Sequoia gigante

Generalità

La Sequoia gigante (Sequoiadendron giganteum) è un albero di enormi proporzioni, il più grande al mondo in termini volumetrici, appartenente alla famiglia delle Cupressaceae. Pur non raggiungendo l’altezza della Sequoia sempervirens la supera in volume, raggiungendo diametri alla base, dove è più larga, di 9 m. In altezza raggiunge i 95 m, e in quanto a longevità può superare i 3000 anni, anche se è difficile stimare di quanto esattamente. E’ quindi un essere vivente di proporzioni colossali, maestosa e bellissima, che ispira rispetto e meraviglia in chiunque la veda. La chioma è conico-piramidale in giovane età, poi diventa più rada e espansa lasciando libero gran parte del tronco. La bella corteccia scura dalla sfumatura rossa è solcata longitudinalmente. Può raggiungere 90 cm di spessore alla base della pianta e costituisce un’efficace protezione dal fuoco. Le ramificazioni tendono a scendere verso il basso, le foglie sempreverdi sono una via di mezzo tra le squamiformi e le aghiformi, color verde scuro, lunghe 5-6 mm e disposte a spirale sui rametti che ricoprono per intero. La fioritura avviene tra aprile e maggio, con i microsporofilli maschili ascellari di colore giallo-bruno e i macrosporofilli femminili apicali di colore verde. I coni o strobili maturano nella tarda estate dell’anno seguente anche se possono restare sulla pianta anche 20 anni. Sono lunghi 4-7 cm, formati da 30-50 scaglie spiralate romboidali e contenenti più di 200 semi alati lunghi circa 4-5 mm che vengono dispersi durante le calde estati oppure quando il calore di un incendio le fa disgregare. Questo è un adattamento tipico delle Cupressaceae che approfittano del “campo libero” che si genera subito dopo un massiccio incendio per colonizzare vaste aree soleggiate e per di più fertilizzate dalle ceneri. L’apparato radicale inizialmente è di tipo fittonante poi comincia a estendersi su un largo raggio. Entra in simbiosi micorrizica con i funghi presenti nel terreno.
sequoia gigante

6 XL Piastre in legno di cedro per griglia - Confezione da 6 / 6 XL Cedar Grilling Planks - 6 Pack

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€


Clima e terreno

tronco di sequoia gigante secolareIn Italia la Sequoia gigante è presente solo come essenza ornamentale introdotta dall’uomo. Si ricorda il parco del castello di Sammezzano in Toscana, dove ci sono un centinaio di sequoie una delle quali tocca i 46 m. Il suo habitat ideale si situa tra i 900 e i 2700 metri sul livello del mare, e prevede un clima umido ma con estati secche e calde e il pieno sole assolutamente sempre disponibile, soprattutto in fase giovanile. L’ideale sarebbe un clima che possa fornire alla pianta la maggior parte dell’acqua che le serve sotto forma di neve e un suolo che ne trattenga una parte sufficiente per affrontare la stagione estiva. Anche la nebbia fornisce una parte importante di umidità alla pianta. Sia il caldo eccessivo che il freddo molto intenso e improvviso possono danneggiare se non addirittura uccidere la Sequoia gigante, che comunque può tollerare temperature minime fino a -24°C circa e le massime fino a 40°C.

Hauert HBG Dünger 106 420 Fertilizzanti latifoglie e conifere granuli SPHERO 20 kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 57,96€
(Risparmi 0,17€)


Impianto e tecniche di coltivazione

La propagazione della Sequoia gigante può avvenire per talea semilegnosa alla fine dell’estate o tramite i polloni radicali. Oppure si può procedere per seme, in primavera previa stratificazione a freddo per 8 settimane seguita da un ammollo in acqua per circa 2 giorni, oppure direttamente dopo la raccolta dei semi in autunno. I semi non vanno coperti eccessivamente e nel giro di un mese si assisterà alla germinazione anche se in bassa percentuale. I semenzali vanno tenuti al riparo dalla luce solare diretta durante la prima estate, e al riparo dal freddo eccessivo durante il primo inverno. Una volta raggiunti i 30 cm di altezza la Sequoia può essere messa a dimora, in primavera o all’inizio dell’estate, in un luogo che non ne limiti la veloce crescita iniziale. Per le sue caratteristiche la Sequoia gigante è adatta solo a zone di grandi dimensioni con ettari di prato a circondare l’esemplare isolato, oppure ancora meglio a zone in cui impiantare un vero e proprio boschetto a sequoie, per ricreare l’habitat naturale della specie.


Parassiti e malattie

La Sequoia gigante è sensibile agli attacchi fungini a carico del legno ad opera per esempio di Armillaria, Heterobasidon e Poria. Può essere attaccata dalle formiche, ma in Italia non esiste la specie di formica in grado di danneggiarla seriamente.


Caratteristiche del legno

Il legno di Sequoia gigante non ha utilizzi in edilizia, dato che è fragile, ma è durabile.


Sequoia gigante: Varietà

Tra le molte varietà di Sequoia gigante segnaliamo “Bultinck Yellow” con i nuovi getti giallo brillante, “Glaucum” con foglie argentee, “Variegatum” a fogliame variegato, “Hazel Smith” con aghi verde-blu meno intensi di “Glaucum” (però la crescita è più vigorosa) e forma piramidale, “Pygmaeum” che è un po’ un controsenso se si cerca la Sequoia, ma comunque è una forma compatta e nana della specie tipica con aghi più teneri e altezza contenuta entro i due metri circa, e accrescimento molto lento, e infine “Pendulum” solo per gli amanti delle stranezze, forma colonnare e incurvata, sembra la coda di un gatto d’angora bagnato, né più né meno.


  • sequoia gigante La sequoia gigante fa parte della famiglia delle Cupressacee e cresce spontaneamente nella Sierra Nevada. Si tratta di u
    visita : sequoia gigante

COMMENTI SULL' ARTICOLO