Concimazione prato

Un prato verde

La natura ha da sempre uno straordinario effetto sulla mente e sul corpo dell’essere umano; in modo particolare il prato, che sarà l’argomento di oggi di questo nostro articolo, è nell’immaginario di tutti un luogo di pace e serenità, un luogo dove potersi rilassare e dove poter fare tante attività lontani da stress ed altre cose brutte della vita moderna. Quest’immagine sognatrice è forse un po’ frutto dei film e delle pubblicità, che nel corso degli anni hanno un po’ osannato ed un po’ cavalcato questa immagine, confortati dal fatto che tante delle persone la trovavano vera e veritiera. In effetti il prato verde è un luogo naturale molto semplice, essendo effettivamente composto da una distesa di erbetta fresca e bassa, con qualche pianta sparsa qua e là in maniera sporadica. In questa situazione le attività da poter svolgere sono tante, e tutte caratterizzate dal pieno contatto con la natura: si può allestire un allegro picnic, si può giocare a palla oppure a qualsiasi altro gioco con grandi e piccini, si può semplicemente stare sdraiati sul morbido tappeto di erbetta ed ammirare la natura che ci circonda, è tutto eccezionale! In realtà è effettivamente tutto merito della natura, essa a creato l’immagine angelica del prato verde, ma è bello anche scoprire parti della natura particolari.
carriola concimante

Concime Universale per Tappeto Erboso - Evergreen Mantenimento - 4Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,92€


Un prato in giardino

prato perfettoCome si può conciliare l’esigenza di un giardino attrezzato vicino casa con il desiderio di avere sempre a disposizione un bel prato verde? Diciamo immediatamente che prato e giardino sono due cose tranquillamente sovrapponibili, cioè non è affatto vero che una cosa esclude l’altra. Certo è però che un giardino vicino casa ha delle esigenze, deve essere allestito in un certo modo e contenendo determinati confort o altre caratteristiche che possono leggermente limitare l’immagine del bel giardino sgombro e pacifico. Ovviamente, per chi possiede un giardino dalle dimensioni importanti, questo problema non esiste: avendo a disposizione una estensione non ridotta si possono coniugare senza problemi giardino classico, prato ed anche altro. Effettivamente quasi tutti i giardini di casa sono basati su un prato; ciò che cambia è che il giardino classico solitamente poi contiene un’altalena per i bambini, una panchina per il nonno, una tettoia per la macchina di papà, una sgabuzzino per gli attrezzi da giardinaggio e quelle altre aggiunte che vanno a “riempire” il giardino rovinando quell’immagine libera e sgombra del giardino. Con un giardino piccola la soluzione è rinunciare a una delle due cose, anche se è difficile avere un giardino e non attrezzarlo a modo.

  • concime Il concime è una sostanza che viene aggiunta al terreno per dare alle piante tutti gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno. Senza assorbire dal suolo i nutrimenti base, le piante, infatti, non pot...
  • concime all'azoto per foglie belle La natura da sempre ci dà dimostrazione della sua enorme potenza; troppo spesso l’uomo dimentica che egli stesso è frutto, figlio di quanto la natura è in grado di fare. Nonostante sia quasi da sempre...
  • concimi organici Le piante, per crescere correttamente, necessitano di nutrimento. Come ogni essere vivente, anche i vegetali, infatti, devono nutrirsi per svilupparsi in maniera sana e rigogliosa e per resistere ad a...
  • concime da cavalli Il giardino di casa nostra è un vero e proprio ecosistema, in cui ogni minima parte è importante per la vita del tutto; molte delle cose che si trovano nel nostro giardino sono sconosciute a noi che n...

EVERGREEN MANTENIMENTO PLUS DA 2 KG concime per prati erbosi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Concimazione prato

Abbiamo descritto il prato verde come una semplicissima distesa di erbetta fresca e livellata in basso; da questo punto di vista sembrerebbe davvero strano parlare di cura, manutenzione, concimazione e quant’altro, dato che intuitivamente si pensa che basta tagliare l’erbetta a misura voluta quando ricresce e poi null’altro, perché l’erba “cresce da sola”. In linea di principio ciò non è errato, però l’erba cresce da sola, non l’erbetta. E sono due cose ben diverse, perché l’erbetta da prato non è il miscuglio di erbe spontanee che crescono in campi non curati, ma è una qualità specifica di erba con determinate caratteristiche, non facili da mettere insieme e frutto di una ricerca che dura da decenni. Per curare tutto ciò quindi è necessaria anche una certa manutenzione, che si riduce in concimazione periodica del terreno; in vendita (in quasi tutti i grandi negozi di bricolage e fai da te) ci sono degli specifici concimi per prati, ricchi di quelle sostanze nutritive specifiche per la qualità d’erbetta del vostro prato, per soddisfare le esigenze delle specie vegetali che le compongono ed anche per scongiurare “infiltrazioni” di altre piante.


Caratteristiche dell'erbetta

L’erbetta da prato, come accennavamo in precedenza, non è la classica erba spontanea da giardino tenuta però ad una altezza predefinita; essa è invece frutto di una ricerca decennale, di un continuo testare e sperimentare qualità di specie vegetali e di terricci per ottenere le caratteristiche più desiderate. Ma quali sono queste caratteristiche? Esse sono la resistenza al calpestio ed all’usura (immaginate di non poter camminare nel vostro prato perché altrimenti si rovina irrimediabilmente, è come non poter utilizzare il giardino), il colorito verde prato che è un segno di riconoscimento della salute dell’erbetta stessa (tipo in un campo di calcio), la capacità di non essere invasa da altre specie spontanee e tante piccole cose che fanno dell’erbetta da prato un’erba di alta qualità. Proprio per questo motivo per la sua cura occorrono accortezze particolari sia dal punto di vista della concimazione (ne abbiamo parlato in precedenza e comunque i concimi per prati sono assolutamente i più venduti tra i concimi, a testimonianza della vera difficoltà nell’ottenere un prato perfetto con altri metodi) che dell’innaffiatura, perché l’erbetta ama la pioggia, non l’acqua passante sul terreno o altri tipi di annaffiatura, quindi occorrono impianti capacità di ricreare l’effetto pioggia.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO