Basilico in vaso

Operazioni preliminari per coltivare il basilico in vaso

Per coltivare il basilico in vaso ci occorrerà semplicemente una bustina di semi di basilico, una cassetta per frutta e verdura come quelle del supermercato, del comune terriccio che si trova in vendita in tutti i negozi "garden" (un sacchetto è molto meno dispendioso di qualsivoglia mini serra con pastiglie di torba), una bustina di piccoli sassi piatti, un foglio di cellophane sufficiente per coprire la cassetta, dei vasi di terracotta forati inferiormente ed un elastico abbastanza grande da passare attorno alla cassetta. Analizziamo per prima la procedura per la semina: il periodo giusto va da marzo a maggio. Anche se non possediamo grandi spazi, basta avere un terrazzo oppure una finestra illuminata. Disponiamo i sassolini sul fondo della cassetta per frutta, in modo da evitare che l'acqua diventi fangosa e ristagni e riempiamo la cassetta di terriccio. Fonte: sarahskitchengardens.com
Basilico coltivato

Giardino di Erbe per interni – da Viridescent – Contenitore in legno per davanzali di cucina. Contiene tutto ciò che vi serve per far crescere le vostre erbe aromatiche. Perfetta idea regalo. Disponibile oggi in offerta!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,97€
(Risparmi 10,02€)


Procedura per la semina del basilico

Basilico in vaso Disponiamo i semi in maniera uniforme sulla superficie del terriccio di coltura e ricopriamo le sementi con uno strato di terriccio alto due centimetri. Fatta la semina, inumidiamo per bene il terreno di coltura badando a non inzupparlo d'acqua. E' sufficiente uno "spruzzino" con acqua per fare questo. Ricopriamo poi la cassetta con il cellophane e mettiamo l'elastico tutto attorno per fermare il rivestimento. Posizioniamo la cassetta coperta da cellophane in un luogo illuminato, ma non a diretto contatto con i raggi solari. È necessario che solleviamo ogni giorno il cellophane per eliminare la condensa, inumidiamo poi il terriccio e chiudiamo di nuovo. Nell'arco di una decina di giorni vedremo già i primi germogli e pazientando ancora una o due settimane, le nostre piantine saranno pronte per essere rinvasate.

    Il Kit Erbe Aromatiche di Plant Theatre - 6 diverse erbe aromatiche da coltivare –Regalo per gli amanti del giardinaggio

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


    Come trapiantare il basilico in vaso

    Pianta di basilico Proseguiamo con il metodo per coltivare il basilico in vaso. Passati all'incirca una ventina di giorni le piantine raggiungono una lunghezza che mediamente si attesta attorno ai 7 - 10 cm e giunge per loro il tempo della rinvasatura. Tale operazione serve per dar loro maggiore spazio, luce ed aria, senza che si ostacolino la crescita reciprocamente. Procediamo estraendo cautamente le piantine, prestando attenzione a far rimanere attorno alle radici un piccolo deposito di terriccio e riponiamone nei vasi di terracotta 4 o 5 per volta: i vasi vanno riempiti di terriccio ripetendo la stessa operazione dei paragrafi precedenti. Dopo aver trapiantato tutto il raccolto, annaffiamo delicatamente ed assicuriamoci di aver bagnato il terriccio a dovere. Posizioniamo le terrecotte al sole cercando di mantenere la terra inumidita costantemente. Fonte: 1.bp.blogspot.com


    Basilico in vaso: Prendersi cura delle piantine di basilico

    Pasta insaporita con basilico Circa un mese dopo la rinvasatura e dopo aver effettuato tutto il procedimento per coltivare il basilico in vaso, i nostri sforzi saranno finalmente premiati e sarà possibile condire le pietanze con qualcosa prodotto in casa. Le foglie vanno tagliate insieme al picciolo e sarebbe meglio usare una piccola cesoia in modo da non causare danni alla pianta tirando. Terminiamo fornendo delle utili indicazioni: è bene potare regolarmente gli apici vegetativi ed i fiori in modo da far crescere le piante più robuste e folte. I fiori sono il segno che la pianta è pronta a farsi impollinare dagli insetti, producendo i semi, volgendo tutte le energie alla cura di questi ultimi ed a scapito delle foglie. Da segnalare, inoltre, che il basilico non va messo durante la cottura dei cibi ma va aggiunto fresco alla fine, in modo che non perda i suoi aromi. Fonte: cookingwithkoji.files.wordpress.com


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO