Cartamo

Caratteristiche

Il Carthamus tinctorius, conosciuto più comunemente con il nome di cartamo o anche zafferanone, è una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Questa pianta è stata coltivata fin dall'antichità dai popoli che abitavano il bacino del Mediterraneo. Il cartamo infatti cresce spontaneamente alle nostre latitudini; e si può trovare anche in molte zone temperate, dall'Asia continentale fino all'Africa orientale. È una pianta annuale e molto infestante, che può crescere fino a un metro e mezzo di altezza. Le foglie, soprattutto quelle che si sviluppano attorno alle infiorescenze, sono spinose e sono disposte attorno al gambo in modo alternato. I fiori sono gialli, giallo rossastri oppure tendenti al bianco, e si sviluppano, anche numerosi, alla fine di ogni ramificazione.
Fiore di cartamo

Bio Nutrition - olio di cartamo 1000 mg. - 90 Softgels

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,09€


Coltivazione

Campo di cartamo Il cartamo è una pianta coltivata principalmente con lo scopo di raccoglierne i semi, che vengono utilizzati per produrre l'olio di cartamo. Generalmente la semina delle piantine viene fatta in autunno in zone dove il clima è favorevole, e comunque prima che le temperature scendano sotto i 7 gradi. Per svilupparsi, il cartamo però necessita di temperature abbastanza elevate, per questo motivo viene coltivato in zone temperate. Non presenta particolari problemi per quanto riguarda il terreno, dato che si adatta facilmente anche a terreni argillosi o salini; invece, ha bisogno di molta luce per molte ore al giorno, essendo una pianta longidiurna. Necessita inoltre di molta acqua, che riesce a procurarsi anche grazie alla profondità delle sue radici. La raccolta dei semi viene fatta verso luglio-agosto.

  • Panoramica Agrumi Gli agrumi sono alberi appartenenti alla famiglia delle Rutaceae e ai generi Citrus (come arancio, limone o pompelmo), Fortunella (cioè il Kumqat) e Poncirus. I tre generi comprendono 18 specie stabil...
  • Pianta di Albicocco con frutti L'albicocco è una pianta originaria della Cina nord-orientale al confine con la Russia; la sua presenza data più di 4000 anni di storia. Da lì si estese lentamente verso ovest attraverso l'Asia centra...
  • Frutto di Bergamotto Il bergamotto appartiene alla famiglia delle Rutacee, al genere Citrus ed alla specie bergamia.È un piccolo albero, alto 3-4 m, con un tronco dritto a sezione rotonda e ben ramificato ed una cortecc...
  • Pianta di melo con frutti La storia del melo è molto antica; sembra che il suo centro d’origine sia localizzato in unaregione montagnosa del Sud-Est della Cina dove, tramite la propagazione delle specie Malus Sieversii, si s...

Clearspring Olio di Cartamo Biologico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,35€


Usi alimentari e cosmetici del cartamo

Fiori di cartamo essiccati Il cartamo viene utilizzato sia in campo cosmetico che alimentare. L'olio di cartamo, che si ricava dalla lavorazione dei semi, è ricco di acidi insaturi (tra cui l'omega 6 e la vitamina K), e si utilizza molto sia in cucina, per esempio per produrre alcuni tipi di margarina vegetale, che nell'industria farmaceutica. I semi di cartamo inoltre hanno proprietà coagulanti, è perciò possono essere utilizzati per produrre addensanti per creme o budini. Dalla corolla dei fiori invece si estrae una sostanza, la cartamina, molto simile allo zafferano, e per questo spesso utilizzata come colorante alimentare, anche se, a dispetto del suo colore intenso, il sapore rispetto allo zafferano è molto lieve. Il colore intenso della cartamina la rende molto utilizzata anche in cosmesi, per produrre rossetti e altri prodotti.


Cartamo: Altri usi

Semi di cartamo Il cartamo è stato impiegato anche in ambito industriale e nell'allevamento di animali. Nell'industria si è cominciato a utilizzare solo recentemente, soprattutto nella produzione di colori e vernici, perché si è notato che l'olio di cartamo ha la proprietà di far essiccare più lentamente i colori. Il cartamo poi è utilizzato spesso come alimento per animali. L'intera pianta, sia fresca che seccata come si fa con il fieno, viene utilizzata come alimento per ovini; mentre, sempre con il cartamo, si possono produrre dei panelli ricchi di fibre e proteine che si utilizzano come cibo anche per altri animali. Le proprietà nutritive dei semi di cartamo fanno si che siano un alimento molto adatto al nutrimento di uccellini quali cardellini e canarini, ma sono adatti anche al nutrimento di uccelli esotici.



COMMENTI SULL' ARTICOLO