Ficus elastica

Quando e quanto irrigare le piante di ficus elastica

Le piante sempreverdi di Ficus elastica sono originarie dell'India e nelle zone dove il clima è continentale, vengono coltivate come piante da appartamento. In questo caso, le irrigazioni sono regolari in primavera e durante la stagione estiva. Per regolarsi, evitando l'insorgere di ristagni idrici, è opportuno aspettare che il terreno risulti asciutto, prima di somministrare nuovamente altra acqua. È importante assicurare sempre il corretto grado di umidità ambientale, sistemando dell'argilla espansa nel sottovaso. Nelle regioni meridionali gli esemplari di Ficus elastica possono vivere all'aperto e vanno irrigati soprattutto durante i caldi mesi estivi, come luglio e agosto. Con l'arrivo dell'autunno le irrigazioni vengono diradate gradualmente e sospese del tutto durante la stagione fredda.
Foglie ficus elastica

Ficus Elastica Verde - Pianta Artificiale Per Interni - Alta 120 cm - Con Vaso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 75,99€


Come prendersi cura delle piante di ficus

Pianta ficus I vegetali di Ficus elastica si adattano facilmente a diversi contesti ambientali, ma prediligono i luoghi umidi e temperati. La temperatura ideale estiva non supera i 24°C, mentre in inverno le condizioni climatiche non devono mai essere inferiori ai 10°C. Prediligono i terreni molto soffici e ben drenati, il substrato più indicato è composto da un buon terriccio mescolato a della corteccia sminuzzata oppure a della sabbia grossolana. In questo modo, si garantisce il corretto drenaggio delle irrigazioni, un aspetto fondamentale per la coltivazione delle piante di Ficus elastica. Gli interventi di potatura diventano necessari soltanto quando si deve contenere lo sviluppo delle piante troppo cresciute. Inoltre, è possibile avere nuovi esemplari attraverso le talee apicali da fare radicare in primavera.

  • ficus Il Ficus comprende un genere di piante usate a scopo ornamentale. Anche se il nome è simile alla famosa pianta da frutto, le piante del genere Ficus comprendono circa ottocento specie tra arbusti, ram...
  • ficus benjiamina Le piante del genere ficus non comprendono solo il famoso Fico d’India, ma anche diverse specie ornamentali coltivate in appartamento per il loro splendido portamento e per l’intensa colorazione delle...
  • ficusginseng1. Il Ficus ginseng è una delle tante specie di piante appartenenti al genere Ficus. Il nome botanico di questa specie è Ficus retusa o microcarpa, ma è stato sostituito con il termine “ginseng” per via ...
  • ficuscarica4 E’ una pianta di innegabile valore ornamentale, ma è anche apprezzata per la dolcezza dei suoi frutti. Abbondantemente coltivata negli orti privati, sua su terreno che in vaso, viene annoverata tra l...

Vivai Le Georgiche FICUS ELASTICA ROBUSTA [Vaso Ø19cm]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,8€


Quando e come concimare la pianta

Fico del caucciù Le piante di Ficus elastica che crescono in vaso hanno bisogno di concimazioni periodiche per crescere in maniera continua e rigogliosa. Infatti, è opportuno somministrare un buon fertilizzante liquido, da diluire direttamente all'acqua delle irrigazioni, a partire dalla ripresa vegetativa in primavera. È importante scegliere il prodotto più indicato per questa tipologia di piante, l'deale è optare per una soluzione che contenga un elevato livello di azoto, un macroelemento indispensabile per lo sviluppo fogliare. Le somministrazioni vanno ripetute all'incirca ogni 15-20 giorni, fino all'arrivo dell'autunno. Gli esemplari di Ficus elastica che vengono coltivati all'aperto possono essere concimati attraverso del concime granulare a lenta cessione da dispensare nel mese di marzo, con l'arrivo della bella stagione.


Ficus elastica: Esposizione, malattie e rimedi

Pianta fico I Ficus elastica prediligono le posizioni molto luminose, preferibilmente al riparo dal contatto diretto con i raggi solari delle ore più calde. Infatti, l'eccessiva esposizione può causare delle evidenti bruciature fogliari. Se i Ficus elastica vengono coltivati dentro casa l'ideale è optare per un'esposizione rivolta ad est, mentre se crescono all'aperto è importante scegliere un luogo fresco, umido e ben areato. Quando sul fogliame appaiono delle macchie scure è possibile che le irrigazioni non siano sufficienti. In questo caso, è fondamentale fornire un apporto idrico più frequente e regolare. Inoltre, possono soffrire di ruggine, che colpisce le grandi foglie portandole al graduale deperimento. Per combattere la malattia è utile impiegare degli appositi anticrittogamici a base di rame o zinco.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO