Cappero pianta

Cosa sono i capperi

Il capparis spinosa, è un arbusto a portamento ricadente. Della pianta vengono consumati i boccioli, chiamati capperi, e raramente il frutto conosciuti come cucunci. Entrambi vengono conservati sott’aceto o sotto sale. La pianta del cappero è alta circa 30-50 cm ed è caratterizzata da foglie leggermente corpulente e con tessuto vellutato. Il frutto è una capsula oblunga e verde, con polpa di colore rosaceo. Il cappero proviene dall’Asia e dalla Grecia ed è coltivato fin dalla antichità, per le condizioni climatiche la zona favorevole è quella mediterranea. Il cappero riposa durante i mesi freddi e riprende la fioritura durante l’estate in condizione di umidità favorevole. In commercio si possono trovare capperi di misure differenti, quelli più piccoli sono considerati più pregiati. Il cappero più conosciuto è quello di Pantelleria, coltivazione aiutata dalla particolare situazione climatica.
Il bocciolo del cappero

Capperi Pianta di Cappero in vaso - 5 Piante in Vaso 7x7 - Capparis Spinosa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Come coltivare il cappero

Cappero in vasoLa pianta del cappero cresce per lo più spontaneamente, spesso la troviamo intrappolata nelle fessure dei muri, o in angoli stretti dei muretti a secco di campagna. Quando decidiamo di adottare una pianta di cappero dobbiamo badare a come coltivare il cappero. Innanzitutto la pianta non sopporta i ristagni idrici, ma allo stesso tempo ha bisogno di molta acqua, così da crescere rapidamente. Bisogna fare attenzione alle lumache, poiché il cappero come pianta è soggetta ai suoi attacchi. Quando decidiamo di coltivarlo in vaso, quindi sul nostro terrazzo, dobbiamo pensare ad un ottimo sistema di drenaggio e quindi porre dei strati di pietre sul fondo del vaso e anche nella parte centrale, alternando terra e sassolini. Saper appoggiare la piantina del cappero è importante, bisogna mantenere integra la zolletta delle radici. Innaffiare abbondantemente ma a più riprese. Fondamentalmente bisogna mantenere sempre la pelle umida.

  • Pianta di Cappero Il cappero appartiene alla famiglia delle Capparidacee, al genere Capparis ed alla specie spinosa, comprendente due sottospecie: rupestris, un arbusto alto 1,5-2 m con chioma fitta, foglie caduche e p...
  • Cespuglio di pianta di capperi La pianta del cappero, definita 'capparis spinosa', è una varietà di arbusto che appartiene alla famiglia delle 'capparaceae' e al genere 'capparis'. Si tratta di un tipo di coltivazione che interessa...
  • Il fiore del cappero La pianta del cappero può anche raggiungere l’altezza di un metro e di solito si sviluppa sul suolo, appesa sui muri secchi oppure sulla roccia lungo spaccature. La pianta ha un aspetto piuttosto diso...
  • Pianta di cappero in un muro Piccolo arbusto tipico delle zone del Mediterraneo, il cappero ama i terreni aridi, asciutti e soleggiati. Spesso lo si intravede nelle crepe dei muri, dove trova le condizioni ideali al suo sviluppo:...

Pianta di Cappero in ciotola

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,09€


Come raccogliere il cappero

Gradezze capperiQuando raccogliere i capperi e come conservarli? La domanda che ci poniamo dopo aver deciso di piantare il cappero nel nostro giardino. Innanzitutto ricordiamo che del cappero dobbiamo raccogliere il bocciolo. Tali boccioli non hanno una crescita repentina ed immediata, ma crescono in momenti differenti. Perciò dobbiamo armarci di pazienza e andare a visitare la pianta ogni giorno per qualche giorno consecutivo e raccogliere i capperi, decidendo fin dal principio se li vogliamo piccolini o più grossi. Principalmente viene raccolto il cappero la mattina presto, sia per evitare la calura della stagione estiva, anche per tenere sempre sotto controllo la nascita del fiore, perché il bocciolo va raccolto prima di questo momento. Ogni giorno dopo aver terminato la raccolta, i capperi vengono lasciati all'aria ad asciugare per evitare che fioriscano.


Cappero pianta: Come conservare i capperi

Capperi sotto saleCme conservare il cappero? Cisono due metodi per conservare il cappero. Il primo è sotto aceto, dopo la giornata all’aria, mettiamo i capperi in un vasetto e ricopriamo l’intero contenuto di aceto di vino bianco, mettiamo in distanziatore con il coperchio, per essere sicuri di avere tutti i capperi sotto l’aceto. L’altro metodo utilizzato è quello di conservare i capperi sotto sale. Innanzitutto sciacquiamo i capperi per eliminare la polvere, poi uno ad uno devono essere privati dello stelo, tranciandolo con l’unghia. Ogni volta che nel barattolo otteniamo uno strato di un centimetro, mettiamo quattro o cinque pizzichi di sale marino. Ricordiamoci di dividere i capperi per grandezza. Ogni giorno per una settimana dobbiamo eliminare l’acqua che si fonda sul fondo e riempire con altri capperi già lavorati sotto sale. Dopo la settimana copriamo lo strato finale di sale compattamente e riponiamo al buio in cantina.


Guarda il Video
  • pianta cappero La pianta del cappero è un arbusto tipico delle zone mediterranee, dove riesce a vivere nei luoghi più impensati, come m
    visita : pianta cappero
  • capperi pianta La pianta del cappero si sviluppa allo stato spontaneo ed ha la particolare caratteristica di crescere sui muri o sule r
    visita : capperi pianta

COMMENTI SULL' ARTICOLO