Menta pianta

Pianta di menta: origine e storia

La pianta di menta, secondo la mitologia greca, deve il suo nome a quello della ninfa "Myntha"; secondo Ovidio, infatti, Myntha, figlia del fiume infernale Cocito, era una ninfa di straordinaria bellezza. Di lei se ne innamorò perdutamente il dio Plutone, provocando una forte gelosia da parte della moglie Proserpina. Ella infatti, per vendicarsi del tradimento del marito, decise di trasformare Myntha in una piantina umile e insignificante, che prese il nome di Mhenta (oggi comunemente chiamata menta). Cocito, disperato per l'accaduto, decise di rivolgersi a Giove per chiedere aiuto; questi, mosso a compassione, donò alla piantina un aroma intenso e penetrante che pervase eternamente tutte le sponde del fiume. In tal modo, Cocito poté godere per sempre della compagnia consolante della sua amata figlia.
pianta di menta aromatica

Extragifts ecocube Menta - piante nel cubo di legno

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


Caratteristiche pianta di menta

Caratteristiche foglie menta La menta è una pianta erbacea aromatica e perenne molto apprezzata fin dall'antichità e può raggiungere una dimensione che va dai trenta centimetri ad un metro di altezza; il suo fusto ha un colorazione variante dal verde al viola chiaro e possiede radici rizomatose che tendono a svilupparsi verso la parte più interna del terreno. Le sue foglie lanceolate sono di colore verde scuro e sono più o meno seghettate ai margini; nel periodo estivo fino all'autunno, produce fiori profumatissimi di colore rosa, bianco e viola raccolti in spighe coniche, dai quali vengono estratte varie sostanze oleose aromatiche, tra le quali il mentolo, da cui ricava la sua profumazione. La pianta della menta cresce in zone pianeggianti ben assolate e riparate dal vento, ma non è difficile da reperire anche ad altezze pari ai 700 metri di altezza.

  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Frutti di Asimina L’asimina appartiene alla famiglia delle Annonacee, al genere Asimina ed alla specie triloba. È una pianta originaria degli Stati Uniti, è diffusa in alcuni stati del nord e costituisce fitte boscag...
  • Frutti di Corbezzolo Il corbezzolo appartiene alla famiglia delle Ericacee, al genere Arbutus ed alla specie unedo. È un piccolo albero sempreverde a lenta crescita, alto mediamente 5-7 m, con una forte attitudine pollo...
  • Frutti di Giuggiolo Il giuggiolo appartiene alla famiglia delle Ramnacee, al genere Zizyphus ed alla specie jujuba. È un piccolo albero, alto mediamente 5 m, con un tronco contorto; ha una crescita lenta, stessa cosa p...

Il Kit Piante da Cocktail di Plant Theatre - 6 varietà da coltivare - Un fantastico regalo per gli amanti del giardinaggio che non disdegnano di farsi un bicchierino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


Come coltivare la pianta di menta

Clinopodium nepeta (mentuccia) La menta è una pianta che non predilige un particolare tipo di clima, anche se si adatta particolarmente bene, in zone piuttosto fredde e umide nel periodo primaverile e con estati calde e asciutte. Per tale motivo, essa può facilmente svilupparsi sia al'ombra che in pieno sole, anche se quest'ultimo favorisce una maggiore produzione di oli essenziali. Questa pianta può essere coltivata sia in vaso che in piena terra, richiede abbondanti innaffiature nel corso della stagione estiva; è necessario, però, fare attenzione a non bagnare le foglie per evitare la dispersione degli oli essenziali causati dall'inevitabile evaporazione delle goccioline d'acqua. Necessita di un terreno ricco di humus, con un livello di Ph maturo o leggermente acido e ben drenato per evitare i ristagni idrici di cui è assolutamente nemica. La menta richiede regolari concimazioni a base di fosforo e azoto, nel periodo compreso tra la primavera e l'autunno inoltrato.


Menta pianta: Proprietà benefiche della menta

Olio essenziale di menta La menta contiene principalmente acqua, ceneri, proteine e carboidrati; le sue foglie ricche di profumo e dal sapore fresco e gradevole, sono ricche di mentolo, un principio attivo molto utile per la prevenzione, la cura e la disinfezione dei disturbi del caso orale. Le sue proprietà calmanti e disinfettanti sono particolarmente indicate per alleviare i fastidi della tosse e del mal di gola. Essa possiede anche la capacità di abbassare la temperatura corporea in presenza di febbre ed è dotata anche di proprietà toniche e antisettiche, utili per curare quelle malattie infettive che non richiedono l'utilizzi degli antibiotici.L'olio essenziale ricavato dalla pianta di menta è, inoltre, molto utilizzato nella preparazione di rimedi erboristici per curare i reumatismi e può essere anche un ottimo anti-stress, se diluito con olio vegetale per effettuare i massaggi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO