Bulbi di giacinto

vedi anche: Fiori giacinto

Il giacinto

Il giacinto è una pianta della famiglia delle Asparagaceae, originaria dell'Asia minore e delle zone tropicali dell'Africa. Il suo nome botanico è Hyacinthus, ed è un fiore da bulbo che comprende moltissime specie differenti. Le tre più diffuse sono il Giacinto italiano, che ha il bulbo ricoperto da una pellicola violacea e che produce fiori bianchi o di colore lilla; il Giacinto romano, che è quello dalla fioritura più precoce e che si presta alla forzatura; e infine il Giacinto olandese, che presenta infiorescenze molto abbondanti. Il colore dei fiori del giacinto, che sono di forma tubolare con estremità stellata, varia dal bianco, al lilla, al rosa, al rosso, al giallo: sono davvero una gioia per gli occhi quando sbocciano, e al tempo stesso hanno un profumo molto intenso e inconfondibile. La loro coltivazione non chiede particolari accorgimenti, se non nella messa a dimora dei bulbi di giacinto.
Illustrazione botanica di due diverse varietà di Hyacinthus orientalis

bulbo Giacinto vero, Giacinto fiore, bulbi di fiori bonsai così fragrante sempre mancante piante idroponiche per la casa giardino-1 lampadina / bag

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Come coltivare i bulbi di giacinto

Bulbi di giacinto I bulbi di giacinto si trovano facilmente in commercio nei vivai e nei negozi di giardinaggio. Essi possono essere acquistati in tardo autunno, poiché il periodo migliore per interrarli è quello dei primi freddi, ovvero da ottobre a dicembre. Anche se il giacinto è una pianta originaria di paesi caldi, infatti, resiste bene alle basse temperature, e predilige la coltivazione in esterni, per quanto lo si possa anche coltivare in vaso e tenere in appartamento. Quello di cui necessita assolutamente, però, è il sole. La leggenda vuole che Giacinto fosse un fanciullo amato dal dio Apollo: e difatti il fiore tende a seguire il sole nel suo corso. Molto importante, poi, è la composizione del terriccio, che deve essere ricco di sali minerali e soprattutto deve garantire un ottimo drenaggio, poiché i bulbi di giacinto temono molto i ristagni di acqua, ma devono essere annaffiati con abbondanza.

  • Giacinto e Apollo Principe di Sparta, Giacinto era un giovane adolescente di incredibile bellezza. Questa sua bellezza attirò l'attenzione del dio Apollo, che se ne innamorò follemente, tralasciando tutti i suoi doveri...
  • Giacinto Il giacinto è una pianta di ampia diffusione in Europa perché offre la possibilità di essere coltivato con estrema facilità: può essere posizionato nel giardino, permettendo al bulbo di svilupparsi e ...
  • Fiore di giacinto d'acqua Il giacinto d’acqua è una pianta perenne acquatica originaria del Brasile. Attualmente è diffusa in tutta la fascia subtropicale di tutto il pianeta. Addirittura in alcuni luoghi si comporta come una ...
  • Primo piano di un giacinto rosso La parola giacinto trova le sue origini nel termine greco "giak" che vuol dire "rosso cupo", cioè, si pensa, l'unico colore che il fiore aveva in origine. Nella sua opera "Metamorfosi", Ovidio raccont...

bulbo Giacinto vero, Giacinto fiore, bulbi di fiori bonsai così fragrante sempre mancante piante idroponiche per la casa giardino-1 lampadina / bag

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,94€


Come interrare i bulbi di giacinto

Bulbi di giacinto in piena fioritura I bulbi di giacinto devono essere interrati mettendo le radici verso il basso, e tenendo invece la piccola infiorescenza verso l'alto. La profondità a cui si deve scavare il buco è di circa 15-20 centimetri, sia che si metta il bulbo in un'aiuola che in un vaso. Tra un bulbo e l'altro deve essere lasciato uno spazio adeguato, affinché i fiori poi non si diano fastidio l'un con l'altro. Le prime corolle sbocceranno a partire da marzo, se si ha cura di tenere la terra costantemente bagnata, e di fertilizzare con del concime liquido a rilascio graduale. Dopo la fioritura, il giacinto non ha bisogno di essere potato, ma si devono solo rimuovere i fiori secchi. Infine, quando la fioritura è finita, si attende che il bulbo crei i bulbilli, e poi lo si rimuove da terra in attesa di interrarlo nuovamente l'anno dopo. I giacinti sono infatti, potenzialmente, delle piante perenni.


Bulbi di giacinto: La forzatura dei bulbi di giacinto

giacinto C'è una seconda modalità che si può utilizzare per ottenere la fioritura in vaso dei bulbi di giacinto. Si tratta della cosiddetta forzatura, che non è mai consigliabile perché esaurisce anzitempo la forza vitale del bulbo stesso, che, il più delle volte, in seguito, va semplicemente buttato via. Si può comunque provare ad interrarlo. La forzatura serve ad avere i giacinti in fiore anche in pieno inverno, e consiste nel mettere il bulbo in un vaso di vetro: si vendono dei modelli studiati appositamente per questo scopo, con la parte superiore e quella inferiore separate da una strozzatura. In sostanza, il bulbo viene immerso in acqua, e la parte superiore viene coperta con della carta di alluminio, per tenerlo al riparo dalla luce. In questo modo si stimolerà la fuoriuscita del germoglio, una volta sputato il quale si potrà mettere il bulbo alla luce, in modo che fiorisca completamente.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO