Solanum capsicastrum

Informazioni generali sul solanum capsicastrum

Appartenente alla famiglia delle Solanaceae, il solanum capsicastrum è una pianta originaria dell'America latina, in particolare del Brasile: ne esistono numerose varietà, la maggior parte delle quali sono coltivate a scopo ornamentale. Possiede un portamento essenzialmente arbustivo, fusto legnoso e flessibile ed in grado di raggiungere altezze fino al metro e mezzo. E' dotato di foglie allungate, di forma lanceolata, di un colore verde particolarmente denso, che si dipartono dagli esili rami in maniera molto ordinata. I fiori del solanum capsicastrum si sviluppano con il sopraggiungere dell'estate, hanno dimensioni ridotte e forma stellata, di colore bianco. All'inizio dell'inverno da questi fiori si sviluppano delle deliziose bacche che, durante la maturazione, cambiano colore dal verde al rosso.
Fiori di solanum capsicastrum

100 pc / sacchetto, semi di Stella di Natale, Euphorbia pulcherrima, piante in vaso, stagioni di semina, piante da fiore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Tecniche di coltura ed esposizione del solanum capsicastrum

Foglie di solanum capsicastrum Il solanum capsicastrum è una pianta particolarmente facile da coltivare, in grado di resistere anche a climi molto caldi, adatta anche al più inesperto dei giardinieri. Durante l'estate, la temperatura di coltivazione ottimale si attesta intorno ai 20-22°C: nell'eventualità in cui questa venga superata in maniera eccessiva, è consigliato riporre all'aperto, in condizioni di mezz'ombra. Durante i mesi più freddi dell'anno, invece, la temperatura non deve mai scendere al di sotto dei 4-6°C, altrimenti il solanum capsicastrum subirebbe seri danni al fogliame e ai fusti. Affinché si sviluppi correttamente, è necessario riporla in ambienti ben areati, evitando però che venga raggiunta da correnti d'aria fredda. Per favorire il colore delle bacche, si consiglia l'epsosizione diretta ai raggi solari.

    Premier BS081329 - Set di 50 lampade a energia solare con LED e pannello solare separato, 6,7 m, multicolore

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,03€


    Tipologia del terreno e concimazione del solanum capsicastrum

    Bacca di solanum capsicastrum La facilità con cui è possibile coltivare il solanum capsicastrum dipende anche dal fatto che non necessita di alcun tipo particolare di terreno. In ogni caso, un più che ottimo substrato di coltura può essere ottenuto mescolando insieme torba, sabbia grossolana e normale terriccio per solanaceae. La caratteristica principale del substrato è rappresentata dall'elevata capacità di drenaggio, fondamentale allo scopo di evitare la formazione di pericolosi ristagni idrici, che danneggerebbero la pianta, fino a farla marcire. Tanto durante i mesi più freddi quanto durante quelli più caldi, la concimazione deve essere effettuata ogni due settimane, avendo l'accortezza di diluire nell'acqua di innaffiatura il fertilizzante liquido. Quest'ultimo sarà particolarmente ricco di azoto, fosforo e potassio.


    Solanum capsicastrum: Metodo di annaffiatura e potatura del solanum capsicastrum

    Solanum capsicastrum in vaso Il solanum capsicastrum è una pianta che necessita di un'abbondante annaffiatura durante tutto il periodo compreso tra la primavera e l'estate: in questo modo il terriccio risulterà sempre umido, ma è importante non esagerare, in quanto i ristagni idrici danneggerebbero la pianta. Durante i mesi più freddi, questa irrigazione abbondante deve essere mantenuta fino al momento in cui le bacche non saranno mature: da quel momento in poi, invece, l'entità dell'innaffiatura andrà ridotta, in modo che il terriccio non risulti eccessivamente asciutto. Il solanum capsicastrum deve essere potato alla fine del primo anno, riducendone complessivamente l'altezza di 1/3. Nel caso in cui si desidera un portamento cespuglioso, bisognerà tagliare gli apici vegetativi dei getti di nuova formazione, quando questi avranno raggiunto un'altezza di circa 8 cm.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO