Prezzo bonsai

A cosa è dovuta la variabilità del prezzo del bonsai

Se fino a una quindicina di anni fa l’unica immagine dei bonsai che si aveva era rappresentata dal maestro Miyagi intento a potarne uno in "Karate Kid", oggi sono molto più diffusi e conosciuti. Il bonsai è una pianta che richiede grande cura da parte di coloro che lo acquistano. Innanzitutto, è utile riflettere attentamente in quale posizione della casa si vuole collocare la pianta, infatti, esistono specie che devono restare all’interno, ovvero quelle tropicali e sub-tropicali, mentre altre invece sono più adatte all’esterno. Il prezzo di queste piante varia in base alle dimensioni, all’età e soprattutto alla specie. Se le più comuni sono l’olmo cinese, l’ulivo e il bonsai ficus, va ricordato che ne esistono molte altre. Ora scegliamo facendo attenzione al prezzo, che può variare da pochi euro a migliaia.
Olmo cinese

Set di Forbici per Bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Quali attrezzi acquistare per iniziare con il bonsai

Attrezzi per bonsai Al prezzo del bonsai andrebbero sommate anche le spese per acquistare gli attrezzi adatti alla potatura e alla crescita della nostra pianta. Per iniziare sarebbe fondamentale procurarsi i diversi tipi di forbici disponibili sul mercato, quelle per le radici, per le foglie e per i rametti (anche a 15 euro). A queste si dovrebbe aggiungere anche una tronchesina sferica che ci aiuterà a staccare i pezzi di ramo attaccati al tronco, se ne trovano anche a meno di 60 euro. Inoltre molto utile sarà il rastrellino doppio uso, il cui prezzo si aggira intorno ai 20 euro, infatti, se da una parte permetterà di pulire il terriccio, dall’altra, il manico a spatola consentirà una facile applicazione del cicatrizzante. Un altro elemento necessario per cominciare è il filo metallico, che servirà a direzionare il tronco e i rametti, e il cui prezzo più basso si aggira attorno ai 10 euro.

    GRÜNTEK Teflon Cesoie per giardino FALKE (FALCO) con lama da 48 mm Forbici in acciaio giapponese SK5, rivestita Teflon, terra di Precisione, ByPass con maniglie ergonomiche, verde

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,49€
    (Risparmi 4,46€)


    Il rinvaso del bonsai

    Il rinvaso di un bonsaiPeriodicamente, come facciamo anche per le altre piante, dovremmo eseguire il cosiddetto rinvaso, un’operazione stressante per la pianta, pertanto scegliamo adeguatamente il periodo: la primavera sarebbe ideale, soprattutto in località con inverni rigidi. Parlando di costi, anche in questo caso il prezzo varia in base alle dimensioni del vaso che acquisteremo: ce ne sono di molto belli a 10 euro, ma ovviamente anche a più di 100 euro. Per quanto concerne i bonsai si cerca di usare sempre un vaso più piccolo, benché questo sia vero solo per i bonsai già formati e coltivati da anni. Poiché i fori spesso non sono grandi a sufficienza e pochi, è importante assicurarsi che siano adatti, in modo che circoli l'aria e l’acqua in eccesso fuoriesca. Un lavoro ben eseguito consentirà al bonsai di superare la fase del rinvaso.


    Prezzo bonsai: La potatura del bonsai non ha prezzo

    Potare il bonsai La potatura è una pratica molto rilassante, sia per la mente che per il corpo, pertanto è senza prezzo, ma è anche un lavoro di pazienza e di conoscenza, che richiede delle basi ben solide per non tagliare le parti sbagliate del bonsai. In questo processo vengono eliminati i rami non necessari o difettosi: l’obiettivo è permettere alla pianta di ricevere più luce. Sono due le tipologie di potatura: quella di mantenimento e quella di impostazione. Se nel primo caso faremo in modo che il bonsai mantenga e perfezioni la sua forma, nel secondo, saremo noi a dargli l’aspetto che desideriamo. Anche in questo caso è bene scegliere il periodo più adatto, generalmente l’autunno o la fine dell’inverno. Accertatevi che la pianta goda di ottima salute, poiché per cicatrizzare consumerà molte energie e la sua esistenza potrebbe essere a rischio.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO