Pianta di padre pio

Pianta di Padre Pio, caratteristiche e generalità

La Pianta di Padre Pio, o Zamioculcas, è una varietà succulenta ( o grassa che dir si voglia ) appartenente alla famiglia delle Araceae. In natura è originaria dell'Africa Orientale, Subtropicale, è una sempreverde e presenta dei fusti molto succulenti di colore verde chiaro. Le foglie, lucide e di colore verde scuro, sono simili a quelle della Zamia. In natura o in condizioni molto favorevoli, riesce a produrre fiori alquanto particolari, simili a delle pannocchie di colore giallo-bianco, che purtroppo raramente riesce a replicare se coltivata in appartamento o comunque in luoghi lontani da quello originario. La Pianta di Padre Pio ha una crescita molto lenta ed in vaso raramente supera i 70 cm di altezza. La base radicale è composta da un insieme di bulbi attaccati fra loro. Grazie alla sua provenienza e alle sue caratteristiche è facilmente coltivabile in ambiente domestico ed è un'ottima varietà anche per chi non ha il pollice verde, richiedendo pochissime cure.
Zamioculcas

Schefflera - Albero Artificiale Da Arredo Interno - Alto 150 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 71,99€


Pianta di Padre Pio, esposizione solare, temperature e innaffiature

Pianta di Padre Pio La Pianta di Padre Pio ( Zamioculcas ) è un'ottima varietà d'appartamento, facile da coltivare grazie alle sue caratteristiche derivanti dal fatto che è una succulenta. Gradisce luoghi con una buona esposizione solare, purché non venga a contatto con i raggi solari, pur adattandosi facilmente anche a zone più o meno buie. Sopporta benissimo temperature alte, intorno ai 30°C, non gradisce invece temperature vicine o inferiori ai 15°C. Le innaffiature vanno proporzionate in base all'esposizione solare. Se l'esemplare è posizionato in luoghi luminosi, caldi, le innaffiature vanno effettuate con regolarità, lasciando asciugare appena il substrato fra un'innaffiatura e l'altra. In caso contrario invece, le innaffiature devono essere meno regolari e bisogna far passare qualche giorno in più fra un'innaffiatura e l'altra. Da controllare sicuramente i ristagni idrici che non sono affatto graditi da questa varietà. Per questo bisogna sempre assicurarsi che il substrato garantisca un ottimo drenaggio idrico.

  • Pianta di Zamioculcas Sempre più diffusa la pianta succulenta, sempreverde Zamioculcas, grazie alla sua capacità d'adattamento ai più svariati contesti ambientali. Infatti, si tratta di una specie che vive bene in appartam...
  • Pianta Zamioculcas nella sua bellezza La pianta Zamioculcas, è bulbosa ed ha anche parecchi polloni (parti di piante simili ai rami che si trovano alla base, fino alle radici), che possono essere utilizzati per la riproduzione della piant...
  • Pianta domestica di zamioculcas La zamioculcas è una pianta tropicale sempreverde appartenente alla famiglia delle Araceae e originaria della Tanzania. Generalmente viene utilizzata come pianta d'appartamento, poiché estremamente se...
  • pianta di zamioculcas La zamioculcas è una pianta appartenente alla famiglia delle Aracee. La zamioculcas è l'unica specie appartenente al genere zamioculcas ed è una pianta succulenta, conosciuta anche con il nome signifi...

Vivai Le Georgiche HOYA CARNOSA VARIEGATA TRICOLOR

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,9€


Pianta di Padre Pio, propagazione e potatura

zamioculcas La Pianta di Padre Pio può essere riprodotta principalmente in due modi : per mezzo di talee fogliari o tramite la separazione dei bulbi. Entrambi i metodi sono comunque molto lenti. Per la riproduzione tramite talee, nel periodo autunnale vanno prelevate delle foglie, con tutto il picciolo ed invasate in terriccio composto principalmente da torba e sabbia. Bisogna innaffiare regolarmente, mantenendo il substrato sempre umido. I risultati si dovrebbero vedere verso l'inizio della primavera, quando la zamioculcas avrà fatto le radici e sarà pronta per essere rinvasata in un vaso più grande e trattata come un esemplare adulto. Più "delicato" ma efficace è il metodo della separazione dei bulbi. La Zamioculcas presenta svariati bulbi che possono essere separati e rinvasati autonomamente, prestando però molta attenzione a non rovinare il resto dei bulbi quando si procede con l'operazione di separazione. Per quanto riguarda la potatura, la Pianta di Padre Pio non va potata, bisogna semplicemente eliminare le parti danneggiate, le foglie secche o bruciate.


Pianta di padre pio: Pianta di Padre Pio, tecniche di rinvaso, malattie e parassiti

Zamioculcas Zamilifolia La Pianta di Padre Pio riesce benissimo ad adattarsi a quasi tutti i tipi di terriccio. Predilige comunque torba, che garantisce un buon drenaggio idrico evitando ristagni idrici molto fastidiosi. Il rinvaso si effettua solitamente quando il vaso è troppo piccolo per contenere la zamioculcas. In alcuni casi ed in presenza di vasi di plastica, può succedere che la pianta, ormai troppo "stretta", tagli letteralmente il vaso. Quando si rinvasa, bisogna prestare massima attenzione a non rovinare i bulbi.

Per quanto riguarda malattie e parassiti, questa varietà è difficilmente soggetta ad attacchi parassitari. Le malattie sono principalmente causate dalle innaffiature irregolari. Se eccessive infatti, possono portare ad ingiallimento fogliare, se il substrato non consente un ottimo drenaggio, il ristagno idrico può portare al marciume dei bulbi, provocando non pochi problemi al benessere.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO