Glicine bianco

Varietà del glicine

Il glicine bianco è una pianta arbustiva rampicante conosciuta anche anche come Wisteria, appartenente alla famiglia delle Fabaceae, che cresce arrampicandosi attorno a qualsiasi supporto, pergolati, terrazze, alberi, recinzioni e può arrivare sino a 20 metri in altezza e 10 in larghezza. Si tratta di una pianta originaria dell'Asia, della quale esistono numerose specie, come la Wistaria floribunda, i cui fiori hanno una colorazione rosa o viola-azzurro oppure la Wistaria sinensis, che è una varietà originaria della Cina ed è caratterizzata da fiori di colore azzurro-lilla, malva o bianchi. In generale i fiori sono raccolti in grossi grappoli che possono raggiungere anche i trenta cm di lunghezza, dal profumo molto intenso. La varietà Wisteria brachybotrys, originaria del Giappone, rispetto alle altre due ha una crescita più contenuta ed i fiori raccolti in grappoli più tozzi e corti, al massimo lunghi 20 cm.
Pergolato di glicine bianco

1 PIANTA DI GLICINE BIANCO WISTERIA FLORIBUNDA ALBA IN VASO 16 CM

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,5€


Caratteristiche della pianta

Dettagli della fioritura del glicine bianco Il glicine è una pianta rampicante molto conosciuta, dalla fioritura corposa e dalla crescita a volte invadente, perché si sviluppa molto velocemente. Predilige posizioni esposte al sole, con terreno profondo e argilloso, anche se si adatta molto bene ad altri tipi di terreno. In generale sono piante molto resistenti, che vanno curate durante il primo anno e poi sopravvivono anche ai climi più freddi e resistono bene ai parassiti ed alle malattie in generale. anche se la varietà più conosciuta e facile da trovare è quella viola, il glicine bianco sta riscuotendo molto successo e molti vivai hanno iniziato a proporlo. Le varietà più precoci fioriscono a fine inverno, ma la fioritura del glicine è tipicamente primaverile così come caratteristico della stagione è il suo profumo intenso e dolce che si sprigiona nell'aria.

  • Sorbus aucuparia Il Sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) appartiene alla famiglia delle Rosaceae e deve il suo nome al fatto che attraendo l’avifauna con le sue bacche, veniva piantato vicino agli impianti per l...
  • Divano per esterni Il giardino è uno spazio verde non solo del quale prendersi cura, ma anche dal quale farsi accogliere per trascorrere nel confort e nel relax il proprio tempo libero, in una dimensione tranquilla e ri...
  • Tavolo da giardino in legno Per un amante degli spazi all'aria aperta, il giardino non è solo un colorato angolo decorativo che introduce all'abitazione, ma è parte integrante dell'ambiente domestico nel quale vivere la propria ...
  • Ombrellone da giardino Con una spesa contenuta e poche semplici operazioni, è possibile ricreare zone d'ombra in qualsiasi giardino e in qualsiasi momento della giornata, grazie alle infinite varietà di ombrelloni presenti ...

40 pezzi 4 colori di semi di Wisteria fiore, viola giallo rosa glicine bianco Semi, + regalo misterioso, semi di bonsai,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Coltivazione in vaso

Glicine bianco coltivato ad alberello Nonostante il glicine sia una pianta da giardini che tende a crescere rigogliosa è possibile decider di piantarla in vaso per abbellire un balcone o una terrazza pur non avendo a disposizione un giardino. Se si decide di coltivare il glicine in vaso è necessario dargli una forma ad alberello, dotandolo di un fusto attorno il quale attorcigliarsi e di alcuni supporti orizzontali all'altezza desiderata lungo i quali si svilupperà la pianta creando una forma ad ombrello. Le radici del glicine hanno necessità di svilupparsi pertanto è bene utilizzare un vaso piuttosto capiente. Per mantenere la forma ad alberello nel tempo i rami vanno potati costantemente per mantenere la forma e consentire uno sviluppo limitato della pianta, lasciandogli un solo fusto. Una concimazione corretta, povera di azoto, è necessaria per dare vigore alla pianta e contrastare malattie o infestazioni di parassiti.


Glicine bianco: Come e quando potare il glicine

Glicine bianco coltivato sul balcone Data la naturale invadenza nella crescita del glicine bianco, ma anche delle altre varietà, la sua potatura è assolutamente necessaria sia per contenerne la crescita che per dargli una forma ordinata. Inoltre se il glicine viene utilizzato per un pergolato o una recinzione, la potatura serve anche per fargli prendere la forma voluta. Si possono fare due tipi di potatura, quella estiva e quella invernale. La prima deve essere fatta in estate, nei mesi di luglio e agosto, e ha lo scopo di rendere la crescita della pianta ordinata. Si effettua accorciando tutti i rami giovani, lasciandone solo uno lungo se si vuole che cresca in una determinata direzione. Si devono tagliare anche tutti i polloni che crescono alla base della pianta e che le conferiscono un aspetto molto disordinato. La potatura invernale, invece, si effettua dopo la perdita delle foglie accorciando tutti i rami e lasciando solo 6 gemme. Questa operazione permetterà di avere una pianta rigogliosa, con fioriture consistenti ed ordinate. Se il clima è molto rigido d'inverno, è consigliabile effettuare la potatura a fine inverno.


  • glicine bianco La Wisteria, comunemente conosciuta col nome di glicine, è originaria dell'estremo Oriente e più esattamente della Cina
    visita : glicine bianco

COMMENTI SULL' ARTICOLO