Zucche decorative

Particolarità ed utilizzi delle zucche decorative

Le zucche decorative, sono coltivate allo stesso modo di quelle commestibili, anche se a seconda della tipologie, richiedono più o meno terreno perché alcune crescono velocemente, hanno foglie molto grandi ed anche i frutti prodotti sono di notevole dimensione. Anche se solo quelle più piccole sono utilizzate in modo decorativo permanente, essiccandole e poi metterle in un cesto o in un piatto, per fare ghirlande natalizie, come abbellimento per un rustico stile country, come centrotavola, addirittura come bomboniere, ecc.. Le zucche decorative oggi si possono trovare in diverse parti, nei vivai, in alcuni supermercati, nei negozi di piante e fiori. Proprio grazie al processo di essiccazione, le nostre zucche possono durare anche più di un anno, anche se durante il procedimento, alcune possono ammuffirsi, e quindi purtroppo da buttare. Inoltre, alcune possono perdere il colore originario, schiarirsi o presentare delle macchie sulla buccia. Se il processo di essiccazione sarà invece portato a termine nel modo giusto, sentiremo le zucche più leggere, in quanto la polpa all’ interno si asciugherà e rimarranno solo i semi, a loro volta secchi.
Varietà zucche decorative

Zucche e mamme - Misura Standard 71,1 x 101,6 cm Decorative Bandiera

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,98€


Essiccazione zucche decorative

Esempio di cesto decorato con zucche Affinchè l’operazione di essiccamento venga fatta nel modo giusto, va innanzitutto scelta una zucca piccola, con minore acqua, quindi che si seccano prima e si conservano più a lungo, e che non abbia la buccia rovinata, va lavata con acqua e sapone e ben asciugata, va lasciato un pezzetto di picciolo, (il quale deve essere integro, altrimenti si potrebbero formare e diffondere i batteri), legato e appesa la zucca in un luogo asciutto e ben areato, lontano da fonti dirette di calore. Devono essere appese in modo che non si tocchino tra loro (evitare quindi di metterle in un cesto per l’essiccazione, perché il contatto con il fondo, le farebbe ammuffire). Le zucche appese, dovranno restare così per una mesata, e se appare un po’ di muffa, va tolta subito con uno spazzolino. Dopo circa 7/8 giorni, vanno spostate in un luogo buio dove resteranno per altri 5 mesi. Una volta pronta, la zucca decorativa dovrebbe essere passata con una vernice lucida trasparente, in modo da darle protezione e brillantezza. Una volta ottenuta la zucca desiderato, possiamo utilizzarla nei più svariati modi, si può anche intarsiare, dare così sfogo alla fantasia.

    Zucche e Gourds - Giardino dimensioni 30,5 x 45,7 cm Decorative Bandiera

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


    Tipologie di zucche decorative

    Zucche a fiaschettoLa parola zucca deriva da "cocutie", testa. Tra le zucche decorative più particolari, rientrano la Baby boo, rotonda, piccola e bianca, la Turban, anch’essa piccola, ma alla cui sommità ha diversi colori, la Klein bicolor, che ha forma di un fiaschetto, con colori che variano dal verde, al giallo acceso, anche striati. Ricordiamo ancora la Maxima, la Mochata e la cucurbita Lagenaria, che hanno tutte la forma a fiaschetto. La Tromba di Albenga, produce dei lunghi zucchini, più rigonfi alla base, ed è anche commestibile. La Patisson giallo a trottola, quasi a forma di stella, di colore giallo chiaro. La Bottiglia del pellegrino, produce dei frutti a fiaschetto, che si seccano con facilità. La Avalon, con la buccia liscia, la Vilina, con la buccia rugosa, la Marina di Chioggia, schiacciata e molto rugosa, la Frisco, che ha buccia liscia con dei solchi. E molte altre ancora. Ma le possiamo raggruppare in quattro classi o gruppi : le stellate rugose, le stellate lisce, le bugnose (che hanno dei bitorzoli sulla pelle) ed infine le alate che hanno il collo molto lungo. Tutte di moltissimi colori e sfumature, rigate o a tinta unita. Veramente per tutti i gusti.


    Zucche decorative: Coltivazione

    La coltivazione Una volta pronte le nostre zucche decorative, possiamo utilizzarle nei diversi modi. Ci sono alcune che restano macchiate, con un colore tenue, di solito quelle a forma di fiaschetto, che sembrano "antiche" e che si prestano perfettamente per un locale rustico, magari una baita di montagna, e si accompagnano bene con un arredamento stile country, con mobili scuri, e tocchi di colore nelle piastrelle. Alcune zucche, possibilmente le più piccole, possono essere messe in una ghirlanda ed appese sulle porte nel periodo natalizio. Per ciò che riguarda la coltivazione, le zucche fruttificano una volta l’ anno, e vanno ogni ciclo rinnovate e si possono trovare in tutta la nostra penisola. . I semi si mettono in un semenzaio e una volta trasformati in piantine, vengono tradotti sul campo, in primavera, posti 2/3 a solco, ad una distanza di circa 2 metri per 1 metro, ad una profondità di circa 4 cm. Occorre spazio, in quanto la pianta cresce molto e velocemente. Avremo i nostri frutti in estate. Durante tutto il periodo, andranno tolte manualmente le piante infestanti, annaffiare regolarmente e concimare (preferibilmente con concime organico).


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO