La dieffenbachia

Quanto e come annaffiarla

Questa pianta sempreverde dall'ampio e tipico fogliame proviene dall'America del Sud e fa parte del folto e variegato raggruppamento delle Araceae. Posta solitamente in abbellimento all'interno delle abitazioni e degli uffici, ha considerevoli necessità di essere bagnata, in base alla sua posizione ed alla stagione climatica in corso. La dieffenbachia andrà frequentemente e generosamente annaffiata durante la stagione primaverile ed estiva, più volte la settimana e con opportuno inumidimento anche del fogliame, mentre nei periodi freddi l'innaffiamento andrà congruamente limitato, badando di farlo soltanto qualora il terreno si presenti asciugato o addirittura disseccato. Il sempreverde, infatti, soffre le eccessive stagnazioni dell'acqua che, in taluni casi, possono cagionare malattie e lesioni o indebolimento dell'apparato radicale.
dieffenbachia

pianta vera da interno di Dieffenbachia Tropic v20

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,9€


Cura e coltivazione della pianta

sempreverde vaso Come in precedenza anticipato, questa pianta erbacea è tipicamente da sistemare all'interno della casa e andrà dotata di terreno sempre umido e arricchito da una combinazione di torba, limo e elementi sabbiosi, in grado sia di rendere la base morbida e non compatta, sia di assicurare il perfetto drenaggio della terra. Ogni triennio circa, con i primi caldi delle giornate primaverili possono essere compiute opere di rinvaso, ma è consigliabile soltanto se le radici abbiano saturato il recipiente nella sua interezza e mettano a repentaglio il corretto e congruo nutrimento del sempreverde. La dieffenbachia, inoltre, non andrà mai sottoposta a particolari operazioni di potatura, risultando del tutto sufficiente per il mantenimento in salute la semplice regolare asportazione dei rami secchi e delle foglie vecchie ed ingiallite.

  • pianteappartamento Le piante da appartamento presentano caratteristiche di resistenza molto elevate, anche se per la loro crescita sana necessitano di adeguate tecniche di coltivazione e potatura. Le piante da appartame...
  • Clivia Gli amanti dei colori caldi e dei più accesi arancioni non potranno che innamorarsi della clivia, pianta d'appartamento dalle dimensioni contenute ma dalla vivace fioritura, che costituisce un element...
  • Ficus lyrata Lasciare un piccolo angolo per la natura all'interno della casa o dell'appartamento non significa necessariamente dover includere piante appariscenti e visivamente molto impegnative, che potrebbero st...
  • Dracena marginata La dracena è una pianta che sviluppa una chioma caratteristica e molto decorativa, ma che non richiede moltissimo spazio per crescere e il suo sviluppo può essere facilmente contenuto: per queste ragi...

Piante da interno da Botanicly - 4 × Dieffenbachia Camilla, Coffea Arabica, Syngonium Podophyllum, Ficus benjamina con vaso marrone come set - Altezza: 25 cm - Dieffenbachia Camilla, Coffea Arabica, S

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,95€


Fertilizzazione e concimazione della dieffenbachia

pianta fertilizzata Per quanto concerne la fertilizzazione, vanno seguite poche e semplici regole. Di norma, il sempreverde vive in un recipiente più o meno ampio ed andrà perciò concimato con discreta regolarità, per assicurare i giusti nutrienti necessari. La fertilizzazione andrà effettuata con costanza e in tempi più ravvicinati nella stagione primaverile ed estiva, a cadenza bisettimanale, ed opportunamente moderata e limitata nella stagione del freddo, ogni 5 settimane circa in media. Possono essere impiegati fertilizzanti a natura solida, cosiddetti a lento rilascio, o preferibilmente a natura liquida, diluiti nell'acqua di annaffiamento, in entrambi i casi specifici per il tipo di pianta. E' importante, peraltro, che il concime prescelto sia dotato di significativa presenza e prevalenza di macroelementi azotati e potassici.


La dieffenbachia: Esposizione e possibili malattie

dieffenbachia foglia Questa erbacea perenne andrà collocata all'interno della casa, anche per tutta la durata dell'anno, avendo cura di posizionarlo in ambiente caldo ed illuminato, ma non esposto ai raggi solari diretti, che potrebbero lederne il magnifico fogliame. Essendo molto resistente ed adattabile, potrà in alternativa essere sistemata anche in zone mediamente ombrose dell'abitazione, con l'accortezza di garantire sempre una condizione climatica superiore ai 16° C e di non sottoporla a bruschi e repentini flussi d'aria. La pianta, infine, può essere sottoposta ad attacchi di vari insetti e parassiti, come il ragnetto rosso e la temibile cocciniglia. In tal caso, bisognerà provvedere tempestivamente alla loro eliminazione, lavando il sempreverde con saponi o altri idonei detergenti o utilizzando specifico insetticida.



COMMENTI SULL' ARTICOLO