Yucca rostrata

Informazioni generali sulla yucca rostrata

Appartenente alla numerosa famiglia delle Liliaceae, la yucca rostrata è una pianta originaria dell'America latina e del Texas, dove ha il suo habitat naturale su pendii e terreni calcarei. Deve il suo nome all'antico termine peruviano "yuca" che designava questa pianta, mentre "rostrata" indica la forma di becco rostrato dei suoi semi. Tra l'estate e la primavera, sviluppano dei lunghi steli che danno attacco a piccoli fiori bianchi dalla peculiare forma a pannocchia. In ogni caso, alle nostre temperature e coltivata in appartamento, questa infiorescenza molto difficilmente farà la sua comparsa sulla yucca rostrata. Possiede delle lunghe foglie verdi e lucide, molto appuntite, raccolte in cespugli apicali, che invecchiando tende ad incuravarsi e ad assumere portamento cascante. Può arrivare a più di 4m di altezza.
Yucca rostrata selvatica

Degrea - Ciclamino Terrina Graffiata 38X16 terra.e.102

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,15€


Tecniche di coltivazione ed esposizione della yucca rostrata

Yucca rostrata in giardino La yucca rostrata è un arbusto decisamente rustico, per cui la sua coltivazione è di molto facilitata, adatta anche al più inesperto dei giardinieri. Trovando il suo habitat naturale in regioni semi-desertiche e comunque a clima particolarmente caldo, è una pianta che ama la luce del sole ed anzi ricerca l'esposizione diretta ai raggi luminosi. Per questo motivo, in estate si consiglia di spostare la yucca rostrata in luoghi molto illuminati, in modo tale da permetterne una crescita rigogliosa e adeguata. Sempre durante il periodo estivo, la temperatura ambientale può raggiungere i 25°C, a patto che si trovi in un luogo ben arieggiato, mentre durante quello invernale la temperatura di coltura non deve scendere al di sotto dei 10°C. Alle prime luci del mattino, è consigliata la sua nebulizzazione.

    Husqvarna 1881 Gardena Computer X Irrigazione EasyControl

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,99€


    Tipologia di terreno, concimazione ed annaffiatura

    Varietà La facilità con cui è possibile coltivare questa pianta dipende anche dal fatto che non necessiti di particolari tipologie di terreno. In ogni caso, una buona scelta per il substrato può essere quella di un terriccio sciolto e non particolarmente ricco di materiali organici: ancora meglio, il suo terreno ideale è quello calcareo. Inoltre, è fondamentale tenerla alla larga da ristagni idrici, che questa pianta mal tollera e che potrebbero quindi essere dannosi per il suo sviluppo: per questo motivo, è consigliato aggiungere del coccio che ne faciliterà il drenaggio. Il concime ideale è liquido, da diluire ogni mese (tra la primavera e l'autunno) nell'acqua dell'innaffiatura, e deve essere ricco maggiormente di azoto, ma anche di ferro e manganese. Annaffiare abbondantemente in primavera e in estate, riducendo di molto in autunno e in inverno.


    Yucca rostrata: Potatura e moltiplicazione della yucca rostrata

    Fase di coltivazione della yucca Generalmente la yucca rostrata non necessita di potatura, ma può essere ugualmente una buona norma quella di reciderne le foglie secche e i fiori esausti, di modo che la pianta possa sostituirli: in questo modo preserveremo il meraviglioso aspetto ornamentale e decorativo della yucca rostrata. Questa pianta può essere moltiplicata per sezione del tronco e per germogli basali. In entrambi i casi, le talee e i germogli della base vanno raccolti in primavera, spolverati con ormone rizogeno e successivamente piantati in terriccio, misto tra torba e sabbia; sarà necessario poi avvolgere il vaso in una pellicola di plastica, che andrà sollevata quotidianamente per eliminare la condensa che sicuramente si sarà formata; alla comparsa dei primi germogli, rinvasare e coltivarli come si trattasse di piante adulte.


    Guarda il Video
    • yucca rostrata La yucca rostrata è un arbusto semi succulento sempre verde originario dell’America centrale. Cresce spontaneamente nell
      visita : yucca rostrata

    COMMENTI SULL' ARTICOLO