La quercia albero

Descrizione generale dell'albero di Quercia

La Quercia (Quercus robur) è caratterizzata per essere una pianta di dimensioni maestose, a crescita lenta ed estremamente longeva. Come esemplare isolato, si presenta con un fogliame molto voluminoso, irregolare, rotondeggiante e con tronco generalmente corto. Nei boschi, invece, la chioma è più allungata e di forma ovale, mentre il fusto è dritto, molto sviluppato, dalla corteccia scura e solcata di grigio. La ramificazione è molto fitta e, con il tempo, i rami diventano più contorti e nodosi. Le foglie sono di colorazione verde scuro, lunghe fino a 14 cm, alterne, decidue, con picciolo limitato e con margini lobati. I fiori si presentano piccoli e di colore giallo, mentre i frutti ("ghiande") hanno una conformazione allungata e sono contenuti in una cupola granulosa, rivestita di squame.
Incredibile esemplare di Quercia

pianta piante albero astone di quercia subir quercia in vaso altezza variabile da 140/180

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,9€


Habitat, crescita e sviluppo dell'albero di Quercia

Fruttificazione nell'albero di Quercia La quercia si contraddistingue per uno sviluppo veramente lento: basti pensare che, per arrivare a un’altezza di due metri circa, occorrono perlomeno due anni. E’ un albero che si adatta benissimo a ogni situazione climatica, sebbene per svilupparsi correttamente, la Quercia richiede un’adeguata esposizione al sole. Il terreno deve essere morbido e argilloso, abbastanza umido, sufficientemente drenato e profondo, perché il suo apparato radicale è estremamente fitto e necessita di espandersi. La Quercia possiede la caratteristica di assorbire tutte le sostanze nutritive presenti nel terreno in cui si trova e non richiede di essere concimata. Questo avviene grazie al suo maestoso apparato radicale: l’acqua in eccesso si accumula nelle radici e viene utilizzata come riserva in caso di siccità.

  • quercus coccinea La Quercia scarlatta (Quercus coccinea) appartiene alla famiglia delle Fagaceae. Originaria del Nord America, è stata introdotta in Europa alla fine del XVII secolo come albero ornamentale, e in segui...
  • Albero di quercia secolare L’albero della quercia appartiene alla famiglia delle fagacee ed è diffuso su larga scala in tutto il continente europeo. Gli esemplari più grandi superano i trenta metri d’altezza e vivono anche cinq...
  • Disegno botanico di una specie di quercia, la Quercus Alba Esistono in natura moltissime varietà di alberi diversi, ognuna che si contraddistingue per colori e dimensioni, per l'uso che se ne fa, per i luoghi in cui cresce. Un genere che ha sempre avuto larga...
  • come riconoscere foglia quercia Osservando le punte dei lobi è possibile riconoscere la foglia quercia. La quercia bianca presenta lobi arrotondati, mentre quella rossa a punta. I lobi della foglia quercia sono le sezioni che parten...

Vivai Le Georgiche Quercus Rubra (Quercia Rossa) [H. 50 Cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34€
(Risparmi 6€)


Le varietà più comuni della Quercia e i loro impieghi

Rovere (Quercus Petraea) Le specie di Quercia più diffuse allo stato spontaneo, nel nostro Paese, sono moltissime, complici le favorevoli condizioni climatiche e le caratteristiche del suolo. Le specie più comuni sono: la farnia (Quercus robur), il rovere (Quercus petraea), la roverella (Quercus pubescens), il cerro (Quercus cerris), il farnetto (Quercus frainetto), il leccio (Quercus ilex), la quercia da sughero (Quercus suber), la quercia spinosa (Quercus coccifera), la quercia vallonea (Quercus macrolepis), la quercia dei Pirenei (Quercus pyrenaica), la quercia di Palestina (Quercus calliprinos), la quercia di Dalechamps (Quercus dalechampii), la quercia di Gussone (Quercus gussonei) e la quercia sicula (Quercus sicula). Quest'ultima è presente in un unico esemplare ed è coltivata nell'Orto Botanico di Palermo.


La quercia albero: Le tante roprietà fitoterapiche dell'albero di Quercia

Quercia: astringente e cicatrizzante I principi attivi della Quercia sono altamente concentrati in tutte le sue strutture (ghiande, amenti, corteccia, gemme e radici) e comprendono: tannini, condensati, resine, pectine e flavonoidi. Gli estratti di questa pianta possiedono innumerevoli proprietà fisioterapiche tra cui: antifebbrili, antiemorragiche, astringenti, antisettiche, vasocostrittrici, cicatrizzanti, analgesiche e antivirali. L'impiego degli estratti di Quercia, inoltre, sono indicati per il trattamento di: diarrea, infiammazioni di lieve entità a carico delle mucose, emorroidi, fistole, ragadi anali, iperidrosi, forfora e geloni. I principi attivi contenuti, invece, nelle gemme sono ottimi rimedi per regolare la funzionalità intestinale e rappresentano una buona soluzione per combattere l'astenia sessuale. I distillati ricavati dalle radici sono consigliati nel trattamento delle leucorree.


  • quercia albero La quercia, nome comune per quercus, appartenente alla famiglia delle Fagacee è un albero deciduo e sempreverde a grandi
    visita : quercia albero
  • la quercia albero La quercia rossa appartiene alla famiglia delle Fagacee ed il suo nome scientifico è Quercus rubra. Si tratta di un albe
    visita : la quercia albero

COMMENTI SULL' ARTICOLO