Pianta Origano

Pianta origano: caratteristiche principali

La pianta dell'origano cresce spontaneamente in luoghi alti fino a 2000 metri sul livello del mare, ben assolati e aridi; il suo fusto eretto è ligneo alla base, ed erbaceo alla sommità dei rami. Raggiunge solitamente i 50 centimetri di altezza, formando delle ramificazioni color rosso-amaranto coperte da una fitta peluria. Le radici di questa pianta sono formate da un rizoma strisciante di colore nerastro, dotato di radici fibrose; le sue foglie sono di forma ovale e leggermente appuntite con margini lisci o appena dentellati con un picciolo piuttosto corto. In tarda estate (agosto-ottobre), produce dei fiori profumatissimi di colore bianco-rosato o rosso, raccolti in pannocchie situate alla cima degli steli, mentre il suo frutto è un seme scuro. L'origano è una pianta molto simile alla maggiorana con la quale viene spesso confuso; il suo aroma, contrariamente a quello della maggiorana, però, è più intenso per la presenza di oli essenziali tipici dell'origano.
Pianta cespugliosa di origano

Erbe Aromatiche 240 Semi In 12 Varietà, Collezione 1, Più Piccola Guida Alla Coltivazione: Basilico Genovese, Salvia, Origano, Rosmarino, Prezzemolo, Timo, Erba Cipollina, Finocchio Selvatico, Menta, Lavanda, Camomilla, Valeriana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Come coltivare la pianta dell'origano

Semi pianta di origano Originario delle coste mediterranee, l'origano preferisce luoghi ben soleggiati e particolarmente caldi e asciutti, senza escursioni termiche; infatti, questa pianta teme più di ogni altra cosa, le gelate improvvise, mentre non soffre affatto i periodi di siccità e le temperature molto elevate. Può essere coltivato in qualsiasi tipo di terreno, purché sia ben drenato e privo di ristagni d'acqua; è facile da coltivare, non richiede cure particolari e non soffre attacchi da parte di parassiti e insetti.I suoi semi sono facilmente reperibili in bustine nei grandi supermercati, nei negozi specializzati o nei fiorai, ma possono essere ricavati, anche, dai fiori nel periodo che va da agosto a ottobre. Vanno seminati in semenzaio verso la fine dell'inverno, sopra uno strato di torba e ricoperti, successivamente,con un leggero strato di terreno; vengono trasferiti nei vasi, al primo sorgere delle piantine in primavera e innaffiati regolarmente, evitando inutili e dannosi ristagni del terreno.

  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Fiori di Pesco Il pesco è originario della Cina, dove tutt’ora lo si può ancora rinvenire allo stato spontaneo. Alessandro Magno, in seguito alle sue spedizioni contro i Persiani, portò il pesco in Grecia, mentre i ...
  • Pianta di Susino con frutti Il susino appartiene alla famiglia delle Rosacee, alla sottofamiglia delle Pruniodee, o Drupacee, ed al genere Prunus; le specie più importanti sono il susino europeo e quello giapponese.Il susino e...
  • Piantina di Fragola con frutti La fragola appartiene alla famiglia delle Rosacee ed al genere Fragaria, il quale comprende diverse specie: la fragolina di bosco (Fragaria vesca), Fragaria virdis, adatta in terreni calcarei, Fragari...

Piante aromatiche MIX + GRILL (in vaso Ø 9 cm) N.4 x 2 pack

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14€


proprietà benefiche della pianta di origano

oli essenziali di origano Grazie alla presenza di fenolo e beta-cariofillene, l'origano è una tra le piante più apprezzate per le sue proprietà terapeutiche; è molto ricco di antiossidanti come il calcio, il potassio, il magnesio, il ferro, Vitamine del gruppo A, B ed E e per tale motivo viene soventemente utilizzato, come rimedio naturale, nella cura e nella prevenzione di varie patologie. Le sue proprietà disinfettanti e antibiotiche sono un vero toccasana nella prevenzione delle malattie respiratorie; l'olio essenziale ricavato da questo benefico aroma, viene spesso adoperato per preparare infusi o suffumigi utili per alleviare la tosse secca o per arrecare sollievo in presenza di raffreddori o naso chiuso. La pianta dell'origano è molto ricercata per le sue proprietà digestive, analgesiche, diuretiche, purificanti, lenitive e deodoranti; inoltre, è un'ottima alternativa ai rimedi farmacologici contro la cellulite.


Pianta Origano: Usi principali della pianta di origano

Origano secco sbriciolato All'inizio della fioritura, le cimette della pianta di origano vengono raccolte e tagliate con tutti i rami; esse vengono poi essiccate immediatamente. Dopo la raccolta vengono appese a testa in giù, in luoghi asciutti e bui, ma ben aerati per mantenere intatto il loro preziosissimo aroma. Non appena sono completamente essiccati, i fiori e le foglie vengono accuratamente sbriciolati e conservati in vasetti di vetro. L'origano trova applicazione in diversi campi; le foglie polverizzate vengono, infatti, utilizzate in cucina per insaporire alcune pietanze a base di carne, pesce oppure per condire insalate, pizze e alcuni tipi di verdure. I suoi oli essenziali vengono applicati anche nel campo dell'aromaterapia per curare vari disturbi a livello fisico, mentale e spirituale. Tali estratti possono essere adoperati sia tramite infuso che per tintura madre, la quale viene ricavata dall'intera pianta fresca.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO