Albero castagno

Caratteristiche principali dell’albero di castagno

L’albero di castagno è originario dell’Asia ma attualmente cresce spontaneamente in molte zone dell’Europa meridionale. In alcune regioni d’Italia il frutto di questa pianta ha contribuito a sconfiggere la fame nella prima metà del Novecento. Tutt'oggi le castagne continuano ad essere una buona fonte di guadagno per chi le raccoglie e le lavora per produrre farina o altre specialità. In questo ultimo decennio i castagni hanno subito un feroce attacco da parte di un parassita arrivato direttamente dall’Asia. Colpisce le gemme in via di sviluppo e non permette alla pianta di far crescere né le foglie né i cardi contenenti le preziose castagne. Sono stati distrutti interi castagneti e per il momento non esiste alcun trattamento specifico per evitare questo problema.
Fiori dell'albero di castagno

100x 30 litro pentola piazza per le piante

Prezzo: in offerta su Amazon a: 480,95€


Varietà e porta innesti del castagno

Il frutto e il seme della pianta di castagno Se avete intenzione di mettere a dimora qualche albero di castagno nel vostro giardino o in un bosco di vostra proprietà, scegliete con cura la varietà per evitare spiacevoli sorprese. Le varie specie di castagno vengono suddivise in quattro gruppi ovvero i marroni, le castagne, gli ibridi euro giapponesi e le giapponesi. I marroni sono i frutti più adatti per essere consumati freschi perché la buccia non penetra all’interno della polpa e sono facili da pulire. Hanno un sapore dolce apprezzato da chi li adopera per realizzare prodotti industriali come la crema vanigliata o i noti marron glacé. Le varietà euro giapponesi sono apprezzate per le produzioni anticipate che iniziano già a settembre, quando i marroni o le altre varietà di castagne ancora devono maturare.

  • Grande albero di castagno Originario dell’area mediterranea, l’albero di castagno può raggiungere i 30-35 metri di altezza. Le infiorescenze maschili sono rappresentate da spighe lunghe 10-20 centimetri di color giallo verdast...
  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Pianta di melo con frutti La storia del melo è molto antica; sembra che il suo centro d’origine sia localizzato in unaregione montagnosa del Sud-Est della Cina dove, tramite la propagazione delle specie Malus Sieversii, si s...

Ulmus carpinifolia, Olmo campestre, 4 anni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,95€


Tecnica di coltura

Albero di castagno L’albero di castagno viene allevato con diverse metodologie a seconda della varietà in questione. Solo in casi rari si eseguono potature ma in ogni caso devono essere privati dei polloni perché altrimenti creano dei folti cespugli in prossimità del tronco. Le potature vere e proprie servono per eliminare i rami essiccati. E' necessario disinfettare gli arnesi adoperati fra un taglio e l’altro perché le ferite possono infettarsi con estrema facilità e se vengono contagiate dal cancro, la pianta muore in poco tempo. Per quanto riguarda la coltivazione in vaso, alle piante vengono lasciate solo tre o quattro branchie principali quando ancora sono molto giovani. Successivamente si recidono i rami collaterali per evitare che gli alberi perdano la loro impostazione.


Albero castagno: Produzioni

Le piante non portano a maturazione tutti i frutti in uno stesso momento e per tale ragione è indispensabile effettuare la raccolta almeno due o tre volte nell’arco di un mese. Tuttavia è possibile battere i cardi che ancora non hanno lasciato cadere le castagne con dei bastoni. Le castagne vengono adoperate in modi diversi. Dopo la loro essiccatura possono essere trasformate in farina dolce, ottima per addizionare a quella di frumento per realizzare pasta fatta in casa o pane dal sapore decisamente insolito. La polenta di castagne in molte regioni viene consumata assieme ai salumi o con piatti di cacciagione arricchiti con salsa di pomodoro. Le castagne possono essere consumate crude oppure lessate in acqua salata o arrostite in padelle forate sulla brace.



COMMENTI SULL' ARTICOLO