Koelreuteria

Generalità

La Koelreuteria (Koelreuteria pani culata) è un albero appartenente alla famiglia delle Sapindaceae originaria dell'Asia orientale e successivamente introdotta in Europa. E’ un albero con il tronco spesso multiplo, generalmente dritto oppure leggermente sinuoso, con la corteccia molto solcata in verticale e color grigio bruno. Raggiunge i 10 m di altezza e cresce rapidamente. La chioma rada e leggiadra, dall’apparenza morbida, si espande in orizzontale anche fino a 10 m, diventa arrotondata col tempo, mentre in giovane età tende a essere un po’ irregolare e asimmetrica e meno accattivante. I rami hanno spesso un andamento a zig-zag e lenticelle evidenti, senza gemma terminale. Le foglie sono composte e alterne, imparipennate e lunghe 40-50 cm, composte da segmenti lunghi 8 cm circa, color verde scuro, dentellati oppure lobati, lisci sulla pagine superiore e pelosi sulle nervature di quella inferiore. Le foglie assumono una gradevole colorazione giallo-rossa in autunno. La fioritura molto apprezzata dalle api avviene tra luglio e agosto. I fiori sono ermafroditi, gialli, molto belli, con il calice asimmetrico e 4 lunghi petali uniti tra loro alla base. Sono riuniti a formare delle pannocchie erette lunghe circa 30 cm. I frutti sono capsule pergamenacee estremamente decorative, prima giallo-verdastre poi brune a maturità, che permangono a lungo sulla pianta aumentandone il fascino. Ogni capsula di forma a cuneo con tre spigoli contiene diversi semi neri e rotondi. Non è molto longeva.
koelreuteria in fiore

LED a strisce bianco 12V, foglia di quercia impermeabile 5m 300 LED 2835 SMD flessibile striscia illuminazione, Daywhite, 16.4ft / roll, IP65, nastro a nastro adesivo a LED per cucina, camera da letto, casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,49€
(Risparmi 9,49€)


Clima e terreno

frutti di koelreuteriaNel suo paese d’origine la Koelreuteria cresce spontaneamente nelle boscaglie termofile e in regime di climi temperato-caldi. Non ha problemi ad adattarsi al terreno, anche se quello ideale è ricco e profondo, ben drenato e con una certa disponibilità idrica. Tollera l’alcalinità del suolo. Eliofila, predilige il pieno sole e tollera il caldo senza problemi, anzi, in caso di estati poco calde e troppo brevi può manifestare problemi fungini. Non teme gli inverni freddi essendo una pianta rustica, né ha problemi a sopportare venti forti, inquinamento, polvere. Ha notevoli difficoltà, invece, coi venti salmastri e le gelate tardive.

Nuova casa giardino di piante 10 semi autentico Michelia Champaca Magnolia di fioritura Albero fragrante JOY semi di profumo di fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,58€


Impianto e tecniche di coltivazione

La Koelreuteria si propaga per seme previa stratificazione a freddo oppure subito dopo la raccolta, in serra fredda. Nel caso in cui la semina venga effettuata a partire da semi conservati, nelle 24 ore precedenti i semi vanno lasciati immersi in acqua calda. In alcuni casi, se non si dovesse osservare la germinazione, si rende necessaria un’ulteriore scarificazione seguita da altre 24 ore di ammollo. I semenzali vanno tenuti al riparo in serra durante tutto il primo inverno, poi possono essere messi a domora, passato il rischio di gelate. In alternativa vengono messi a dimora dopo circa tre anni. Quando le piante sono ancora molto giovani è bene proteggerle durante la cattiva stagione, specialmente il primo inverno che trascorrono fuori, tramite opportuna pacciamatura. La propagazione vegetativa invece avviene prelevando talee di radice di 4 cm, in dicembre, fatte poi radicare orizzontalmente in contenitori individuali tenuti in serra calda. La pianta non richiede potature particolari, né particolari accorgimenti di coltivazione, anche se la tentazione di intervenire con le forbici quando la pianta è giovane e la chioma ancora irregolare può essere tanta. Meglio avere pazienza e fiducia sia nel suo accrescimento veloce che nel gusto estetico di madre natura. La Koelreuteria è ideale in piccoli giardini come esemplare isolato o parte del mixed border all’inglese, o in parchi e luoghi pubblici. Può essere utilizzata nelle alberature stradali. Molto bella in tutte le stagioni, specialmente da una certa età in poi, dà il suo meglio in estate, con la fioritura vistosa, e soprattutto in autunno, quando le capsule scure contrastano con le foglie giallo-ramate. Per le sue caratteristiche è ideale accostata a cespugli (per esempio di Miscanthus) o addirittura vere e proprie distese di graminacee che esaltino il suo colore autunnale e riprendano con la loro tessitura esile la chioma leggiadra della pianta. Adatta anche a contesti più moderni e meno naturalistici, addirittura formali, accostata a bossi potati secondo l’arte topiaria o arredo da design per il giardino. Anche nel giardino a vocazione naturalistica trova il suo utilizzo, dato che attrae la fauna selvatica aumentando la biodiversità complessiva e quindi l’equilibrio ecologico generale del giardino stesso.


Parassiti e malattie

Sensibile all’attacco di cocciniglia, Boisea trivittata, e funghi. Può manifestare cancri del legno.


Koelreuteria: Varietà

Tra le verietà naturali e non di questa bellissima pianta segnaliamo:

“Paniculata” la varietà naturale con le foglie mono-pinnate.

“Apiculata” la varietà naturale a segmenti fogliari più grandi e foglie comunemente bipinnate.

“Fastigiata” ad habitus colonnare.

“Coral sun” alta solo 6-8 metri, con foglie arancio rosato in primavera, e giovani rami e piccioli rosso-arancio che poi diventano verdi nel corso della stagione vegetativa.

“Rose lantern” che fiorisce tardivamente , tra agosto e settembre.

“September” anche questa varietà fiorisce tardivamente, e viene utilizzata per creare ibridi con Koelreuteria bipinnata, congenere dall’habitus più eretto e con le capsule rossastre.



COMMENTI SULL' ARTICOLO