Coltivazione prezzemolo

Prezzemolo, generalità

Il prezzemolo, nome scientifico Petroselinum sativum, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Apiaceae originaria delle aree mediterranee. Le specie principali sono il Petroselinum crespum e il Petroselinum hortense. Rientra nella categoria delle pianti biennali in quanto il suo ciclo vitale si espleta in un biennio. Da sempre apprezzata per il suo aroma e per le sue proprietà terapeutiche la coltivazione di prezzemolo è diffusa in tutta Italia. La pianta è formata da fusti eretti che possono raggiungere i settanta centimetri di altezza e dai quali si diramano lunghi piccioli che portano foglie glabre e frastagliate di forma triangolare, mentre le inflorescenze sono composte da ombrella che arrivano a contenere fino a cinquanta fiorellini che produrranno poi i semi. La fioritura avviene nell'estate del secondo anno di vita.
Prezzemolo, primo piano

Kit Coltivazione Easyorto di Verdemax - Basilico e Prezzemolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€


Coltivazione prezzemolo

Prezzemolo, ombrella Il prezzemolo è una pianta abbastanza rustica che non necessita di troppe cure. Predilige aree semi ombreggiate, ma se le temperature non superano i trentacinque gradi si può coltivare anche in pieno sole, e un terreno umido. Proprio per questo sarà buona norma provvedere alla somministrazione quotidiana di acqua durante i mesi più caldi, specialmente per le piante coltivate in vaso. Come molte altre specie anche il prezzemolo non tollera ristagni idrici, quindi sarà importante preparare un terreno soffice e molto drenante, visto il costante bisogno di acqua. In caso di coltivazione in vaso si consiglia la scelta di uno in terracotta perché è in grado di garantire una migliore traspirazione. In fondo al vaso è bene cospargere della ghiaia per garantire un buon drenaggio. Per quanto riguarda il tipo di terreno il prezzemolo non ha esigenze particolari, solo una piccola preferenza per terreni con ph leggermente acido e ricchi di materia organica, ma tendenzialmente anche con l'utilizzo di un buon terriccio universale non si riscontrano problemi di alcuna sorta.

  • Panoramica piante aromatiche Le piante aromatiche sono specie vegetali annuali, biennali o perenni, che contengono grandi quantità di sostanze volatili e profumate, in alcuni casi veri e propri oli essenziali, che le rendono appu...
  • Foto del Prezzemolo Il prezzemolo appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, al genere Petroselinum ed alla specie sativum. È una pianta erbacea biennale, alta 30-50 cm e larga 25 cm, con un portamento eretto, fusti ra...
  • pianta prezzemolo Il prezzemolo è una pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Ombrelliferae ed originaria delle zone mediterranee. Molto coltivata in Italia, soprattutto in Puglia, Marche, Toscana ed Emilia R...
  • Una bella aiuola di prezzemolo. Il prezzemolo necessita di un terreno fertile e ben drenato e di una posizione soleggiata, oppure in "mezz'ombra".Per il raccolto invernale, la coltivazione del prezzemolo si farà in una zona riparata...

Fioriera In Legno + Lavagna Coltivazione Basilico Prezzemolo Timo 34x12x53h Orto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Seminare prezzemolo

Prezzemolo, coltivazione La propagazione del prezzemolo avviene per seme. Il periodo di semina varia a seconda delle esigenze di raccolta. Si semina all'arrivo della primavera per poterne usufruire in estate oppure a fine estate per la primavera successiva. Per una perfetta riuscita si consiglia di interrare i semi a circa uno o due centimetri di profondità e di seminare in file parallele distanziando le une dalle altre di dieci, quindici centimetri. Una volta interrati i semi mantenere costantemente il terreno umido prediligendo zone ombreggiate. Quando spunteranno i primi germogli fate una cernita lasciando solo le piantine dall'aspetto più sano e vigoroso. A questo punto potrete mettere a dimora il vostro prezzemolo. Una volta che le piante saranno cresciute, per prolungare il ciclo vitale è possibile tagliare le inflorescenze al loro primo presentarsi, che avverrà nel secondo anno di vita, in modo da posticipare la produzione di semi, e di conseguenza la fine del ciclo vitale, in favore della produzione di altre foglie.


Raccolta e conservazione prezzemolo

Prezzemolo in vaso La raccolta di prezzemolo può avvenire durante tutto il ciclo vegetativo. Si predilige tagliare al bisogno le foglie, partendo da quelle più in alto oppure recidere a due centimetri e mezzo circa dal terreno lo stelo per intero. Così facendo la pianta emetterà altri nuovi getti garantendoci fresco e profumato prezzemolo in continuazione. Anche se il prezzemolo fresco garantisce il miglior aroma e il colore più acceso si può procedere anche alla raccolta ai fini di conservazione. Per tale scopo i metodi più utilizzati sono il congelamento, l'essiccazione o la conservazione sotto sale. Per quanto riguarda malattie e parassiti, il prezzemolo come anticipato soffre i ristagni idrici che possono portare alla morte della pianta, ma è anche soggetta ad attacchi di insetti e di funghi. In caso di malattia o infestazioni, visto l'uso culinario a cui è destinato, si sconsigliano trattamenti, ma dato il basso costo è preferibile acquistare nuove piante.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO