Corna di cervo

Corna di cervo

Sono particolari e dalla forma originale le piante conosciute con il nome Corna di cervo. Il termine scientifico è Platycerium, le specie appartengono alla famiglia delle Polypodiaceae. Si tratta di un genere di Felci epifite che crescono in natura, appoggiandosi e sviluppandosi su altre piante o alberi. La denominazione comune è data dalle forme caratteristiche del fogliame sempreverde che ricordano le corna del cervo o dell'alce. Solitamente vengono coltivate a scopo ornamentale e si adattano bene sia in vaso a terra che sospeso. Alcune varietà seguono un portamento eretto ma la maggioranza hanno le foglie prostrate e ricadenti. Le fronde che compongono la struttura della pianta di Corna di cervo si distinguono tra fertili e sterili. Quest'ultime con il passare del tempo tendono a diventare di colore marrone, mentre le fertili si mantengono sempreverdi.
Pianta di Corna di cervo

Corno di cervo ecologico da masticare per cani - Grande (L) peso minimo 150g. (1 unità) Artisan Gift Co

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Coltivazione della pianta di Corna di cervo

Pianta e foglie di Corna di cervoLe Corna di cervo, in alcune varietà, possono essere coltivate con qualche attenzione, dentro casa. Sono delle Felci che richiedono un terreno ben drenato, composto da torba e sfagno. Occorre ancorare bene l'apparato radicale al vaso, poiché la pesantezza e la grandezza del fogliame sempreverde, può dare instabilità alla pianta. Per crescere bene le Corna di cervo hanno bisogno di un contesto ambientale sempre umido e riparato dalle correnti fredde. Amano la luce ma non quella diretta che può fare deperire le foglie. Temono i ristagni d'acqua e l'irrigazione deve essere abbondante e frequente, durante la primavera e l'estate, mentre vanno ridotte notevolmente in autunno ed inverno. Per aiutare il mantenimento delle foglie è consigliabile nebulizzarle con regolarità. Una concimazione per piante verdi, dalla stagione primaverile fino all'autunno, aiuta la crescita di queste piante.

  • Sottobosco di felci Esistono moltissime specie di pianta di felce, molte delle quali vengono coltivate in appartamento o messe a dimora nei giardini per ornarli adeguatamente grazie alle foglie particolari e dai colori s...
  • Felce corna di cervo Il Platycerium, o corna di cervo, è un genere di felci con caratteristiche epifite, che appartengono alla famiglia delle Polypodiaceae. Il nome della specie è dovuto alla particolare forma delle loro ...
  • Foglie Capelvenere Quando si coltivano le piante di Capelvenere uno dei fattori più importanti da tenere in considerazione è l'umidità ambientale circostante. Questi vegetali abitualmente vengono coltivati in vaso e ten...
  • Felce vaso La Felce appartiene alla famiglia delle Dryopteridaceae, classificata come Pteridophyta cioè pianta con foglie, fusto, radici e sistema vascolare. Gli indigeni Maori la chiamano Koru (cerchio) e le at...

Cervo Cervo Testa di cervo di Ender in bronzo Ottica di 15 x 30 cm, figura scultura decorativa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,05€


Moltiplicazione e parassiti delle piante di Corna di cervo

Esemplare in vaso di Corna di cervo La pianta detta Corna di cervo in natura si propaga, come tutte le Felci, attraverso la produzione di spore. In appartamento per riprodurre questa specie, basta asportare i germogli che con il tempo vanno crescendo alla base della pianta madre. Tagliate le sezioni dal rizoma centrale, possono direttamente essere riposte nei contenitori. I vasi devono essere riempiti da terriccio composto da sfagno e torba, da mantenere umido per tutto il periodo di attecchimento. La posizione ideale per la germinazione è temperata e non al di sotto dei ventidue gradi. Il momento stagionale più adatto per effettuare la pratica della divisione del rizoma, è durante la stagione primaverile. Gli esemplari di Corna di cervo possono essere facilmente attaccati dalle cocciniglie, per trattare la pianta dall'infestazione occorre un prodotto anticoccidico e un batuffolo di cotone imbevuto d'alcol da utilizzare per asportare manualmente i parassiti.


Varietà della pianta detta Corna di cervo

Fogliame della pianta Corna di cervo Tra le differenti specie della pianta conosciuta come Corna di cervo, la varietà più diffusa e facile da coltivare è quella denominata Platycerium bifurcatum. Originaria dell'Australia, il portamento delle foglie è ricadente, possono essere lunghe anche novanta centimetri e sono di colore verde-grigio. L'intera superficie del fogliame è ricoperta da una leggera peluria bianca, vellutata. Proveniente dal Madagascar è lo Platycerium ellisii, una varietà di Felce dalle piccole dimensioni, la forma delle foglie a ventaglio, è lobata. Fronde lunghe e strette per la specie di Platycerium willinckii, Felce spontanea di Giava, è una pianta resistente e adatta a crescere in appartamento. Il fogliame di colore verde è interamente ricoperto da uno strato di feltro bianco, il portamento di questa varietà di piante è prostrato e ricadente.



  • corna di cervo Le corna di cervo note anche con il nome di Platicerium appartengono alla famiglia delle Polipodiaceae. Sono esemplari c
    visita : corna di cervo

COMMENTI SULL' ARTICOLO