Medinilla

Informazioni generali sulla medinilla

Appartenente alla famiglia delle Melastomataceae, la medinilla è una pianta tropicale, originaria del continente asiatico, in particolare delle due isole di Madagascar e di Giava. Possiede un fusto legnoso da cui si dipartono foglie di forma ovale, coriacee e di colore verde scuro, sulla cui pagina superiore sono presenti delle profonde nervature di colore bianco. Con l'inizio della primavera e per tutto il protrarsi dell'estate, la medinilla produce dei un gran numero di fiori che si riuniscono in meravigliose infiorescenze a racemo (in alcune specie a forma di pannocchia), tipicamente nelle tonalità del rosso o del rosa. Per questa singolare caratteristica la medinilla è anche soprannominata uva rosa. Sebbene nel proprio habitat naturale sia in grado di raggiungere anche i 2,5 metri di altezza, se coltivata in casa non supera mai il metro.
Esemplare di medinilla magnifica

Vivai Le Georgiche MEDINILLA MAGNIFICA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29€


Tecnica di coltura ed esposizione della medinilla

Esemplare di medinilla del Madagascar La medinilla non è affatto una pianta semplice da coltivare, ma con il giusto impegno e l'osservanza di precisi accorgimenti, si possono ottenere notevoli risultati, soprattutto legati alle meravigliose infiorescenze che questa pianta ha da offrire. La temperatura estiva ideale per la loro coltivazione si attesta intorno ai 24-27°C, mentre durante la stagione invernale è importante che la temperatura non scenda mai al di sotto dei 15°C: tutto questo in modo da ricreare le condizioni climatiche tipiche dell'habitat tropicale in cui la medinilla si ritrova in natura. Inoltre, ha necessità di molta luce per poter fiorire in maniera adeguata, potendola così esporre in pieno sole durante la stagione autunnale ed invernale. E' importante assicurare un buon ricircolo d'aria, avendo cura di impedire l'esistenza di correnti d'aria fredda.

    DRACENA Verde - Albero Artificiale con 2 tronchi veri - Alto 200 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 186,99€


    Tipologia del terreno e concimazione della medinilla

    Particolare del fiore di medinilla Questa pianta necessita di essere rinvasata ogni due anni, richiedendo l'utilizzo di un buon terriccio fertile e lievemente acido, ma che possegga allo stesso tempo ottime capacità drenanti, in modo da impedire la formazione di ristagni idrici al momento dell'inanffiatura, che con il tempo finirebbero con il far marcire la pianta. Un terreno di questo tipo può essere ottenuto mescolando tra di loro sabbia grossolana, torba e terriccio da giardino e sistemando sul fondo dei cocci, per aumentare il potere drenante del substrato. La concimazione deve essere effettuata esclusivamente in primavera ed in estate, ogni due settimane, avendo cura di utilizzare un fertilizzante liquido da diluire nell'acqua di innaffiatura. Al contrario, in inverno ed in autunno, bisogna interrompere la concimazione.


    Medinilla: Metodo di annaffiatura e potatura della medinilla

    Medinilla coltivata in vaso Le necessità idriche della medinilla sono tali da richiedere una innaffiatura che mantenga costantemente umido il terriccio durante il periodo primaverile ed estivo, avendo cura di aspettare che la parte più superficiale del terreno si sia asciugata, prima di procedere alla successiva irrigazione. Durante l'inverno e l'autunno, invece, le innaffiatura devono essere limitate a mantenere appena appena umido il terreno. Dal momento che si tratta di una pianta acidofila, si consiglia di utilizzare acqua demineralizzata o piovana. Inoltre, è indicato nebulizzare periodicamente le foglie ed i fiori, in modo da mantenere l'umidità tipica del suo habitat naturale. Non necessita di interventi di potatura e ci si può limitare all'eliminazione delle foglie secche e dei fiori esausti, in modo che non diventino vettori di malattie.


    • medinilla La medinilla magnifica è una pianta ornamentale d'appartamento con grandi infiorescenze rosa a grappolo, che le conferis
      visita : medinilla

    COMMENTI SULL' ARTICOLO