Arredamenti esterni

Salotti coperti e protetti

Nel momento in cui si decide di arredare il proprio spazio esterno, ci si rende conto che le dimensioni non sono un limite, ma solamente una condizione che indirizzerà le proprie scelte nei confronti dell’arredamento da esterni più adatto e nella composizione di un angolo dedicato al relax che possa sfruttare al meglio tutte le caratteristiche dello spazio a disposizione. La scelta del tipo di arredamento, se effettuata sulla base dell’estetica ma anche della funzionalità, potrà garantire risultati ottimali e rendere prezioso e confortevole qualsiasi spazio. Tra le caratteristiche da prendere in considerazione non può mancare una delle più importanti dopo le dimensioni stesse dell’area, ovvero la possibilità di avere una copertura parziale o totale. La presenza o assenza di una protezione dalle piogge e dalle intemperie condizionerà infatti la scelta dei materiali, poiché non tutti sono adatti all’esposizione totale agli agenti atmosferici. Cuscini e teli, poi, potrebbero richiedere lo spostamento nei momenti di inutilizzo, per garantirne la migliore conservazione. Un salotto all’aperto può essere realizzato sotto una copertura fissa e totale, come un porticato o un’ampia tettoia, ma anche reso protetto da installazioni successive che possono essere, eventualmente, più facilmente rimosse, come tende o più o meno ampi ombrelloni.
Arredamento esterno

Set tavolo + 2 sedie pieghevoli arredamento esterno giardino in metallo 06406

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,9€


COnfort a bordo piscina

Arredamento esternoSe lo spazio da arredare prevede la presenza di una piscina, il confort è uno dei primi elementi da tenere in considerazione: ombrelloni, sedie sdraio e lettini saranno ingredienti fondamentali per la composizione dell’area arredata. In questo caso l’esposizione ai raggi diretti del sole può essere considerata un vantaggio per poter trascorrere il proprio tempo libero prendendo il sole, ma non vanno dimenticate le buone norme legate alla salute e la necessità di poter usufruire anche di spazi ombreggiati nelle ore più calde: per questo, se non sono già presenti coperture più o meno stabili, occorre provvedere al posizionamento di uno o più ombrelloni che possano offrire il giusto ristoro. Lo spazio sarà dunque progettato tenendo conto anche dell’esposizione naturale. A bordo piscina verranno poi collocati i mobili ritenuti idonei per il relax e il confort facendo attenzione particolare alla qualità dei materiali: se delicati meglio posizionarli non troppo vicino, in modo tale da evitare contatti con l’acqua che potrebbe rovinarli, mentre mobili in plastica o altri materiali resistenti possono essere indicati per la costituzione di spazi da dedicare al relax anche direttamente a bordo della piscina.

  • Divano per esterni Il giardino è uno spazio verde non solo del quale prendersi cura, ma anche dal quale farsi accogliere per trascorrere nel confort e nel relax il proprio tempo libero, in una dimensione tranquilla e ri...
  • Complemeti d'arredo Chi desidera vivere il proprio giardino appieno, rendendolo parte integrante della propria abitazione e luogo della quotidianità domestica, non può non prendersi cura della disposizione dei mobili da ...
  • Accessori da esterno Una volta investiti risparmi ed energie nella decorazione e nell'arredamento del proprio spazio verde, è naturale il desiderio di poterlo vivere appieno per il maggior tempo possibile. Certamente i cl...
  • Gazebo in legno Per gli amanti del giardino, poter godere dei propri spazi verdi in qualsiasi stagione è una desiderio preminente; il tempo trascorso nel giardino deve essere tempo di qualità, che permetta il relax e...

GAZEBO RICHIUDIBILE MT.3X3X2.6 COLORE BIANCO - TAUPE GIARDINO RELAX ESTATE ARREDAMENTO ESTERNI JX

Prezzo: in offerta su Amazon a: 61,07€
(Risparmi 55,01€)


Terrazzi fioriti e arredati

Arredamento esternoQuello dell’arredamento per esterni è un universo vasto ed estremamente variegato, così come sono le tipologie di spazi che si possono avere a disposizione. Per questo è possibile individuare l’arredamento più indicato sia per ampi e lussuosi giardini, sia per le più piccole eppure confortevoli terrazze. Rendere accogliente uno spazio di dimensioni ridotte non è semplice: il rischio di cadere nel sovraffollamento di elementi oppure di dare vita ad una zona caotica e poco funzionale è sempre in agguato. Per decorare gli spazi di piccole dimensioni, la funzionalità deve essere in primo piano, mentre per un effetto decorativo sono sufficienti anche pochi dettagli. Meglio optare, in questi casi, per elementi in grado di unire entrambe le caratteristiche e rispondere contemporaneamente alle esigenze estetiche e di praticità. Delimitare lo spazio, ad esempio, può essere fatto sia con barriere e recinzioni, sia con più semplici fioriere, magari dotate di grigliati, che doneranno anche un tocco di colore allo spazio circostante. Per piccoli terrazzi e giardini, inoltre, possono risultare particolarmente adatti mobili pieghevoli, come sedie e tavolini, ma anche sdraio e chaise longue, che possono essere ripiegati con facilità e riposti in luoghi riparati nei periodi di inutilizzo. I vantaggi, in questo caso, saranno duplici: da una parte sarà possibile garantire massima protezione e lunga vita ai mobili che non dovranno subire la costante esposizione agli agenti atmosferici, dall’altra lo spazio sarà facilmente modellabile a seconda delle esigenze del momento.


