foglie a cuore) senza creare poi altri impegni supplementari per farla rendere al massimo delle sue possibilità estetiche. Ebbene, anche le rose hanno le loro spine è quelle dell’acalifa si chiamano temperatura minima ed esposizione solare. In particolare la pianta di cui stiamo parlando ha una temperatura minima di sopravvivenza di poco superiore ai dieci gradi centigradi: con temperature minori sopravvive per poco tempo, mentre con temperature che non scendono mai al di sotto del valore suddetto la pianta è perenne e può dare grandi soddisfazioni in termini di durata. Per questo motivo in quasi tutte le zone d’Italia l’acalifa è piantata o vicino a pergolati, tettoie oppure in vasi da trasportare in luoghi meno freddi d’inverno. Per l’esposizione solare bisogna sapere che l’Acalifa desidera una illuminazione intensa ma senza l’esposizione diretta ai raggi solari che, soprattutto d’estate, arrivano facilmente a bruciare le foglie. Perciò all’esterno è bene disporla o sotto grosse piante oppure sempre nei pressi di pergole ed altre tipiche costruzioni da giardino.




COMMENTI SULL' ARTICOLO