Salix alba

Salix alba: generalità

Il salix alba è una pianta appartenente alla famiglia degli alberi latifolie. Alla sua specie appartengono varie tipologie di arbusti spesso difficilmente distinguibili gli uni dagli altri a causa della facilità con la quale tendono ad ibridarsi tra loro.E' un albero caducifoglie non particolarmente longevo.Cresce rapidamente ma mantiene delle dimensioni abbastanza contenute che rendono possibile e facilitano la sua collocazione in giardino.Si erge su di un ramo ricoperto da una corteccia dal colore grigio scuro, caratterizzata da numerose e profonde fessure. I suoi rami sono arcuati e ricadenti e vengono adornati da una chioma composta da foglie lunghe e sottili, ricoperte da una fine peluria argentata.Questa colorazione permette alla chioma di riflettere la luce del sole quando mossa dal vento con effetti bellissimi.
Esemplare di salix alba

Vivai Le Georgiche Salix Alba (Salice Bianco) [H. 80 Cm.]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35€
(Risparmi 5€)


Salix alba: necessità

Foglie di salix alba Perchè il salix alba si è naturalizzato in tutta italia riuscendo a crescere sia a livello del mare sia ad altitudini di circa milleduecento metri.Il suo nome deriva dal celtico: "Sal lis" che significa "vicino all'acqua". Deve la sua denominazione alla sua capacità di tollerare le periodiche esondazioni. E' un albero, infatti, tipico delle zone alluvionali poiché il terreno su cui trova le migliori condizioni per vivere è sciolto, sabbioso o limoso e molto umido. Necessita di zone le cui precipitazioni annue raggiungano almeno una media di novecento millimetri.Per queste ragioni è molto diffuso soprattutto sulle rive dei fiumi e nelle zone in pianura.Il salix alba ama le posizioni particolarmente soleggiate e i climi temperati e mediterranei poiché sopporta con fatica le temperature molto fredde.

  • Salice piangente nello Zimbabwe Anche noto come salice piangente, per via dei suoi rami penduli, deve il suo nome scientifico alla combinazione di due parole celtiche "sal" (vicino) e "lis" (acqua), in riferimento al fatto che quest...
  • Queen of Denmark Queste sono le rose più antiche ma le cui origini sono molto incerte e sulle quali vengono raccontate svariate leggende tra cui quella che vede la sua nascita con la dea Venere e per questo essa sareb...
  • Coltivazione corbezzolo I Corbezzoli vengono definiti ericacee arbustive ma possono anche raggiungere le dimensioni di piccoli alberi. Sono caratteristici della macchia mediterranea e si trovano molto spesso poco sopra i con...
  • Cornus alba La pianta in esame proviene esclusivamente dal continente asiatico e, in specie, dalla regione siberiana e viene classificata nello specifico e contenuto gruppo familiare delle Cornaceae. Questo arbus...

VETCARE JALUVIDA Mangime Complementare Acido Ialuronico per le Articolazioni del Cane e Gatto 20 Compresse

Prezzo: in offerta su Amazon a: 27€


Impiantare un salix alba

Per poter impiantare un salix alba sè necessario prelevare delle talee che siano grandi almeno venti o trenta centimetri. Con talee di queste dimensioni sarà possibile ottenere un albero ceduo da vimini.Le talee di un metro di lunghezza sono utilizzate soprattutto per creare alberature che possano rinsaldare scarpate o le sponde dei fiumi.Prima dell'impianto il terreno va preparato fino a 60 centimetri di profondità. Il periodo ideale per piantare il salix alba è l'autunno ma si possono ottenere buoni risultati anche svolgendo questa operazione in primavera.Si consiglia di concimare l'albero con dello stallatico maturo dato che la sua crescita è molto rapida e necessita di essere nutrito per bene e in profondità.La sua presenza è fondamentale per l'approvigionamento di uccelli, rettili e insetti.


Come curare il salix alba

Particolare foglie Il salix alba se collocato nel contesto giusto, non ha bisogno di eccezionali cure dopo l'impianto. Basterà ricordare che il terreno deve essere mantenuto umido nel caso in cui la quantità di precipitazioni non sarà sufficiente a provvedere alle sue necessità.Se si ha la possibilità, suggeriamo di piantarlo nei pressi di un corso d'acqua, altrimenti, provvedere con le dovute irrigazioni a mantenere il suo terreno adeguatamente umido. Il salix alba è particolarmente sensibile agli attacchi degli ascomiceti che sono la causa fondamentale dell'oidio. Questa malattia ricopre le foglie dell'albero con un feltro biancastro.La Rhytisma salicinum è un'altra malattia alla quale questo albero è particolarmente soggetto.Si manifesta con la comparsa di macchie nere sulle foglie e la loro caduta.L'unico modo per evitare queste malattie è debellare i parassiti con prodotti specifici.



  • salix alba Il Salix alba chiamato anche salice bianco, è un albero longevo, non è un sempreverde ed è originario dell’Africa setten
    visita : salix alba

COMMENTI SULL' ARTICOLO