L'illuminazione

Arredamento esternoSe si desidera poter usufruire del proprio angolo verde anche nelle ore serali, godendo della frescura dopo il tramonto, la luce riveste un ruolo fondamentale. Una corretta illuminazione permetterà non solo di creare uno spazio funzionale e da sfruttare al 100%, ma anche di valorizzare i punti di maggiore interesse e impatto estetico all’interno del giardino. In caso di illuminazione artificiale è bene dunque scegliere il tipo di faretti o lampioncini in base allo stile dello spazio arredato, in modo tale da valorizzarlo al meglio e dare dei punti luci anche elementi di decoro. In alternativa, si potrebbe desiderare nasconderli il più possibile per dare vita ad uno spazio dall’aspetto il più naturale possibile: in questo caso faretti a terra o sapientemente posizionati dietro elementi d’arredo potranno costituire la soluzione ideale. Per quanto riguarda il posizionamento, occorre effettuare una prima distinzione fondamentale tra illuminazione funzionale, che permetta ad esempio di leggere o mangiare all’aperto anche la sera, e illuminazione estetica, che servirà invece per rendere ancora più suggestivo il giardino: in questo caso è bene saper individuare i punti di maggiore impatto e gli elementi che meritano maggiormente di essere valorizzati.


L'arredamento green

Il giardino, o comunque lo spazio aperto da dedicare al relax, deve presentare una costituzione armonica per essere pienamente valorizzato. Questo non solo dal punto di vista estetico: gli elementi d’arredo possono essere inseriti in modo da creare meno stacchi possibili e dare la parvenza di un ambiente pienamente naturale. Per ottenere questo risultato la scelta dello stile dei mobili per esterni è molto importante, ma anche quella dei materiali non è da sottovalutare. Un esempio, in questo senso, è dato dai giardini zen, nei quali ogni inserimento deve essere il più armonico possibile e gli elementi artificiali devono potersi fondere con quelli naturali senza soluzione di continuità e senza che gli uni si distinguano dagli altri. Per ottenere un giardino dall’impatto ambientale ridotto, sia dal punto di vista della produzione e dello smaltimento sia da quello estetico, il legno e la pietra sono tra i materiali più indicati: sul mercato è possibile individuare anche prodotti particolari realizzati con materiali riciclati, per un impatto ancor più ridotto e un giardino in perfetta armonia con la natura.


Progettare gli spazi

Come visto, affinché uno spazio verde prenda vita e si trasformi in un luogo accogliente ed ospitale, occorre tenere conto di molti elementi e provvedere all’arredamento attraverso uno sguardo d’insieme. Arredare il giardino o il terrazzo non significa solamente selezionare mobili da esterno che possano essere gradevoli alla vista e confortevoli, ma anche progettare uno spazio che deve venire considerato nella sua interezza e completezza per non risultare, alla fine, caotico ed opprimente. Per questo, quando si parte da zero nell’arredamento dello spazio si consiglia di riflettere sul risultato finale che si vuole ottenere, prima di provvedere all’acquisto pezzo per pezzo. Allo stesso modo, quando invece si desidera correggere, integrare o modificare uno spazio che ha già molto di costituito, si dovrà tenere conto delle nuove esigenze ma anche delle caratteristiche che già lo contraddistinguono. I nuovi elementi devono potersi integrare con quelli precedenti e disporsi all’interno dell’area verde con armonia e tenendo conto degli spazi a disposizione. Per ottenere il massimo risultato è possibile affidarsi a professionisti in grado di ideare le migliori soluzioni per un giardino da arredare ex novo oppure al quale conferire nuova vita e personalità.


Arredamento di seconda mano

L’antico esercita da sempre un fascino unico e tutto particolare: anche gli spazi aperti possono rivivere grazie al fascino di mobili recuperati e rimessi a nuovo. In questi casi capita molto più frequentemente che il giardino prenda vita poco a poco, pezzo per pezzo, mentre si decide di acquistare o recuperare mobili che di volta in volta si riscoprono in mercatini o soffitte. Sebbene il fascino dei singoli elementi d’arredo possa essere tanto, anche in questo caso occorre mantenere un occhio all’effetto finale e non dimenticare mai il risultato d’insieme, per far sì che elementi tanto ricchi di fascino possano venire davvero valorizzati e valorizzare loro stessi lo spazio verde. L’arredo di seconda mano può anche riguardare mobili moderni, che vengono acquistati da rivenditori privati o da centri dedicati all’arredamento da esterni. In questo caso è bene verificare accuratamente che il mobile sia conservato in ottime condizioni, in particolare se l’acquisto avviene tramite trattativa diretta con il precedente proprietario: con un po’ di attenzione sarà possibile ottenere a poco prezzo mobili in grado di sposarsi alla perfezione con lo stile dell’area che andranno ad arredare.


Arredamenti esterni: Modalità di acquisto

La prima regola, quando ci si appresta ad acquistare mobili pensati per durare nel tempo e costituire elemento fisso all’interno del giardino, è quella di prendere in esame più modelli ed elementi, senza fermarsi al primo che cattura l’attenzione: meglio riflettere accuratamente e valutarne l’effetto all’interno dell’area verde. A seconda della disposizione, occorrerà fare attenzione alle dimensioni e anche al materiale costitutivo, particolarmente importante soprattutto in caso di spazi privi di copertura e protezione. Anche informarsi adeguatamente riguardo alle modalità di pulizia e manutenzione sarà importante per valutare se si avrà sufficiente tempo a disposizione per prendersi cura del proprio acquisto e garantirgli la migliore conservazione nel tempo. Tra i servizi più importanti da richiedere presso il punto vendita vi sono le condizioni di garanzia ed assistenza, offerte dal centro ma anche dalla ditta produttrice, e i servizi di trasporto e montaggio, in particolare se i mobili acquistati sono di notevoli dimensioni o se ci si prepara ad acquistare in blocco la maggior parte dei mobili che andranno ad occupare lo spazio esterno.



COMMENTI SULL' ARTICOLO