Il linguaggio dei fiori


partecipa al nostro quiz su: sai riconoscere i fiori?
sai riconoscere i fiori?

La natura e l'uomo

L’uomo ha da sempre un rapporto privilegiato con la natura; innanzitutto esso ne è un suo frutto (anche se troppo spesso cerca di far capire il contrario cercando di controllarla e governarla, non avendo purtroppo ancora capito che ciò è molto semplicemente impossibile), ma soprattutto la natura (come entità) è ciò che ha creato, a parte noi, anche tutto quello che vediamo e quindi tutto il nostro mondo. Per questo motivo la natura deve essere rispettata ma soprattutto deve essere vissuta, sulle onde di un rapporto oggettivamente privilegiato, dato che la natura ha creato tutto quello con cui possiamo vivere. In effetti l’uomo è da sempre affascinato da tutto ciò che vede di naturale, facendosi prendere dalla bellezza di un tramonto o di un paesaggio, facendosi affascinare dai profumi che un campo di fiori sa emanare, oppure contemporaneamente da quei colori e quell’armonia di forme che solo la natura sa creare, mentre noi replichiamo soltanto. Ebbene, per questo motivo anche le piante, che sono uno dei prodotti più belli della natura, da sempre ci affascinano e ci stregano, visto che tante volte ne restiamo davvero presi e ne curiamo tutta la vita dall’inizio alla fine.
orchidee con colori e significati

Il linguaggio dei fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€
(Risparmi 2,1€)


I fiori

fiori rosaDelle piante che vediamo ci piacciono tante cose, ma sopra tutto il resto ci sono i fiori, che hanno di per sé un compito molto pratico (infatti sovrintendono alla riproduzione della pianta, proteggendo gli organi riproduttivi ed allo stesso tempo attirando – con i loro profumi e colori – gli insetti che devono aiutare la diffusione del polline), ma nell’immaginario dell’uomo hanno assunto un ruolo molto romantico, dato che l’essere umano ha sempre amato regalare i fiori nelle occasioni importanti, decidendo in autonomia e diffondendo in base a cultura popolare non scritta anche dei significati specifici per ogni fiore. Sembra strano ma è assolutamente così: c’è il fiore dell’amore e della passione (la rosa rossa), quello della gelosia (la rosa gialla), quello dell’amicizia (la margherita gialla e rossa) e ce ne sono tanti altri, giungendo fino ai fiori utilizzati per le condoglianze o comunque per accompagnare i luoghi in cui riposano i nostri cari defunti, e che sono abitualmente dei crisantemi di colorazione bianca, lilla e viola. Ovviamente si prova ad assegnare un linguaggio ai fiori perché essi devono esprimere un pensiero, e questa è se non altro la base del linguaggio: nelle occasioni in cui le parole non bastano, c’è il fiore …

  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...
  • Piantina di Lampone con frutto Il lampone appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Rubus; le specie più importanti sono: il lampone rosso europeo o comune (Rubus ideaus), il più coltivato, il lampone rosso americano (Rub...
  • Limone con foglie Il limone appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie limon. È un albero molto vigoroso, alto fino a 6 m, con un portamento espanso, i germogli sono di colore violaceo e, u...
  • Foto Arcangelica L’arcangelica appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, al genere Angelica ed alla specie archangelica. È una pianta erbacea biennale o perenne, alto 1,5 m e larga 75-90 cm, con radici fittonanti, ...

Il linguaggio segreto dei fiori

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,2€
(Risparmi 1,8€)


Il linguaggio dei fiori

Ma allora, se i fiori sostituiscono le parole, c’è proprio un vero linguaggio dei fiori? Ebbene si, ed è un linguaggio fatto di concetti semplici e brevi, ma incredibilmente espressivi e diretti. Soprattutto, ciò che esprimiamo con i fiori è sempre sincero, perché essi hanno lo straordinario potere di coinvolgere soltanto color che lo sentono davvero. In effetti si potrebbe anche decidere di mentire con le parole, esprimere qualcosa che non sentiamo, ma con i fiori no: una volta che amiamo una persona, che vogliamo augurarle un bel giorno oppure mostrarle il nostro dispiacere per una brutta occasione, beh allora se decidiamo di utilizzare i fiori per esprimerci, sarà di certo un pensiero sincero. In poche parole il linguaggio dei fiori è un linguaggio che viene direttamente dal profondo di ciò che pensiamo, fatto di simboli, ma se ci pensiamo bene anche le parole sono dei simboli; non è infatti che la parola “tavolo” sia il tavolo vero e proprio, è un’associazione che noi abbiamo fatto. Lo stesso avviene con i fiori, solo che essi sono capaci di emozionarci come nient’altro, ed anche di aiutarci quando la parola non serve, non c’è o non è adatta.


Mancanza di parole

Ma quand’è che effettivamente il linguaggio dei fiori va a sostituire il linguaggio verbale che correntemente utilizziamo? Dirlo così non è semplice, anche perché se non ci troviamo nella situazione sarà molto difficile comprenderlo. Però le tipiche situazioni sono quelle che riguardano i sentimenti più profondi, uno su tutti l’amore: quando siamo innamorati e o non sappiamo come esprimerci con la persona amata oppure vogliamo sorprenderla con un gesto semplice ma efficace come poco altro, bene è lì che interviene il fiore, perché effettivamente la parola potrebbe fare ben poco. Lo stesso avviene quando vogliamo far sentire la vicinanza ad una persona a noi cara che però sta attraversando un periodo difficile; in questi casi le parole sono sempre superflue, perché in qualsiasi modo proviamo ad esprimerci sarà sempre difficile indovinare bene cosa, come e quando dirlo. I fiori invece, attraverso il loro linguaggio mai invadente e sempre sincero, riescono a farsi amare, a comunicare, anche quando chi dovrebbe ricevere il messaggio non è dell’umore giusto per farlo. Anche se vuole prendere il fiore e posarlo sul tavolo senza leggere il messaggio, capiterà di certo il momento in cui si sentirà per caso il profumo oppure si vedrà una sfumatura particolarmente incantevole, è lì che il pensiero di certo correrà ed il messaggio sarà ricevuto, come spesso nemmeno le parole riescono a fare, in modo incredibilmente semplice.




COMMENTI SULL' ARTICOLO