Sansevieria

La sansevieria, la fiamma verde

La sansevieria fa parte del vasto gruppo delle piante grasse, ma la sua presenza nelle nostre case è tanto frequente da meritare una descrizione particolare. Si tratta di una specie da appartamento ben adattabile a una scarsa luminosità e poco sensibili alle alte temperature. Tra le piante decorative la sansevieria è una pianta vivacizzante per l'appartamento dalle foglie dalle differenti tonalità di verde con le variegature in bianco e in avorio. Gli esemplari ben siviluppati di questa pianta finiscono per fiorire con leggere spighe di corolle bianche profumatissime. La sansevieria appartiene ad un genere ricco di cinquanta specie originarie dell'Africa tropicale e dell'Asia Sud Orientale. Il nome scientifico ricorda Raimondo di Sangro principe di San Severo, una curiosa figura di mecenate napoletano.
la sansevieria in vaso

Sansevieria cylindrica - Set of three different styles- in 6,5cm pot - Mother-in-law's Tongue

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€


La sansevieria: caratteristiche

sansevieria: le fiamme verdiLa coltivazione è molto semplice. Il genere sansevieria ha subito alterne vicende per quanto riguarda l'appartenenza alla famiglia delle Liliaceae o delle Agavaceae. Inizialmente questo genere era annoverato nella famiglia delle Haemodoraceae. Una prima specie di Sansevieria approdò in Europa verso la fine del 1600 e fu battezzata Sanseveria guineensis. Passarono anni prima che in Europa si conoscesse anche la Sansevieria zeylanica che fu capostipite della sanseveria laurentii trifasciata, attualmente coltivata su scala industriale in tutto il mondo. Nei paesi di origine la sansevieria riveste interesse dal punto di vista economico in quanto è fonte di fibre tessili. Ancora oggi in India si possono trovare estese colture di sanseveria zeylanica dalle cui foglie debitamente lavorate si ricavano fibre resistenti ed abbastanza lunghe per fabbricare cordami.

    Vivai Le Georgiche SANSEVIERIA CYLINDRICA

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18€


    La sansevieria: coltivazione

    sansevieria cylindrica Per coltivare la sansevieria occorre avere un terreno di foglie misto a sabbia, annaffiare ogni 10-15 giorni, irrorare ogni settimana usando un vaporizzatore, concimare ogni mese con fertilizzante liquido per piante d'appartamento. Sistemare il vaso alla luce, ma al riparo dal sole e lontano da fonti di calore. Bisogna smuovere spesso il terreno in superficie controllando la base delle foglie per accertare eventuali principi di muffa o di marciume. In tal caso diminuire le annaffiature. La propagazione della sansevieria avviene per distacco dei getti che si formano al piede dell'esemplare. La propagazione della sansevieria a foglie verdi e prive di variegature si può effettuare mediante talee di foglie, tagliando trasversalmente le stesse, ottenendo delle porzioni lunghe 10 centimetri. Si lasciano asciugare per 24 ore poi si interrano in un substrato sabbioso alla temperatura di 24-26 gradi. Ricordate che questo metodo di moltiplicazione non è consigliabile per le varietà a bordo giallo, perchè si otterrebbero piante con foglie verdi e prive assolutamente delle belle lineature gialle marginali delle lamine fogliari.


    Sansevieria: La sanseveria: fioritura

    sansevieria in terrazzaLa fioritura delle varie specie di sanseveria avviene in epoche diverse. I fiori sono di colore bianco-verdognolo, riuniti in grappoli sostenuti da steli piuttosto lunghi. E' meglio eliminarli al loro apparire perchè non hanno alcun valore ornamentale. Le piante di sansevieria sono a crescita lenta e producono poche foglie ogni anno. Raramente è necessario rinvasarle. Durante l'estate si possono tenere sia al sole che all'ombra. Da maggio a settembre si somministra un fertilizzante diluito liquido. Nemiche di questa pianta d'appartamento sono le cocciniglie e le malattie funghigene dovute ad eccessivo annaffiamento. Le specie più coltivate e di maggiore apporto decorativo si chiamano: sansevieria cylindrica, sansevieria grandis, sansevieria kirkii, sansevieria longiflora, sansevieria trifasciata, sansevieria zeylanica.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO