Barbecue in muratura fai da te

vedi anche: Gazebo fai da te

Barbecue in muratura fai da te

Per realizzare un barbecue in muratura fai da te bisogna innanzitutto verificare di rispettare le norme di legge. La legge regolamenta tre punti: la collocazione del barbecue, il suo basamento, e l'eventuale presenza di canna fumaria. Per quanto riguarda la collocazione, il barbecue si deve trovare in un punto che può essere facilmente monitorato e raggiungibile. Si consiglia che si trovi appena fuori dall'abitazione, accanto alla cucina. La canna fumaria, strutturalmente perfetta e funzionante, è necessaria solo se si costruisce il barbecue all'interno. Qui vedremo come costruirne uno da esterno. Infine il basamento: in questo caso la legge è la stessa, sia che si costruisca dentro casa sia che si costruisca in giardino. Il basamento deve essere in muratura.
Progetto di un barbecue semplice da realizzare

BARBECUE IN MURATURA MOD.ALICANTE PZ - 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 279€


Costruire il basamento

Misurazione del basamento Ogni progetto che si rispetti necessita di salde fondamenta, e quando si parla di costruzioni questa non è una metafora. Se si fanno errori nel porre il basamento si rischia che il barbecue sia storto o non resistente. Per porre le fondamenta conviene avere già acquistato la griglia che si userà sul barbecue, perché torna utile per essere usata come guida. Ponete la griglia sul terreno, rimuovete l'erba all'interno del suo perimetro e poi scavate una buca profonda circa venti centimetri, che riempirete di ghiaia per poco meno della metà. Riempite il resto della buca in cemento a presa rapida. Livellate il cemento e lasciatelo asciugare per 24-48 ore. Se siete precisi nell'eseguire questo passaggio, il resto del lavoro risulterà molto più semplice.

  • Gazebo fai da te Negli ultimi anni, visti i tempi che corrono, si sta diffondendo sempre di più la moda del fai da te, ovvero l’occuparsi personalmente della costruzione di oggetti d’arredo e perché no, anche di eleme...
  • Casette per attrezzi Tra le soluzioni studiate appositamente per ottimizzare gli spazi all’interno del giardino, su terrazzi o perfino ampi balconi, la più tradizionale e diffusa è la casetta in legno per gli attrezzi. Da...
  • quando realizzare composizioni floreali fai da te E' piuttosto semplice realizzare composizioni floreali fai da te, anche per chi è alle prime armi con forbici e nastrini. L'importante è avere un'idea di base che può essere anche copiata da qualche i...
  • perché creare addobbi matrimonio fai fa te Scegliendo di realizzare addobbi matrimonio fai da te è possibile spendere poco e dare vita a composizioni che lasceranno stupiti anche gli ospiti più sofisticati. Le idee per addobbi matrimonio fai d...

TELO DI COPERTURA E PROTEZIONE SUNDAY GRILL TAGLIA S PER BBQ 120X80X220H

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22€


Posa dei mattoni

Come posare i mattoni La posa dei mattoni di per sè non è una fase complicata, ma ci sono alcuni accorgimenti che vanno presi. Innanzitutto, prima della posa definitiva conviene fare una "posa a secco", ossia posizionare a secco il primo strato di mattoni, ciascuno distanziato dall'altro di circa mezzo centimetro in modo da tenere conto dello spessore della malta. A questo punto con una matita potete disegnare il contorno di ogni singolo mattone così da avere poi una traccia. A questo punto lasciate i mattoni immersi in acqua per circa trenta minuti. Questo passaggio non è indispensabile, ma è un semplice trucchetto dei muratori per evitare che mattoni eccessivamente secchi assorbano troppa umidità dalla malta, espandendosi così fino a scombussolare le misurazioni. Completata questa fase, potete procedere alla posa del primo mattone: stendete e livellate mezzo centimetro di malta sul basamento, appoggiateci sopra un mattone, e aggiungete mezzo centimetro di malta sul lato del secondo mattone prima di posarlo. Procedete così un mattone alla volta, sempre livellando e rimuovendo la malta in eccesso.


Posa degli ultimi strati

Verifica finale che il barbecue sia La posa degli ultimi strati avviene con una minima variante: nei muri laterali bisogna alternare l'orientamento dei mattoni a strati alterni. Detto così sembra complesso, ma si tratta in realtà di un concetto molto semplice: se i mattoni vengono poggiati uno accanto all'altro per il lato corto, a partire dal quarto o quinto strato bisognerà, uno strato sì e uno strato no, accostarli per il lato lungo, di modo che uno strato sì e uno strato no sporgano all'inteno del barbecue. Questi mattoni sporgenti serviranno come appoggio per la griglia e per il supporto per la carbonella. A seconda di quante griglie si vuole usare si potrà adoperare questa tecnica per realizzare un diverso numero di supporti. A questo punto potrete verificare se il barbecue è "in bolla", rimuovere parte della malta dalle giunture per creare il tipico effetto concavo, e lasciar asciugare per 24-48 ore prima di spazzolare via eventuale materiale in eccesso.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO