Akebia quinata

Akebia quinata

Può essere usata come pianta tappezzante o per ricoprire muri e recinti. Stiamo parlando dell’akebia quinata, specie rampicante che si presta alla decorazione degli spazi murari del giardino.

Molto apprezzata per il suo effetto ombreggiante, l’akebia quinata, con la sua alternanza di foglie e di fiori, riveste anche un particolare interesse decorativo.

Di facile coltivazione e molto resistente alle avversità, questa pianta si presta benissimo ad essere coltivata nei giardini privati, sia delle zone calde e temperate e sia delle zone più fredde. In tal senso potremmo definire l’akebia quinata come una pianta per tutti i climi e per tutti i gusti.

akebia

1 PIANTA AKEBIA QUINATA VASO 15CM PIANTA DA FIORE rampicante decorativa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Caratteristiche

akebia2 L’akebia quinata è una specie rampicante originaria dell’Asia ed appartenente alla famiglia delle Lardizabalacee.

L’habitat originario di questa specie si colloca tra Cina, Corea e Giappone, ma la pianta ormai si ritrova anche nelle zone temperate e fredde del continente europeo. Dal punto di vista morfologico, l’akebia quinata si presenta con un fusto piccolo, sottile e colorato di verde o marrone. Le foglie sono lunghe, palmate e composte da cinque foglioline ovali, di colore verde intenso, che circondano i fiori.

Questi sono piccoli, profumati, con tre petali arrotondati e quasi a forma di cuore, e un colore che varia dal marrone al rosso porpora. I frutti dell’akenia quinata sono delle bacche piuttosto minute, contenenti un polpa morbidissima che ospita i semi. Per il suo comportamento vegetativo, la pianta rientra tra le sempreverdi.

Vivai Le Georgiche Akebia Quinata

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15€


Coltivazione

akebia quinata Coltivare l’akebia quinata non è difficile, anche perché la pianta resiste alle avversità e alle malattie e si adatta molto bene a qualsiasi ambiente ed a qualsiasi tipologia di esposizione. Naturalmente non bisogna approfittare troppo delle caratteristiche della pianta, perché, come tutte le altre specie vegetali e per garantirne il corretto sviluppo, bisogna seguire delle corrette regole di annaffiatura, concimazione e messa a dimora. Nei paragrafi successivi ci occuperemo di tutte le tecniche colturali che vanno riservate proprio all’akebia quinata.


Esposizione e temperatura

akebia quinata L’akebia quinata è una pianta che è capace di crescere sia al sole, che all’ombra o a mezz’ombra. Botanicamente viene classificata tra le specie che hanno bisogno di un’esposizione solare diretta, ma non disdegna nemmeno le posizioni a mezz’ombra o all’ombra. L’elevata adattabilità dell’akebia alle varie condizioni ambientali, dipende dal suo comportamento infestante, caratterizzato da un’elevata crescita e propagazione.

La pianta teme il freddo e le gelate, questo almeno sempre secondo le classificazioni botaniche, anche se nella pratica l’akebia sopporta molto bene anche le temperature rigide e le gelate intense. Naturalmente tutte le prolungate avversità climatiche sono in grado di danneggiare qualsiasi pianta, compresa l’akebia. Un’avversità metereologica in grado di compromettere la crescita dell’akebia è un periodo di eccessiva piovosità. L’akebia teme, infatti, i ristagni idrici, che accumulandosi nelle radici danno vita allo sviluppo di pericolosi “marciumi”.


Substrato

Il terriccio ideale alla coltivazione dell’akebia quinata è fertile, profondo e ben drenato. La composizione del substrato deve, infatti, consentire lo smaltimento e l’evaporazione dell’acqua in eccesso. La pianta può essere messa a dimora sia su terreno che in vaso.

In entrambi i casi si potrà scegliere un substrato composto da una parte di terriccio equilibrato e da una parte di sabbia di fiume. Il terriccio equilibrato è composto da una miscela di torba, terra di lombrico e foglie secche.

Questi terricci vengono già venduti in sacchetti, ma si possono preparare anche da soli. Se la pianta viene coltivata in vaso è necessario rinvasarla ogni due, tre anni, ovvero quando le radici avranno raggiunto una tale estensione da richiedere la collocazione in un vaso più grande.

In ogni caso, la coltivazione in vaso dell’akebia quinata prevede sempre l’utilizzo di contenitori grandi anche fin dalla prima messa a dimora, per consentire alla pianta di espandersi in senso rampicante.


Fioritura

akebia quinata L’akebia quinata fiorisce in primavera. Lo sviluppo dei fiori è abbondante e la crescita è molto rapida. In estate, invece, compaiono i frutti, che, come abbiamo già detto, sono delle bacche molto piccole che al loro interno contengono una polpa morbida e tanti semi. Se l’akebia viene coltivata in zone ombreggiate, tende a rallentare la fioritura ed a sviluppare un basso numero di infiorescenze.


Potatura

Per la sua rapida crescita e il suo comportamento infestante, l’akebia quinata va potata molto frequentemente, eliminando foglie e fiori secchi, ma anche parti che si estendono in eccesso intaccando altre parti del giardino.


Annaffiature

akebia quinata L’akebia quinata necessita di una giusta e frequente quantità di acqua nei primi tre mesi della sua messa a dimora. Poi le irrigazioni vanno diradate. La pianta può anche sopportate dei brevi periodi di siccità.


Concime

L’akebia quinata va concimata con fertilizzanti per piante fiorite molto ricchi di azoto e potassio. Il concime, in forma liquida, va aggiunto all’acqua di irrigazione e somministrato, con cadenza bisettimanale, nel periodo compreso tra febbraio ed aprile.



  • akebia La Akebia quinata è una pianta rampicante semisempreverde, originaria della Cina, del Giappone e della Korea. I fusti so
    visita : akebia

COMMENTI SULL' ARTICOLO