Nepenthes

Nepenthes

Appartenente alla famiglia delle Nepentaceae, il Nepenthes, è una pianta carnivora che nasce e cresce nelle zone orientali ove il clima è caldo. Sono piante che riescono a raggiungere delle dimensioni notevoli, raggiungono altezze pari ai 20 metri e, talvolta, le superano pure. Il nepenthes è un tipo di pianta suddiviso in tre parti: la prima parte serve ad attirare la preda, la seconda parte serve a catturarla e ad impedirle di risalire e la terza ed ultima parte serve ad ingerire la preda catturata. Queste piante catturano le loro prede attraverso dei meccanismi di ascidi o di modificazione delle foglie. Le foglie modificate perdono la loro forma e si trasformano in una trappola. Le prede vengono attirate da odori, colori e nettare e ne restano intrappolate. L’ascidio ha una forma simile ad una brocca e pende da ogni foglia della pianta. La pianta ha una struttura piuttosto organizzata, infatti, in caso di piogge, è dotata di una sorta di coperchio che non permette all’acqua di entrare nelle “brocche”. Per quanto riguarda la digestione delle sue vittime, all’interno dell’ascidio, sono situate delle ghiandole che producono degli enzimi speciali in grado di digerire la preda catturata.
primo piano nepenthes

Vivai Le Georgiche Nepenthes Alata (Carnivora)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11€


Coltivazione

nepenthes in casaIl terreno ideale per uno sviluppo ottimale di questa pianta è un miscuglio di terricci differenti tra loro, magari un composto di torba, perlite e bark.Generalmente sono piante di facili coltivazioni che possono crescere sia in luoghi interni che in luoghi esterni. Essendo una pianta tropicale, però, ha bisogno di crescere a temperature non molto basse, infatti, le sue temperature ideali si aggirano tra i 15 e i 25°C. In estate, quando le temperature sono calde, può essere allevata anche all’aperto ma in inverno, con le basse temperature, è opportuno spostarla in luoghi interni e riparati dalle gelate. Vanno cresciute in vasi di piccole dimensioni dal momento che, il loro apparato radicale, è molto piccolo. Questi tipi di piante, considerando anche i luoghi d’origine, hanno bisogno di crescere in ambienti in cui ci sia una buona illuminazione. L’ideale sarebbe porle vicino ad una finestra in modo tale che, in alcune ore, le arrivano anche i raggi diretti del sole. Nel caso in cui non è possibile porle vicino alla finestra è possibile metterle sotto una lampada.

  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Frutti di Asimina L’asimina appartiene alla famiglia delle Annonacee, al genere Asimina ed alla specie triloba. È una pianta originaria degli Stati Uniti, è diffusa in alcuni stati del nord e costituisce fitte boscag...
  • Frutti di Corbezzolo Il corbezzolo appartiene alla famiglia delle Ericacee, al genere Arbutus ed alla specie unedo. È un piccolo albero sempreverde a lenta crescita, alto mediamente 5-7 m, con una forte attitudine pollo...
  • Frutti di Giuggiolo Il giuggiolo appartiene alla famiglia delle Ramnacee, al genere Zizyphus ed alla specie jujuba. È un piccolo albero, alto mediamente 5 m, con un tronco contorto; ha una crescita lenta, stessa cosa p...

Best-vendita! 50 pc / lotto Rajah Nepenthes Seeds balcone in vaso Bonsai piante Semi Bonsai carnivora piante Semi, # PQE7DB

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Annaffiature, messa a dimora, rinvaso

Le annaffiature non devono essere ne eccessive e ne tanto meno troppo scarse, queste piante, vanno annaffiate nel modo giusto. Il consiglio è quello di non far asciugare, del tutto, il terreno tra un’annaffiatura e un’altra, sono piante che hanno bisogno di crescere con una quantità soddisfacente di umidità. Per creare la giusta quantità di umidità di cui hanno bisogno queste piante potremmo porre il vaso su di un sottovaso con dentro dell’argilla espansa o della ghiaia. Un attenzione particolare va posta nel momento in cui annaffiamo le piante, le foglie non devono essere bagnate ogni volta altrimenti si rischia di rovinarle e toglierle la bellezza naturale. Per quanto riguarda la messa a dimora, il nepenthes, è una pianta che ha bisogno di dimore non troppo piccole in modo tale che non si vada ad ostacolare la crescita e lo sviluppo sia dell’apparato radicale che del resto delle parti della pianta. Per quanto concerne il rinvaso, si consiglia, di effettuarlo nei mesi invernali nel momento in cui ci rendiamo conto che la pianta sta crescendo ed il vaso è troppo piccolo per contenerla.


Altre cure

Questi tipi di piante non necessitano di concimazioni dato che trovano tutti gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno nel terreno che utilizziamo per coltivarle. Addirittura, alcune persone, sconsigliano l’utilizzo di fertilizzanti durante il loro allevamento. Se si volesse fare uso di concimi per essere più sicuri che la pianta cresca bene, volendo, si potrebbero utilizzare i concimi liquidi che vanno diluiti nell’acqua utilizzata per le annaffiature. Una cosa particolare che accomuna poche piante è il fatto che i nepenthes non fioriscono. Il fatto che su questa pianta non crescano fiori non è una cosa positiva dato che sono delle piante carnivore e che, come sappiamo tutti, sono proprio i fiori ad attirare l’attenzione degli insetti. Sono piante che non necessitano di particolari potature se non per ricavarne talee e quindi estendere la specie. Per quanto riguarda le specie appartenenti questo genere, esse ne sono circa 80 e vengono suddivise in due gruppi: il primo è quello delle lowland e il secondo è quello delle highland. Le lowland sono delle specie che crescono in pianura nei luoghi in cui le temperature sono calde ed è presente umidità sia di giorno che di notte. Le highland invece sono le piantine che crescono ad alte quote, infatti hanno origine sulle montagne dell’Asia. Sono piante abituate alle alte temperature di giorno e alle basse temperature di notte, si può dire che non soffrono di fastidi causati da sbalzi di temperatura e dall’elevata umidità presente nell’ambiente. Solitamente, le piante che troviamo nei negozi, sono quelle appartenente al primo gruppo (lowland) perché sono molto più semplici da coltivare.




COMMENTI SULL' ARTICOLO